Connect with us
Pubblicità

Trento

Pagare il biglietto del treno, un obbligo per tutti…

Pubblicato

-

Mi scusi, posso chiederLe il biglietto? O desidera, gentilmente, che passi più tardi, quando magari è già arrivata a destinazione? Mi presento: mi chiamo… sono il capotreno e vorrei esercitare, se mi è concesso, una funzione di controllo, affidatami dall’Ente per cui lavoro, cioè Trenitalia”…

Ormai, probabilmente in condizioni allarmanti di incertezza e di insicurezza, anche nella percezione e nell’immaginario comuni, quella delineata nelle righe iniziali non sembra poi una situazione così surreale o esclusivamente comica o tragicomica! Una realtà invece che enfatizza, peraltro, lo svilimento progressivo del senso dell’autorità.

Non poche pressione e resistenza, talvolta, ho notato, anche per diretta esperienza personale di pendolare di breve tratta, in insolenti e arroganti passeggeri, magari sdraiati sulle poltroncine, in tutta comodità, quasi fossero i padroni del treno; non sempre accettano di buon grado la legittima richiesta del bigliettaio, di esibire il ticket di viaggio.

Pubblicità
Pubblicità

Alcuni sono pronti a trovare scuse deboli e non plausibili, nel ruolo di vittime incolpevoli, alzando spesso il tono della voce ed alimentando così lo scontro, talvolta inveendo nei confronti del “malcapitato” di turno.

Talora la prepotenza, peraltro, di chi si sente ingiustamente osteggiato per la propria “diversità” culturale o di chi è riottoso al rispetto delle regole. C’è chi ricorre, indipendentemente dall’identità geografica, all’escamotage facilmente smascherabile dell’esibizione da “finto tonto” della tessera con l’abbonamento scaduto, mostrandosi quasi perplesso e basito, quando gli viene fatta notare la sua invalidità.

Altresì può capitare che, tra le ipotesi peggiori, i “portoghesi” di turno, talora rissosi, vengano fatti scendere alla fermata successiva, grazie anche, in alcuni casi, all’intervento impeccabile e, ahimè, necessario degli agenti di polizia ferroviaria. Certo delle situazioni che alimentano oltretutto il disagio e il timore degli altri passeggeri, che rischiano magari di essere coinvolti. Io, personalmente, non mi sento sempre sicuro, soprattutto, quando rientro in orario serale, circondato da “presenze inquietanti“.

Certo, anche i gravissimi fatti di cronaca dell’ultimo anno, probabilmente, inviteranno gli operatori del settore ferroviario ad una maggiore cautela, per quanto “non dovuta” e ad un autocontrollo esemplare. Di recente una nuova vile aggressione nella tratta di percorrenza Brennero-Verona nei confronti di una capotreno, messa in atto da un gruppetto sprovvisto di biglietto. Tuttavia, l’obbligo di presentazione del ticket di viaggio valido dovrà valere per tutti, “senza distinzione” di appartenenza etnica, non è forse vero?

Insomma, il personale ferroviario, già sottoposto a ritmi di lavoro logoranti, è costretto, probabilmente, a gestire situazioni di disagio e, a quanto pare non di rado, improvvise circostanze di emergenza, quali aggressioni indiscriminate e ingiustificate, forse, non sempre poi adeguatamente supportato.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza