Connect with us
Pubblicità

Trento

Truffa dei 10 euro fac – simile nei cambiamonete, in Trentino boom di casi nelle ultime ore

Pubblicato

-

Si estende anche nel Trentino la truffa ai danni dei commercianti con banconote false.

Qualcuno, infatti, ha messo a punto un sistema in grado di ingannare i software delle macchine cambiamonete.  In particolare, hanno usato banconote fac-simile da 10 euro, abilmente contraffatte, che venivano riconosciute come autentiche dalle macchine

Sono centinaia le aziende di tutta Italia, compreso il Trentino, che sono state truffate per migliaia di euro.

Pubblicità
Pubblicità

In Trentino l’allarme è scattato ieri sera quando le aziende che affittano i cambia monete, i distributori automatici, (compresi anche quelli dei carburanti) hanno riscontrato che tutti i lettori accettano le banconote da 10 euro contraffate con scritto sopra fac simile. In poche parole i truffatori inserivano banconote false e in cambio ricevevano monete buone che venivano reinserite nuovamente per cambiarle con banconote buone.

Tutte le aziende hanno dovuto cambiare e aggiornare i firmware del lettori in tutta fretta, operazione che si sta svolgendo da stamattina anche nella nostra provincia. In alcuni casi è stata addirittura inibita l’accettazione e l’erogazione dei 10 euro ed in altri i tecnici hanno dovuto entrare nella configurazione dei distributori e cambiarne i valori per evitare che la truffa continui.

Proprio per il cambio delle configurazioni si è creato il caos, infatti alcuni distributori non danno il resto, e quindi il cliente deve andare dal gestore a chiedere la restituzione.Su alcuni distributori è ben visibile la scritta «non vengono accettati i 10 euro». Le aziende in questo caso risarciranno i commercianti che hanno in carico i distributori.La cosa che per certi versi lascia stupefatti è che i 10 euro entrano nei distributori mettendoli in qualsiasi posizione. Il taglio è perfettamente nuovo, con la scritta «fac simile» sopra.

Pubblicità
Pubblicità

La cartamoneta in questione è manifestamente falsa, visto che c’è impressa la dicitura fac- simile: quindi il codice penale permette di possederne in quantità industriale senza nessuna incriminazione; per cui, nell’ipotesi nella quale si venga scoperti, non sarà facile contestare il reato di spendita di monete false che prevede delle pene fino a otto anni di detenzione

Ma il tipo di truffa non è nuovo, infatti nel 2014, i gestori di locali pubblici e di ditte di noleggio videogiochi avevano presentato denuncia alle questure di tutt’Italia lamentando il fatto di aver rinvenuto all’interno dei cambiamonete banconote false, anche da 50 euro, tutte recanti la scritta FACSIMILE, prive di numero di serie e su alcune era presente anche un scritta pubblicitaria.Evidentemente queste banconote recano gli elementi essenziali per trarre in inganno i lettori dei cambiamonete.

In caso di controllo da parte della polizia, il relativo possesso non è punibile in quanto trattasi di “falso grossolano” che non può indurre in errore nessuno, se non una macchina.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.
  • Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti
    L’accelerazione verso un mondo sempre più digitalizzato ha portato come conseguenza anche ad un aumento della criminalità online. Nei primi mesi del 2021 l’Italia è stata uno dei Paesi al mondo più colpito dalle minacce... The post Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti appeared first on Benessere Economico.

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza