Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Boris, l’antidiplomatico: Le peggiori uscite del nuovo ministro degli Esteri britannico

Pubblicato

-

È il gatto a sette vite della politica inglese. Dato per finito, con il ritiro della sua candidatura a premier, Boris Johnson è tornato in sella dopo poche settimane, con un rientro in scena coi fuochi d’artificio: sarà ministro degli Esteri nel governo della neo-premier Theresa May.

I sudditi di sua Maestà allaccino le cinture perché ne vedranno nelle belle. Nella sua carriera di giornalista prima e in quella di politico poi, BoJo, come viene chiamato in Regno Unito, è riuscito a offendere un numero impressionante di governanti stranieri. Una strada costellata di incidenti diplomatici che non gli ha impedito, però, di essere scelto per guidare la diplomazia britannica.

Solo due mesi fa ha vinto un concorso indetto dallo Spectator, rivista di cui fu direttore, con una poesia in cui descriveva un rapporto sessuale tra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e una capra.

Pubblicità
Pubblicità

Sul conflitto in Medio Oriente ha tessuto le lodi del presidente siriano Bashar Al-Assad per i suoi sforzi contro l’Isis, sorvolando sul fatto che abbia sterminato la sua popolazione. Di riflesso, Johnson ha applaudito alla “chiarezza spietata” con cui Vladimir Putin ha sostenuto Assad.

Con i Paesi africani le cose non vanno meglio. In passato Johnson ha dovuto scusarsi per aver definito gli africani “negretti con il sorriso d’anguria“. Un’altra volta arrivò perfino a dire che l’Africa sarebbe amministrata meglio dalle ex-potenze coloniali.

Ma sono i politici americani il bersaglio preferito di Boris. Alla faccia della “relazione speciale” tra Regno Unito e Stati Uniti.

Pubblicità
Pubblicità

Quando era direttore dello Spectator chiamò l’allora presidente americano George W. Bush un “texano strabico che non sa metter due parole in fila e incarna l’arroganza americana in politica estera“.

Di Hillary Clinton scrisse, invece, in un editoriale sul Daily Telegraph, nel 2007: “Ha i capelli biondi tinti, le labbra imbronciate e uno sguardo blu d’acciaio, come un’infermiera sadica in un ospedale psichiatrico“. Boris continuò suggerendo che gli americani dovrebbero comunque votare per Hillary, per riportare il marito alla Casa Bianca. “Se Bill riesce a sopportare Hillary, riesce anche a gestire qualunque crisi globale“, scrisse Johnson.

Ma è con Barack Obama che Johnson ha dato il peggio di sé. Durante la campagna per il referendum sulla Brexit, Johnson si è scagliato contro il presidente americano, colpevole a suo avviso di aver dichiarato che il Regno Unito farebbe meglio a restare nell’Unione.

In un editoriale per il Sun, Johnson ha scritto che il presidente “in parte keniota” non è in grado di andare oltre il suo “odio ancestrale dell’impero britannico – di cui Churchill fu un grande difensore“.

Viene da chiedersi con quale logica – o in quale stato – la nuova premier May abbia scelto il funambolico Johnson per rappresenterebbe il Regno Unito nel mondo. Con un tale gaffeur alla guida degli Esteri, le figuracce sono assicurate!

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza