Connect with us
Pubblicità

Trento

La sorgente dei sogni: il teatro fatto dai non vedenti.

Si entra bendati ed accolti dagli attori assieme ai quali si attraversano varie stanze e si rinuncia per qualche minuto al senso della vista. Si prova ad usare gli altri sensi facendo esperienza delle risorse personali, quasi mai sfruttate appieno, che permettono comunque di camminare.

Pubblicato

-

Si entra bendati ed accolti dagli attori assieme ai quali si attraversano varie stanze e si rinuncia per qualche minuto al senso della vista. Si prova ad usare gli altri sensi facendo esperienza delle risorse personali, quasi mai sfruttate appieno, che permettono comunque di camminare.

Un vero e proprio viaggio in cui sono stimolati tutti i sensi: olfatto, tatto, udito e gusto. Giocare con il buio, bendati e presi per mano da non vedenti, accompagnati in un percorso sensoriale. E’ questa la sfida dei sensi e degli affetti organizzata dalla Compagnia teatrale “Punti di vista” per sensibilizzare ai temi della disabilità visiva. Si tratta di un percorso del teatro dei sensi, dal titolo “La sorgente dei sogni” Gli spettatori entrano singolarmente nel labirinto sensoriale e interagiscono con gli attori.

«Facciamo toccare degli oggetti e ogni persona, in base alla propria esperienza, collegherà a quell’oggetto un ricordo particolare. Ogni esperienza sensoriale è diversa per ciascuno di noi: l’odore dell’alcool a qualcuno ricorderà la nonna che fa le pulizie, ad altri il disinfettante dell’ospedale. La memoria trasforma una esperienza sensoriale in positiva o negativa: il nostro obiettivo è quello di portare chi partecipa al nostro spettacolo in una dimensione onirica. Cerchiamo di ricreare le percezioni sensoriali tipiche dei sogni e trasmettere il bello del sognare» racconta il regista Valerio Sannetti.

Pubblicità
Pubblicità

Sono la prima compagnia autonoma di non vedenti: formata da 5 attori, che si occupano di tutto dalla regia, scenografia, costumi e testi. La compagnia "Punti di Vista" è una associazione culturale nata nel 2009 quando un gruppo di studenti ciechi dell'università La Sapienza di Roma ha messo in scena lo spettacolo dal titolo “Il modo migliore di incontrarsi e perdersi” con la regia di Enrique Vargas. La rappresentazione ottiene subito ottimi consensi di critica e di pubblico, tanto da vincere la seconda menzione speciale al festival internazionale di Varsavia. Solo a Roma vengono fatti tre cicli di repliche.

Con la nostra compagnia Punti di Vista giriamo l’Italia per creare dei labirinti sensoriali. Le finalità di questo teatro sono: uscire fuori dalla tirannia della vista ed essere guidati ad una maggiore attenzione consapevole ad alcuni dei nostri sensi come: tatto, olfatto e udito e sperimentare emozioni positive attraverso la relazione di collaborazione e fiducia che si instaura tra attori e partecipanti.

«È stata una grande emozione», racconta Emanuela, una delle attrici della compagnia. «Al termine di ogni spettacolo chiediamo alle persone di scrivere le loro impressioni: I nostri applausi sono gli scritti che ci lasciano, la dimostrazione che abbiamo fatto bene il nostro lavoro. Il commento più bello è stato quello di un uomo di 80 anni che si è commosso nel rivivere alcune esperienze sensoriali durante la nostra rappresentazione. Eravamo riusciti a tirare fuori il bambino che era in lui e a concedergli un po’ di tempo per riflettere sulla sua vita. Lavoriamo molto sulla memoria: anche se ripetiamo per ore la stessa parte, ogni volta è come se realizzassimo uno spettacolo diverso perché è la singola persona che attribuisce significati differenti».

Pubblicità
Pubblicità

Questo articolo riprende, con lievi modifiche, un testo di Cristina Montagnaro apparso su Il Messaggero il 23.06.2016

{facebookpopup2}

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento2 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

Necrologi

Categorie

di tendenza