Connect with us
Pubblicità

Trento

Ddl sulla «buona scuola» in aula il 7 giugno. Oltre 3.000 gli emendamenti presentati dalle minoranze

Il presidente Bruno Dorigatti ha coordinato la Conferenza dei capigruppo consiliari, che ha definito – presente anche il vicepresidente Walter Viola – l'ordine del giorno per la prossima tornata consiliare, in calendario per le giornate di martedì 7, mercoledì 8 e giovedì 9 giugno prossimi. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il presidente Bruno Dorigatti ha coordinato la Conferenza dei capigruppo consiliari, che ha definito – presente anche il vicepresidente Walter Viola – l'ordine del giorno per la prossima tornata consiliare, in calendario per le giornate di martedì 7, mercoledì 8 e giovedì 9 giugno prossimi. 

Le minoranze hanno chiesto e ottenuto che si cominci con il consueto question time, cui seguirà la nomina di un membro del cda di Informatica Trentina. Quindi il piatto forte del programma, ossia l'esame del disegno di legge del presidente Ugo Rossi di riforma della materia scolastica (ddl 126/XV), dopo l'approvazione a livello nazionale della normativa cosiddetto della Buona Scuola.

Sempre le minoranze hanno imposto il non contingentamento dei tempi di discussione, che saranno sicuramente dilatati da una importante mole di emendamenti, sono infatti oltre 3.000 quelli presentati. Si preannuncia quindi una discussione molto sofferta dove le ritorsioni delle minoranze per il «colpo di mano» della maggioranza sul ddl contro l'omofobia bocciato e poi trasformato in mozione, potrebbero avere ripercussioni importanti sul ddl della scuola tanto voluto dal governatore Rossi. 

Marino Simoni (Progetto Trentino), che si è rammaricato del fatto che con la recente mozione approvata dall'aula, non è stato valorizzato il doveroso ruolo della famiglia nell'educazione dei ragazzi alla non discriminazione per motivi di diversità sessuale. Per cercare di riequilibrare la normativa sul punto, Simoni ha detto che sarà presentata apposita proposta di ordine del giorno.

Progetto Trentino ha proposto alcuni emendamenti “di sostanza” al testo, molti dei quali accolti dalla Giunta. Ma Marino Simoni è tornato sul ruole della famiglia nell'educazione dei figli, «D'altra parte consideriamo determinante il riconoscimento del primato educativo della famiglia nell'educazione dei figli e quindi il ruolo assegnato ai genitori nel sistema scolastico e formativo. Primato educativo della famiglia e ruolo centrale dei genitori che è a nostro avviso indispensabile riaffermare in questo ddl quando arriverà in aula, rispetto ai contenuti della mozione proposta dalla maggioranza e approvata l'11 maggio scorso. Con quella discussa mozione – alla quale era stato ridotto il disegno di legge, fortemente criticato e osteggiato da noi e da altri esponenti delle minoranze – il Consiglio provinciale ha impegnato la Giunta a prevedere “Interventi di contrasto delle discriminazioni determinate dall'orientamento sessuale, dall'identità di genere o dall'intersessualità» ha spiegato.

Rodolfo Borga (Civica Trentina) ha detto che sul tema omofobia c'è stata una forzatura da parte della maggioranza, definendola "un grande errore". Il capogruppo ha però escluso di voler avviare un ostruzionismo totale, mentre invece intende battersi su molte questioni di merito della normativa sulla scuola. Borga ha presentato oltre 1.400 emendamenti ostruzionistici sul ddl scuola, ma ne sta preparando molti altri, e ha depositato una mozione dove chiede alla giunta di applicare pienamente la normativa  presente nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e Convenzione Europa per la salvaguardia dei diritti dell’Uomo e delle Libertà fondamentali nell’attuazione della mozione n. 126/XV (omofobia) che riporta che sono i genitori gli unici che possono decidere sull'educazione dei propri figli. 

Pubblicità
Pubblicità

Non solo, chiede anche alla giunta di riconoscere ai genitori di figli minorenni, o a chi su di questi comunque esercita la potestà parentale, la possibilità di non far partecipare i figli minori alle iniziative che riguardino i temi dell’identità sessuale o di genere e l’educazione alla sessualità ed all’affettività, anche assunte per il tramite dell’Azienda sanitaria.

L'ordine del giorno mira anche a riconoscere ai genitori di minorenne la possiblità di non far partecipare i figli a queste iniziative. Nel caso in cui la Giunta e la maggioranza accogliessero quest'ordine del giorno, Civica Trentina ritirerebbe gli emendamenti ostruzionistici portando avanti solo proposte correttive "di sostanza". Anche Maurizio Fugatti (Lega Nord Trentino) intende far discutere il Consiglio sia sul rapporto scuola-contrasto all'omofobia, sia di molti altri temi posti dal ddl Rossi sulla scuola.

Filippo Degasperi ha depositato 370 emendamenti sul ddl  scuola.

Lucia Maestri, capogruppo del Pd, ha proposto un incontro preventivo per provare a dirimere i nodi principali che possono dividere l'aula. 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento5 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento5 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento7 ore fa

A Trento costituito il Nucleo interforze per il controllo dei fondi del Pnrr

Trento7 ore fa

Sentieristica a misura di famiglia: ecco l’accordo tra Provincia, parchi naturali e Apt trentine

Bolzano8 ore fa

A fuoco il bosco sopra Marlengo, particolarmente difficili le operazioni di spegnimento a causa del forte vento

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

In fiamme due canne fumarie a Commezzadura e in Primiero

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Investito da un camion in rotatoria, gravissimo ciclista 42 enne

Italia ed estero10 ore fa

Coesistere con i grandi predatori: un nuovo studio

Cani Gatti & C11 ore fa

Nasce “Quattro Zampe in Famiglia”, il nuovo motore di ricerca per adottare cani e gatti ospiti in canili e gattili di tutta Italia

Vita & Famiglia12 ore fa

Dalla 45ª Giornata per la Vita alla manifestazione del prossimo maggio – “Restiamo Liberi”, la rubrica settimanale di Pro Vita & Famiglia

Bolzano21 ore fa

Slavina in Alto Adige: investite due turiste tedesche, una purtroppo è rimasta uccisa

Piana Rotaliana21 ore fa

Poste chiuse a Mezzolombardo? Il “Progetto di Rete” accompagna gli anziani all’ufficio sostitutivo di Mezzocorona

Trento22 ore fa

Occupazione abusiva a Cognola, una storia di ordinaria follia

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro1 settimana fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena4 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina4 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza