Connect with us
Pubblicità

Musica

Fluttuare con gli «Hate You Forever»

Ascoltando gli Hate you forever ci si sente galleggiare in un’atmosfera rarefatta.

Pubblicato

-

Ascoltando gli Hate you forever ci si sente galleggiare in un’atmosfera rarefatta.

La voce è lontana, i suoni fluttuano, ci si fa trasportare da una musica a tratti palpitante, in altri eterea.

Pubblicità
Pubblicità

Shoegaze ed elettronica s’incontrano in questo originale gruppo, nato nel 2013 all’interno del conservatorio e formato da Riccardo Fichera (chitarra, basso, strumenti virtuali), Giacomo Maturi (strumenti virtuali) e Ivan Malosso (voce).

Nel 2015 esce il loro primo EP, omonimo ed autoprodotto, contenente sei pezzi. Andiamo a conoscerli meglio.

Mi potete raccontare il vostro percorso musicale? Com'è nato questo progetto?

Pubblicità
Pubblicità

Il gruppo è nato da me (parla Riccardo, ndr) e Giacomo, studiamo assieme Musica Elettronica al conservatorio di Trento, e non so bene come ad un certo punto abbiamo deciso di provare a fare della musica assieme, tutto molto per caso

Perché avete scelto di fare questo genere? Quali sono le vostre influenze?

Il genere è venuto fuori da sé, partiamo da ascolti molto diversi. Io al tempo ascoltavo molta musica anni '80, new wave e non solo (molto Dunedin Suond e i gruppi della Flying Nun, ma anche il pop lo-fi dei Television Personalities). Giacomo invece è stato sempre più su ascolti più classicamente elettronici

Mi potete raccontare la storia del vostro EP?

“L'EP è nato sempre per caso, avevamo cominciato a registrare delle cose e abbiamo pensato quindi di fermare e dare una forma a ciò che stava uscendo” 

Come componete?

Dipende. A volte le canzoni partono da improvvisazioni, altre volte semplicemente uno di noi registra qualcosa per conto suo che poi viene rimaneggiato assieme appena se ne ha l'occasione

Quali sono i momenti che ricordate come i migliori della vostra storia, e magari i peggiori?

Peggiori fortunatamente non ce ne sono stati ancora! Anche se la partenza di Ivan per Berlino è stato un triste evento per noi. Per lui meno. I momenti migliori non saprei, penso che il fatto di vedere che il nostro disco viene apprezzato dalle ahimè poche persone che lo hanno ascoltato è sicuramente una cosa piacevole

Quali sono le vostre speranze per il futuro del progetto? Avete in cantiere altri lavori?

Speriamo di riuscire a completare un secondo lavoro entro l'estate e speriamo di riuscire ad organizzare un piccolo tour

Di seguito il comunicato stampa uscito per presentare l’EP “Hate you forever”

HATE YOU FOREVER

self-titled EP

La narrazione dell'adolescenza che ci è stata tramanda parla di primi incontri, imbarazzi ed esperienze consumatesi entro un dato numero di anni. Siamo abituati a immaginarla come tappa di un percorso lineare, un frammento di tempo. Ma ci sono anche luoghi che, trasudando immobilismo e confini ardui da valicare, hanno il potere di diventare terra adolescenziale, indipendentemente dall'età anagrafica di chi li abita.

L'omonimo EP di Hate You Forever, self-released nel settembre 2015, è stato edificato tra diverse città di provincia del nord est. Ad unirle, l'accavallarsi di zone industriali e campi, spazi universitari e quotidiani rifiuti dell'Altro. Le premesse sulle quali la propria città, natia o acquisita, passa dall'essere approdo a luogo privo di fertilità da lasciarsi alle spalle.

“Hate You Forever” è la prima creatura elettronica di Riccardo Fichera, Giacomo Maturi e Ivan Malosso, e in quanto tale, è a sua volta una piccola adolescenza.

Registrato con un'abile commistione di strumenti tradizionali e virtuali, e mixato da Marco Ricci (Casa del Mirto), questo EP rappresenta un'idiosincratica esplorazione del malessere che accompagna la fine di una relazione, in una città che sembra non avere più nulla da offrire.

Hate You Forever

Riccardo Fichera: chitarra, basso, strumenti virtuali

Giacomo Maturi: strumenti virtuali

Ivan Malosso: voce

"Hate You Forever"

01 – Youth Games

02 – Hiding

03 – Tommy

04 – Meet Again

05 – Boy

06 – Run Away

Tutti i brani scritti da Hate You Forever. Testi di Riccardo Fichera, eccetto Tommy (testo di Ivan Malosso).

Registrato e prodotto da Hate You Forever tra Trento e Padova.

Mixato da Marco Ricci.

Copertina di Elia Nadie.

Bandcamp: https://hateyouforever1.bandcamp.com/releases

Facebook: https://www.facebook.com/hateyouforevermuzic/

Promozione: Margherita Ferrari falegnameria@tuta.io

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza