Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Italia-Scozia (1-0), vittoria senza brillare

 

A quindici giorni dal debutto degli Azzurri contro il Belgio a Lyon, il CT Antonio Conte prova a dipanare la matassa tecnica e i dubbi sulla spedizione dei 23 d’Oltralpe. La lista ristretta e definitiva della rosa sarà presentata il prossimo martedì.

Pubblicato

-

 

A quindici giorni dal debutto degli Azzurri contro il Belgio a Lyon, il CT Antonio Conte prova a dipanare la matassa tecnica e i dubbi sulla spedizione dei 23 d’Oltralpe. La lista ristretta e definitiva della rosa sarà presentata il prossimo martedì.

Le defezioni del parigino Verratti e del principe Sabaudo Marchisio, complicano, e non poco, il mosaico tattico del coach pugliese e futuro manager dei blues di Londra.

Pubblicità
Pubblicità

Sul terreno neutro di Malta si gioca l’amichevole, esame senza appello per alcuni gladiatori della linea mediana, acciaccati e debilitati, privi del sacro furore dopo una stagione di logorio fisico.

-l’atmosfera                                        

Domenica 29 maggio ore 20.45 si celebra allo Stadium Nazzjonali (nella lingua locale) di Ta' Qali la disputa tra Italia e Scozia, contesa sotto i riflettori nel giorno del Corpus Domini.

Pubblicità
Pubblicità

La notte sull’altopiano è vivace, il cielo sereno e la temperatura misurata è di ventidue gradi centigradi.

-le formazioni e l’arbitro

Pubblicità
Pubblicità

La guida tecnica di Coverciano schiera il modulo 3-5-2 con Buffon tra i pali. La difesa è composta da Bonucci, Barzagli e Chiellini. Sugli esterni scorrono i pendolini Candreva e Darmian. Nel reparto nevralgico del campo si colloca De Rossi, in compagnia di Florenzi e Giaccherini; davanti, il tandem assemblato dal puntello Pellè sostenuto ai fianchi da Eder.

L'arbitro dell'incontro è il trentacinquenne maltese, Alan Mario Sant. Sul green gli assistenti del fischietto casalingo sono i connazionali Camilleri e Debattista. Il quarto uomo è Vella.

Lo staff scozzese disegna il classico modulo 4-4-2 con Marshall in porta. Il pacchetto arretrato è allineato con Paterson, Martin, Hanley e Mulgrew. La mediana sorretta da Philips, Fletcher, McArthur e Anya. In attacco, la coppia assortita con Ritchie e McCormack.

-i numeri

Per gli amanti delle statistiche, si son giocati 10 incontri tra la Nazionale italiana e la Scozia: 7 sono i successi degli Azzurri, 1 sola vittoria scozzese, 2 sono i pareggi.

L’ultimo match, il 17 novembre 2007, è giocato nel catino di Hampden Park a Glasgow. L’Italia, guidata all’epoca da Roberto Donadoni, vince (1-2) con le reti di Luca Toni e Christian Panucci. Il goal dei padroni di casa porta la firma di Ferguson. Dopo 90 minuti, sofferti e combattuti, la squadra del cuore ottiene il pass per Euro 2008.

L’unica disfatta narrata in archivio, messa in scena nella terra dell’Art Nouveau di Charles Rennie Mackintosh, risale al lontano 9 novembre del 1965. La squadra di Edmondo Fabbri è sconfitta (1-0) con la rete di Greig (al minuto 88).

Scotland naitional fitbaa team (nel lessico scots) è 40esima nel ranking Fifa e non partecipa alla fase finale degli europei in terra francese.

La squadra di Gordon David Strachan giunta quarta nella fase preliminare, alle spalle di Germania, Polonia e Repubblica d’Irlanda, è reduce dalle vittorie contro Repubblica Ceca e Danimarca.

-la cronaca

L’incontro tra Italia e Scozia termina con la vittoria degli Azzurri (1-0).

I carichi di lavoro di Coverciano possono alimentare attenuanti e celare convinzioni.

La cabina di regia è assegnata all’esperto De Rossi, affidabile nello spirito e rivedibile per gli aspetti muscolari.

Il lottatore romano guida la truppa con autorevolezza. Il reparto di mezzo orfano della qualità cristallina si affida al dinamismo e all’operosità delle mezzali.

Una vittoria dispensa morale, rende in chiaroscuro la prestazione, non soddisfa i palati fini e i seguaci del football italico.

La prova non cancella il dilemma e le perplessità della vigilia, luci e ombre sul canovaccio da decifrare.

Il discepolo di Sir Alex Ferguson delinea un match difensivo, un’impalcatura eretta davanti a Marshall, una sorta di catenaccio in “British style”.

Gli scozzesi, in maglia rosa, si arroccano senza affanno. L’Italia è lenta, compassata nella manovra, prevedibile con poca fantasia. Il ritmo è basso, la velocità ridotta evidenzia la mancanza strutturale nell’abilità delle giocate brevi e nei fraseggi.

Il possesso di palla pende dalla sponda Azzurra che non capitalizza con cinismo la supremazia territoriale e le occasioni create sotto misura.

Nella ripresa, dopo il tè caldo e il vociare di Conte, la sfida cambia rotta.

De Rossi interpreta il ruolo del suggeritore, Eder gioca di sponda e Graziano Pellè infila la sfera nel sacco con un fendente destrorso (al minuto 57). E’ il quinto centro con la casacca del belpaese per l’attaccante del Southampton.

Sui titoli di coda il tecnico leccese ridisegna il team; entrano Insigne, Bernardeschi, Parolo, Jorginho e Zaza (al posto di Eder, Darmian, Candreva, De Rossi e Pellè).

-il post

L’ultima amichevole della Nazionale prima di Euro2016 si disputa allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona, lunedì 6 giugno (ore 20.45), contro la Finlandia.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza