Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Hillary l’antipatica: perché Clinton fatica a conquistare il cuore degli americani

Hillary Clinton è ufficialmente la prima donna nella storia candidata alla Casa Bianca. Ha raggiunto la maggioranza assoluta di delegati e superdelegati che, alla convention di Filadelfia, il prossimo 25 luglio, la incoroneranno candidata del Partito democratico alle elezioni per la presidenza degli Stati Uniti, il prossimo 8 novembre.

Pubblicato

-

Hillary Clinton è ufficialmente la prima donna nella storia candidata alla Casa Bianca. Ha raggiunto la maggioranza assoluta di delegati e superdelegati che, alla convention di Filadelfia, il prossimo 25 luglio, la incoroneranno candidata del Partito democratico alle elezioni per la presidenza degli Stati Uniti, il prossimo 8 novembre.

È una vittoria che va dedicata a ogni bambina che ha grandi sogni e che d’ora in poi saprà che tutto è possibile, persino diventare presidente degli Stati Uniti”, ha dichiarato Clinton festeggiando la vittoria.

I grandi sogni a Hillary non sono mai mancati. Figlia maggiore di Hugh Rodham, dirigente di una fabbrica di tessuti e Dorothy Emma Howell, casalinga, la giovane Clinton ricevette un rigida educazione metodista, che la temprò nel carattere e le permise di arrivare fino all'Università di Yale, dove studio legge. Qui nell'estate del 1971, conobbe Bill.

Pubblicità
Pubblicità

Come avvocato ebbe una carriera folgorante: dopo l'università, si trasferì a Washington, dove fu assunta nei migliori studi. A 35 anni era già tra i primi cento legali del Paese.

Come First Lady, prima, e politica, dopo, non si può dire sia stata da meno. Braccio destro di Bill, ha saputo sopportare con dignità i tradimenti di lui, ed è riuscita, con rigore metodico, a scalare le gerarchie del partito che fu del marito. Sconfitta da Obama nel 2008, non ha gettato la spugna, ma ha accettato la prestigiosa carica di Segretario di Stato. Otto anni dopo, eccola di nuovo qui, pronta a finire quello che aveva cominciato, a ritornare, da Presidente, nella Casa Bianca che lasciò, da First Lady, esattamente quindici anni fa.

Per 14 anni consecutivi, 20 in totale, Hillary è risultata la donna più ammirata dagli americani nel sondaggio ricorrente della Gallup. Una donna dalla determinazione straordinaria, che, però, a un passo dal successo, fatica, per l'ennesima volta, a riscontrare la simpatia della popolazione.

Pubblicità
Pubblicità

Con Hillary è così: quanto è in ginocchio, la gente la percepisce come “vera” e se ne innamora. Ma quando è lanciata verso la vittoria, scatena ogni tipo di antipatia. Troppo seria, troppo secchiona. Bugiarda, calcolatrice, inevitabile. Troppo legata ai poteri forti, troppo donna. Il male in persona! Le parodie online si sprecano, i suoi avversari ne hanno per tutti i gusti.

Le femministe, poi, la detestano. Dicono che è arrivata dove è arrivata in quanto “moglie di Bill”. Perdonando quel fedifrago del marito, l'accusano di essersi messa sotto i piedi la causa delle donne, in nome di un'ambizione che non conosce limite. Il commento peggiore: “Se non sei riuscita a farti amare da tuo marito, perché dovremmo amarti noi?”.

Hillary fa spallucce e, in barba ai suoi detrattori, procede decisa, pronta per lo scatto finale. A due passi dal traguardo di una vita.

Clinton ha veramente poco in comune con i suoi elettori e questo, forse, è il motivo per cui fatica così tanto a conquistare i loro cuori. Non fa le battute idiote di Bush e non gioca a basket come Obama. La sua storia non ha niente di ordinario e, ancora di meno, di divertente. È la storia di una donna dall'ambizione illimitata, che, munita di una perseveranza fuori dal comune, è riuscita ad arrivare là dove nessuna donna prima di lei è mai arrivata. A due passi dalla poltrona dove siede l'uomo più potente del mondo.

Il modo in cui si descrive, poi, non aiuta certo ad avvicinarla alla gente. Nel suo primo tweet, Clinton disse di sé: “Moglie, madre, avvocato, attivista per le donne e i bambini, first lady dell’Arkansas, first lady degli Stati Uniti, senatore, segretario di Stato, scrittrice, proprietaria di cane, icona di acconciature, patita di tailleur, incrinatrice di soffitti di cristallo”. Insomma, chi più ne ha più ne metta!

In America si racconta una storiella che rende perfettamente la misura della sua determinazione. Hillary torna con il marito in Arkansas, stato di cui Bill fu governatore, e, passando davanti a un distributore, dice: “Guarda, quel benzinaio era il mio ex fidanzato!”. Bill fa una smorfia e commenta: “Pensa, se lo avessi sposato, invece di fare la First Lady saresti finita anche tu alla pompa di benzina”.

Lei allora si volta e, senza perdere minimamente la calma, gli risponde: “No, lui sarebbe diventato Presidente degli Stati Uniti, e tu ora saresti qui a riempirci il serbatoio”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Alfio Ghezzi: al Mart il perfetto connubio tra territorio, tradizione e semplicità
    Gli anni dell’infanzia, si sa, sono quelli che più segnano la nostra personalità nell’età adulta, e così dopo le esperienze nei più blasonati alberghi italiani e gli anni trascorsi con i maestri Gualtiero Marchesi e Andrea Berton, Alfio Ghezzi mai avrebbe immaginato che il Mart, nel suo Trentino, sarebbe diventato così importante per lui. Si […]
  • Castello Bonaria: nell’Alta Maremma un Luxury SPA Resort di eccellenza
    Meta ideale per chi sogna una vacanza in cui i tempi vengono scanditi dal silenzio e dall’armonia della natura, il Castello Bonaria offre agli ospiti anche un Centro Benessere, una piscina e un Ristorante con terrazza sulle colline toscane: tutto quello che serve per un Luxury SPA Resort di eccellenza. Adagiato tra vigneti e uliveti, il […]
  • AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici
    A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi e prodotti per la casa, si va subito a pensare ad Ava&May, un brand relativamente giovane ma di altissima qualità e dai prodotti con profumi […]
  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]

Categorie

di tendenza