Connect with us
Pubblicità

La parola al direttore

Cesare Battisti e le farneticazioni di Ugo Rossi e compagni….

Pubblicato

-

Desolanti e goffamente impregnati di falsa e scadente retorica i discorsi ufficiali, lo scorso 12 luglio, in occasione della commemorazione di Cesare Battisti, nel centenario del martirio.

Sgombro subito il campo da equivoci e vengo immediatamente al sodo: la direttrice del Museo del Castel del Buonconsiglio (ospitante, fino al 6 novembre, la Mostra in onore del Martire), ha correttamente, pur con qualche omissione, rievocato l’Uomo, lo studioso, il politico, il combattente. Lei e soltanto lei!

Gli altri (ndr Giuseppe Ferrandi, direttore del Museo Storico di Trento, Alessandro Andreatta sindaco di Trento, Ugo Rossi presidente della Provincia autonoma di Trento, Cosimo Ferri, sottosegretario di Stato alla Giustizia)? Stendiamo un velo pietoso …..

Pubblicità
Pubblicità

Nell’estate del 1914, qualche settimana dopo lo scoppio della guerra mondiale (la “Grande Guerra” ebbe inizio il 28 luglio 1914, con la dichiarazione di guerra dell’Impero austro-ungarico alla Serbia), Benito Mussolini (caporedattore, nel 1909 a Trento, de «Il Popolo» di Cesare Battisti e della moglie Ernesta Bittanti), direttore de «L’Avanti» (organo del Partito socialista) scrisse un articolo per la neutralità dell’Italia, ma la frase del futuro Duce del Fascismo che i Trentini non si volessero staccare dall’Austria fece “infuriare”Battisti che orgogliosamente confutò quell’ affermazione con la lettera aperta, pubblicata sempre da «L’Avanti”, il 14 settembre 1914, con l’ “occhiello” dal titolo “Trentino e Trentini”. (1)

Fu quella lettera che convinse Mussolini a dimettersi dalla direzione de «L’Avanti» per sposare, fondando «Il Popolo d’Italia» le tesi interventiste? Può darsi.

Certo è che la “seconda internazionale (socialista)” , il cui congresso si sarebbe dovuto tenere nell’agosto del ’14, si frantumò allo scoppio della guerra mondiale. I socialisti di alcuni Stati si schierano a favore della politica bellica dei rispettivi governi: i proletari e lavoratori francesi e tedeschi si prendevano a schioppettate sulla Marna. Era la fine di un sogno, era la fine di un mito!

Pubblicità
Pubblicità

Cesare Battisti non sbagliò! Eventualmente altri sbagliarono. Egli non proclamò la guerra, fu l’Austria a farlo. Fu un italiano, fiero di esserlo. Lui fu Martire altro che traditore.

Chi la pensa diversamente è rinnegato o ignorante.

Non va dimenticato che il partito di Ugo Rossi presentò mozioni (n. 73 del 12 marzo 2014) in consiglio provinciale e in consiglio regionale (n. 8 del 18 marzo 2014, ritirata il 23 settembre 2014) perché si bandissero, durante le cerimonie di commemorazione della “Grande Guerra”, l’Inno nazionale e il Tricolore d’Italia.

Va però ricordato che il Presidente del consiglio regionale Diego Moltrer, dopo un colloquio con il sottoscritto, ritirò, formalmente il 26 settembre 2014, la sua firma dall’odiosa mozione provinciale.

Infine, chi esalta Battisti “cittadino” d’Europa, dimenticandosi cos’è l’Europa, è fuori dal mondo, un farneticante o solo un povero mentecatto!

L’Europa delle banche e della finanza, l’Europa che misura cetrioli e vongole, è lontana anni luce dagli ideali sociali e politici di Cesare Battisti.

Basta con la scadente retorica! I fatti della Storia vanno scritti, letti e raccontati con misurata sobrietà, non falsificati!

(1) Lettera aperta di Cesare Battisti a Benito Mussolini, pubblicata da “L’Avanti” il 14 settembre 1914

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza