Connect with us
Pubblicità

Trento

Maratona Buona Scuola, approvati nella notte solo tre ordini del giorno.

Dopo cena è proseguita fino a mezzanotte, nell'aula del Consiglio provinciale, la maratona oratoria delle opposizioni sugli ordini del giorno collegati al disegno di legge 126 della Giunta per il recepimento della normativa nazionale sulla “Buona Scuola”.

Pubblicato

-

Dopo cena è proseguita fino a mezzanotte, nell'aula del Consiglio provinciale, la maratona oratoria delle opposizioni sugli ordini del giorno collegati al disegno di legge 126 della Giunta per il recepimento della normativa nazionale sulla “Buona Scuola”.
 
L'assemblea legislativa ha dato il via libera a 3 ordini del giorno. I lavori riprendono domani alle 9.00. In uno dei suoi interventi Fugatti (Lega) ha ipotizzare che la discussione degli ordini del giorno potrà terminare, ad essere ottimisti, sabato tra le 10.00 e mezzogiorno e ha annunciato che oggi la contrapposione sarà ancora più dura. Civettini ha letto la notizia dell'avvio domani della procedura di mobilità per i lavoratori della Marangoni annunciata dalla proprietà, e ha chiesto per questo un incontro urgente con l'assessore Olivi.
 
Laurea ISEF o in scienze motorie per i futuri “maestri di ginnastica”.  – Emendato e approvato all'unanimità (27 voti) l’odg del giorno 13 di Gianfranco Zanon (Pt), che nel nuovo dispositivo impegna la Giunta “a promuovere l'affidamento delle ore di attività motoria nelle scuole di primo ciclo (6-11 anni), a personale in possesso del diploma ISEF o laurea in scienze motorie che abbia conseguito l’abilitazione o l’idoneità all’insegnamento nella scuola primaria”, titoli oggi non richiesti. Degasperi (M5s) ha giudicato positivamente il testo emendato che non detta più tempi e tutela gli attuali “maestri” di attività motoria. Zanon ha ricordato che per arrivare alla sostituzione degli insegnanti con i laureati il percorso non sarà breve.
 
A favore dell'odg si è espressa Bottamedi (misto), secondo cui i laureati dovranno “affiancarsi” ai docenti attuali e non sostituierli. Civettini (Ct), d'accordo sull'odg, non ha nascosto dubbi sulla sua attuazione. Cia (misto), pur condividendo il testo, si è detto perplesso sul testo modificato dalla Giunta. Un sì all'odg è arrivato anche da Fugatti (Lega) e da Borga (Ct) che ha mantenuto la sua “cogenza”.
 
Sì ad accordi delle scuole per “praticare” arti: musica danza e teatro. – Via libera a pieni voti (30) anche all’odg 14 di Gianfranco Zanon (Pt), che impegna la Giunta a promuovere un sistema integrato pubblico del complesso delle arti performative (musica, danza, teatro e le varie forme ibride di espressione artistica, anche di tipo multimediale) garantendo la possibilità a tutte le scuole di attivare accordi e collaborazioni con soggetti terzi accreditati presso la Provincia che operino nel Trentino, così come già previsto dalla “legge Salvaterra” del 2006 per la formazione musicale. D'accordo Fugatti (Lega) e Civettini (Lega), secondo cui l'educazione artistica arricchirebbe l'offerta scolastica.
 
Degasperi (M5s) ha apprezzato l'odg che valorizza la scuola orientata all'homo sapiens contro la legge 107 di Renzi improntata invece al modello dell'homo faber. Il valore del dispositivo è tanto maggiore proprio perché il ddl ignora le arti performative. Difficile inoltre, ha aggiunto, attuare il dispositivo a risorse invariate. Per Bottamedi (misto) è importante che queste attività artistiche entrino nella scuola affiancando agli insegnanti degli esperti con il finanziamento della Pat. Per Cia l'attività artistica potrebbe valorizzare i talenti degli studenti come già dimostrano molte associazioni. Zanon ha risposto alle domande sui costi per realizzare l'odg auspicando che, vista l'importanza di queste discipline artistiche per i ragazzi, le risorse si trovino nelle pieghe del bilancio provinciale. Favorevole all'odg anche Progetto Trentino con Simoni perché arricchirà questa legge. Stiamo però discutendo del nulla, ha aggiunto, se non arriveremo ad una conclusione. Anche Fasanelli (misto) si è dichiarato d'accordo con l'odg.
 
Civettini dà notizia dell'avvio, domani (venerdì 10 giugno), della procedura di mobilità per i lavoratori della Marangoni e chiede una riunione urgente con l'assessore Olivi.
 
Interrompendo la discussione degli odg e rivolgendosi all'assessore Olivi, Civettini (Lega) ha dato notizia dell'avvio domani della procedura di mobilità dei lavoratori della Marangoni appena confermato dalla proprietà. E ha poi letto la richiesta di Marangoni di un incontro del tavolo negoziale lunedì 13 alle 9.30 nella propria sede. Civettini ha sollecitato per questo una riunione urgente dei capigruppo e dei consiglieri interessati con l'assessore per discutere del tema.
 
Sì ad uno studio per capire gli effetti dei media digitali sugli alunni. – Via libera unanime (28 voti) all’odg 15 di Rodolfo Borga di Civica trentina, che impegna la Giunta a commissionare uno studio approfondito sugli esiti per l'apprendimento dell'utilizzo a fini didattici dei media digitali come le lavagne interattive oltre ai computer portatili. Sulla base dei risultati dello studio l’odg prevede l’attivazione di eventuali correttivi all’organizzazione didattica. E sollecita soprattutto attenzione all'utilizzo dei media digitali negli asili e nelle scuole elementari e medie.
 
D'accordo con l'odg si sono dichiarati Fugatti (Lega) e Cia (misto), secondo cui il rischio dei media digitali è che gli insegnanti deleghino a questi mezzi il compiti di stimolare gli alunni. Favorevole anche Degasperi, che ha rilevato l'assenza nel ddl di Rossi di riferimenti al potenziamento delle infrastrutture digitali, al miglioramento delle competenze digitali degli alunni e all'individuazione di un docente responsabile in questo campo. Per Bottamedi (misto), se un abuso dei media digitali può avere conseguenze negative, un uso intelligente ad esempio delle lavagne interattive ha invece sicuramente effetti positivi perché capace di coinvolgere gli alunni. Condivisibile, per Bottamedi, l'idea di approfondire l'argomento con uno studio. “Le mode come questa – ha osservato Borga – spesso impediscono di usare la testa.
 
Il problema è l'utilizzo a fini didattici di questi che sono solo strumenti. Per questo serve uno studio serio, obiettivo e indipendente”. Borga ha emendato e “ammorbidito” il testo del proprio odg prevedendo anche un passaggio dalla commissione consiliare competente. A sostegno dell'odg si sono poi espressi Zanon (Pt) e Giovanazzi (AT) che ha condiviso il rischio che l'utilizzo dei media digitale “atrofizzi i neuroni” degli alunni. Bene quindi la proposta di uno studio.
 
CFP Enaip di Riva: presto il V° anno per la formazione nel turismo. – La seduta è stata sospesa prima di arrivare a votare l’odg 16 di Luca Giuliani del Patt, che impegna la Giunta ad istituire dall’anno scolastico 2016-2017 il V° anno integrativo all’Istituto CFP Enaip di Riva del Garda per permettere di conseguire la maturità di Stato e completare la filiera formativa (Alta Formazione Turistica) in quest’area particolarmente vocata all’accoglienza e all’ospitalità. Il V° anno, prosegue il dispositivo dell'odg, dovrà assicurare agli studenti l’opportunità di accedere all’università per completare la propria formazione. Borga (Ct) ha evidenziato che all'odg manca la firma di vari consiglieri del Patt. Contro l'odg si è invece dichiarato Degasperi (M5s), perché prevedere un V° anno solo all'Enaip di Riva risulterebbe un privilegio discriminatorio nei confronti degli studenti di tutti gli altri istituti della formazione professionale. A suo avviso il V° anno dovrebbe essere la norma in tutti i CFP del Trentino. Giovanazzi (AT) ha preannunciato il proprio voto a favore pur chiedendo che il V° anno sia introdotto in tutti gli istituti di formazione professionale, visto che questo è previsto dalla legge Salvaterra del 2006. E ha chiesto di emendare il testo dell'odg per inserire questa modifica.
 
Secondo Cia (Ct) se proprio si voglio concentrare attività come questa a Riva del Garda, allora andrebbe sollecitata la realizzazione del progetto di collegamento Loppio-Busa, per snellire il traffico in quell'area. Fugatti (Lega) ha ricordato che i CFP erano considerati scuole di serie B o C, perché solo i licei permettevano di andare all'università. Oggi le scuole professionali vanno invece valorizzate perché preparano più rapidamente di altri gli studenti al mondo del lavoro.
 
A Degasperi Giuliani ha spiegato che la richiesta del V° anno a Riva è resa possibile dal numero degli iscritti e dall'interesse manifestato dagli alunni. Inoltre Riva del Garda è un centro particolarmente vocato al turismo. Civettini ( Ct) ha contestato fortemente la scelta di istituire il V° all'Enaip di Riva e non anche a Rovereto e Levico per permettere a qualche esponente del Patt di rivendicare il merito di aver ottenuto questo obiettivo. Anche secondo Bottamedi (misto) il polo formativo turistico andrebbe completato con il V° anno e l'Alta Formazione non solo a Riva del Garda ma anche a Levico e Tesero.
Bottamedi si è comunque espressa a favore dell'odg. Degasperi ha replicato a Giuliani ricordato che all'Enaip di Tione, dove già esiste il Và anno, gli iscritti sono 700. Il consigliere ha chiesto ai consiglieri del Pd se condividono che un istituto privato come questo abbia il V° anno mentre gli altri CFP pubblici no. Chiaro che le famiglie sceglieranno un istituto professionale con il Và anno. Degasperi ha perciò ribadito di non voler votare l'odg. Il voto è stato rinviato a domani.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Legge di Bilancio 2022, qualche anticipazione delle misure
    Da pochi giorni è stato approvato il documento programmatico di bilancio che definisce le linee di intervento che verranno inserite nella manovra finanziaria, incidendo sui principali indicatori macroeconomici e di finanza. Legge di Bilancio 2022,... The post Legge di Bilancio 2022, qualche anticipazione delle misure appeared first on Benessere Economico.
  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza