Connect with us
Pubblicità

Trento

Cinema Solare Itinerante: al via 7 tappe fra incontri, avventure e sogni.

Il Cinema Solare Itinerante è un camion attrezzato per proiettare film grazie a un impianto fotovoltaico. 

Pubblicato

-

Il Cinema Solare Itinerante è un camion attrezzato per proiettare film grazie a un impianto fotovoltaico. 

Da anni i suoi due autisti girano il mondo per portare il cinema ai bambini che non l'hanno mai visto. Tra un viaggio e l'altro faranno tappa in Trentino: potremo così conoscere di persona i coraggiosi autisti del camion solare e raccogliere zainetti, astucci, quaderni, penne, gomme e matite che saranno portati in Mali e in Burkina Faso durante la prossima spedizione. Ogni serata sarà una grande festa con giochi, animazione e laboratori per bambine e bambini, cena solidale, musica e film per tutti! L'ingresso è libero.

Il progetto CINEMA SOLARE ITINERANTE in Trentino – 2016 mira a riproporre in tutta la sua forza la proiezione cinematografica come occasione per uscire dalle proprie abitudini – e dalle proprie abitazioni – per condividere un racconto, un'emozione, una storia.

Pubblicità
Pubblicità

La proiezione cinematografica è proposta come punto di partenza per un momento aggregativo e non come punto conclusivo di una serata. Per questo verranno organizzate numerose attività oltre alla proiezione, che coinvolgeranno diversi aspetti dello stare insieme, dal gioco alla musica al cibo. L'obiettivo è creare le condizioni favorevoli per conoscere altre persone, per dialogare, per divertirsi insieme.

Ogni appuntamento è stato organizzato in collaborazione con un'ampia rete di realtà del territorio (sia istituzionali che associazionistiche), ognuna delle quali porterà il proprio contributo di energie ed esperienza per far sì che ogni serata sia un momento di incontro autentico e partecipato.

L'incontro e la collaborazione tra l'Associazione Nuovo Cineforum Rovereto e l'Associazione Bambini del deserto Trentino avviene sul comune terreno del cinema inteso come strumento di socializzazione, incontro e reciproca conoscenza.

In un'epoca in cui il cinema diventa sempre più un fatto privato o domestico (grazie alla diffusione di pay tv e canali digitali fruibili da dispositivi personali quali tablet, smartphone, pc), riscoprire la forza aggregativa di una proiezione pubblica all'aperto significa riportare al centro di una comunità il valore della condivisione di una narrazione. A questa proposta si aggiunge l'importanza e il valore dell'attività dell'Associazione Bambini del deserto, che verrà raccontata e presentata nel corso di ogni serata, consentendo così di far conoscere a ragazzi e adulti la vita quotidiana dei ragazzi che abitano nelle regioni del Sahara e del Sahel.

Pubblicità
Pubblicità

L'Associazione Bambini del deserto rappresenta un esempio straordinario per portare il sogno del cinema a chi non ha mai avuto la possibilità di vederlo. Chi ha avuto occasione di vedere lo sguardo incantato di un bambino che vede un film per la prima volta vi riconosce il proprio sguardo e quell'insieme di emozioni che un film è in grado di suscitare nei giovani spettatori.

Dalla condivisione di una visione (ma anche di una melodia, di un gioco, di un pasto) può nascere l'esperienza della radice comune che ci unisce alle altre persone e che si basa sull'incontro e sullo scambio di emozioni.

Associazione Nuovo Cineforum Rovereto

Associazione attiva dal 1998 nella promozione della cultura cinematografica, ogni anno organizza rassegne cinematografiche a Rovereto. Ha collaborato con Comune di Rovereto, Centro Servizi Culturali Santa Chiara, Osservatorio Balcani e Caucaso, Associazione Insieme, SmartLab, ANPI Rovereto-Vallagarina, Associazione Alzheimer Rovereto, Effetto Notte Pergine.

Associazione Bambini nel Deserto – Trentino

Associazione trentina affiliata all'organizzazione umanitaria nazionale Bambini nel Deserto che realizza progetti e programmi di intervento caratterizzati da azioni dirette e concrete nei paesi del Sahara e del Sahel. Bambini nel Deserto – Trentino promuove il progetto Cinéma du Desert che dal 2009 porta il cinema nelle aree più remote del pianeta grazie a un sistema solare installato su un camion/cinema itinerante.

CINEMA SOLARE ITINERANTE

A cura di Nuovo Cineforum Rovereto, Bambini nel Deserto – Trentino e Cinéma du Désert.
Coordinatrice del progetto: Micol Cossali

Con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e Comune di Rovereto.

I compagni di viaggio:

Associazione Ba-ba, Babarum, Bar Loco's, Cantiere dell'ospitalità Isera, C’entro anch’io, Cinformi, Comitato Carnevale e Comitato festa delle famiglie S.Giorgio, Comitato Carnevale di Marco, Comitato Iniziative Brione, Cooperativa Gruppo 78 e Progetto Teseo, Cooperativa sociale La Ruota e Locanda Dal Barba, Danzare la pace, Fresbee Fever, Associazione Genitori In Gioco, Intercity Ramblers e Relab (U.B.Girella onlus), Locanda Il Masetto, Associazione Multiverso, Musica Cittadina Riccardo Zandonai, Oratorio Marco Noi, Punto d'approdo, Quartiere solidale, Scout CNGEI, Social Catena, Circoscrizione Marco, Circoscrizione Rovereto Nord, Circoscrizione Sacco-S.Giorgio, Comune di Isera, Comune di Villa Lagarina, Comune di Volano, Comune di Terragnolo, Comunità della Vallagarina.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Tensione in centro storico, africano dà in escandescenza

Pubblicato

-

Momenti di grande tensione nel tardo pomeriggio in centro storico di Trento all’incrocio tra via Diaz e via Oss Mazzurana. Un nord africano improvvisamente ha cominciato a dare in escandescenza senza nessun motivo urlando e minacciando i passanti.

Sul posto sono intervenute due pattuglie della Polizia di Stato con sei agenti (foto) che hanno sorvegliato senza mai intervenire il soggetto che dopo aver urlato per circa un ‘ora si è calmato da solo.

Pare che il giovane – secondo alcuni testimoni – sia lo stesso che ubriaco e sotto l’effetto di stupefacenti si è calato i pantaloni in piazza Duomo durante uno spettacolo durante le feste natalizie. 

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Arrestato 44 enne marocchino per furto e molestie

Pubblicato

-

I Carabinieri della Compagnia di Trento hanno tratto in arresto un 44 enne magrebino resosi responsabile di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Intorno alle 22.30 di ieri, infatti, l’autoradio del radiomobile di Trento interveniva in via della Cervara, presso la comunità “sentiero”, perché una persona stava disturbando insistentemente al citofono.

Nel mentre si avvicinava al civico esatto, la pattuglia intravedeva un uomo che cercava di nascondersi alla vista dei militari.

PubblicitàPubblicità

Fermato, nel tentativo di controllarlo ed identificarlo, opponeva però resistenza ai Militari spintonandoli.

Dopo alcuni tentativi i carabinieri, con non poche difficoltà riuscivano a bloccarlo.

Nel perquisirlo, il magrebino veniva trovato in possesso anche di una tastiera di un videocitofono, che risultava essere asportata poco prima dalla sede della comunità che aveva richiesto l’intervento al 112, come peraltro lui stesso ammetteva.

Ultimate le operazioni di rito, il marocchino è stato trattenuto presso la camera di sicurezza del Provinciale Carabinieri di via Barbacovi a disposizione dell’A.G., in attesa della direttissima, celebrata nella mattinata odierna (convalidato l’arresto e trattenuto in carcere come misura cautelare).

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Divieti per gli autotrasportatori in Tirolo: incontro in Provincia

Pubblicato

-

Portare la questione a Bruxelles e a Roma al fine di ottenere chiarezza sulla legittimità dei divieti di trasporto di un elevato numero, ampliato dal primo gennaio scorso, di categorie merceologiche sui Tir attraverso l’Austria.

E’ la richiesta che il mondo dell’autotrasporto trentino ha sottoposto al presidente Maurizio Fugatti nel corso di un incontro che si è tenuto in Provincia.

Erano presenti Lucio Sandri, presidente degli autotrasportatori trentini, l’amministratore delegato di Autobrennero SpA, Diego Cattoni, il dirigente del servizio Trasporti pubblici della Provincia, Roberto Andreatta e la consigliere provinciale Vanessa Masè, che ha portato recentemente la questione all’attenzione del Consiglio.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Fugatti si è detto sensibile alla questione e ha annunciato che scriverà al ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli per chiedere il suo interessamento.

Anche Autostrada del Brennero ha confermato la sua grande attenzione al tema e nell’incontro si è parlato di posti attrezzati di verifica sui mezzi in ingresso in A22, al fine di monitorare sia i livelli di inquinamento, sia i profili di sicurezza dei mezzi che transitano lungo il suo percorso.

L’occasione è risultata utile per affrontare il tema dell’intermodalità che vede impegnata anche l’amministrazione provinciale, nella consapevolezza da parte di tutti che si tratta di un processo di grandissima portata che richiede investimenti, tempo e snellimento delle procedure.

In chiusura si è parlato infine di patenti. E’ già stato avviato un sostegno alle spese da parte della Provincia e la misura sarà ampliata prevedendo incentivi a chi intenda abilitarsi alla professione anche qualora si tratti di soggetti già occupati.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza