Connect with us
Pubblicità

Trento

Cadine: inseguito da due orsi, salvo per miracolo

Era arrivato in cima alla salita del Sorasass a Cadine e si stava preparando per la discesa quando Diego Cintura si è trovato di fronte 2 orsi. 

Pubblicato

-

Era arrivato in cima alla salita del Sorasass a Cadine e si stava preparando per la discesa quando Diego Cintura si è trovato di fronte 2 orsi. 
 
L'uomo senza battere ciglio ha cominciato a pedalare e scendere a rotta di collo per la discesa. Dopo un pò ha provato a fermarsi e ha visto l'orso che cominciava ad inseguirlo a tutta birra. Dopo cento metri l'uomo girandosi ha visto che l'orso ormai era a circa 5 metri da lui. A questo punto Cintura ha deciso di svoltare in una piccola stradina per cercare di spiazzare l'orso e non si è più voltato fino a casa.
 
Diego Cintura, (nella foto sopra) una moglie e tre figli, che ha rilasciato ad RTTR la sua dichiarazione raccontando di aver passato alcuni brutti minuti, è ancora sotto shock. Nella zona corre sempre il ricordo di quanto è successo a Vladimir Molinari l'uomo che stava facendo jogging con il suo cane il 10 giugno 2015, che fu aggredito da un orso. In quel caso ando molto peggio, infatti Molinari si era difeso con calci e pugni dall'orso, e probabilmente questo lo aveva salvato da una morte certa. ( qui l'articolo)
 
Sul corpo si contarono almeno dieci zampate, una delle quali maciullò un braccio, e un'unghia che rimasta nelle ferite, fu estratta all'ospedale di santa Chiara. In quel frangente l'orso tentò anche di attaccare il cane che accompagnava l'uomo. L'unica cosa che accomuna Cintura e Molinari, è l'amicizia, infatti i due si conoscono da tempo.  

Cintura ha avvertito subito la forestale che ha dichiarato che potevano essere due orsi in amore. (nella foto sotto il posto dove sono stati incontrati gli orsi)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Click to comment

0 Comments

  1. alessandra cesari

    25 Luglio 2017 at 8:40

    Non è un orso pericoloso solo quello. Tutti gli orsi sono pericolosi per chi frequenta i boschi. Ma come è possibile parlare a voce alta, cantare e fare rumore mentre si va nel bosco? Una volta ci insegnavano ad essere silenziosi per rispettare gli animali. ascoltare gli uccelli e poter sentire tutti i rumori caratteristici del bosco. Adesso dobbiamo fare il contrario. Chi va nel bosco deve continuamente guardarsi attorno per vedere di non “sorprendere” l’orso che, altrimenti, si spaventa e si irrita se ho il mio cane con me. Se poi devo assumere un atteggiamento passivo come consiglia la Provincia, desidero un addetto ai lavori che mi dia una dimostrazione pratica. Andiamo nel bosco, incontriamo l’orso, io mi metto ben distante ed osservo come il forestale, il Presidente della Provincia, l’Assessore alle foreste ecc… fanno ad assumere il famoso atteggiamento passivo.

  2. Luisa

    25 Luglio 2017 at 23:37

    La penso come lei e spero che vengano ascoltate le persone che abitano nei paesi e non solo le persone distanti che non vivono tutti i giorni con l orso appena fuori dagli abitati … Vivere il bosco e la montagna in silenzio con solo i suoni del bosco,il mio respiro i mie passi e il cuore che batte. Questo è quello che voglio far conoscere A mia figlia e che ho imparato ad apprezzare grazie a mio padre. Ma ogni anno è sempre più difficile non ti senti sicuro . Magari approfitto della stagione fredda, ma perché devo limitarmi a vivere la mia vita in montagna come si faceva fino a 15 anni fa ;purtroppo la paura c’è e non lo posò negare

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza