Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Il Diavolo nel fuoco, la Vecchia Signora è cinica e glaciale

 

La notte di Roma si colora a strisce, la stella che illumina la città eterna è quella del giovanotto di Madrid, Alvaro Morata. Il goal è la gioia, forse un regalo, l’ultimo della stagione a pochi istanti dalla lotteria dei calci di rigore.  

Pubblicato

-

 

La notte di Roma si colora a strisce, la stella che illumina la città eterna è quella del giovanotto di Madrid, Alvaro Morata. Il goal è la gioia, forse un regalo, l’ultimo della stagione a pochi istanti dalla lotteria dei calci di rigore.  

L’attaccante spagnolo entra al minuto 108 e dopo 120 secondi spedisce la sfera con vemenza nella porta sotto la curva invasa dal popolo bianconero.

Pubblicità
Pubblicità

L'ATMOSFERA – Sabato 21 maggio ore 20.45 si celebra allo stadio Olimpico della capitale la disputa tra Associazione Calcio Milan e Juventus Football Club, il match sotto i riflettori nel giorno della Solennità della Santissima Trinità.

La notte tra le penombre del Colosseo è intrigante, il cielo sereno e la temperatura misurata è di venti gradi centigradi.

FORMAZIONI E ARBITRO – La guida tecnica di Milanello sceglie il modulo 4-3-3 con il giovane Donnarumma a protezione della rete. La linea bassa è disegnata con Calabria, Zapata, Romagnoli e De Sciglio; a centrocampo il muro del Diavolo disposto con Poli, Montolivo e Kucka; in attacco, il tridente con Honda, Bacca e Bonaventura.

Pubblicità
Pubblicità

Il fischietto dell’incontro è affidato al quarantaduenne fiorentino, Gianluca Rocchi. L’arbitro toscano esercita la professione di agente di commercio.

Sul rettangolo, gli assistenti del “rappresentante” sono Meli e Padovan. Il quarto uomo è Mazzoleni. I giudici di linea sono Valeri e Gervasoni.

La guida tecnica di Vinovo schiera il modulo 3-5-2 con il brasiliano Neto in porta. La difesa è amministrata dal regista basso Barzagli con Rugani e Chiellini, sugli esterni scorrono i pendolini, Lichtsteiner ed Evra; nel reparto nevralgico del green si colloca il playmaker Hernanes, in compagnia di Lemina e Pogba; davanti, il tandem composto dal brevilineo e il puntello, Dybala e Mandzukic.

I NUMERI – La contesa può ostentare diversi titoli nostrani oltre a trofei internazionali. E’ la 68esima edizione della Coppa Italia e le due contendenti possono vantare un palmares contraddistinto da 16 trofei.

In particolare, per i rossoneri sono finiti in bacheca 5 Coppe Italia: il primo trofeo nella stagione del 1966-67, l’ultimo nell’annata 2002-03.

Nella teca ai piedi della Mole Antonelliana si ammirano 10 Coppe nazionali: il fortunato battesimo nell’edizione del 1937-38, il più recente in ordine cronologico lo scorso anno contro la Lazio.

Il percorso del team meneghino è caratterizzato da 6 vittorie; il debutto vincente con il Perugia, poi Crotone, Sampdoria, Carpi e Alessandria (con andata e ritorno).

Quindici sono le reti realizzate e due quelle subite dai “casciavit”.

I Campioni d’Italia cominciano agli ottavi di finale e raccolgono 4 successi. Sul cammino incontrano i cugini del Torino, Lazio e Inter (con andata e ritorno).

Tredici sono quelle all’attivo e tre quelle al passivo per i Sabaudi.

LA CRONACA – L’incontro tra i lombardi e i piemontesi termina con la vittoria dei bianconeri dopo i tempi supplementari(0-1).

Il club di Corso Galileo Ferraris festeggia il “double” (tricolore e Coppa nazionale) per il secondo anno consecutivo infrangendo il nuovo record italico.

Sono centoventi minuti combattuti e sofferti, un match non apprezzato dagli esteti e dai palati fini. E’ una finale carica di pressioni e tensione, a tratti spigolosa e rude.

Lo spirito ambrosiano mette in scena una performance di assoluto valore, caratterizzata da pressing, abnegazione e sacrificio. Gli undici di mister Brocchi schierati con il tris in mediana e gli esterni alti sorprendono i Campioni d’Italia che soffrono a dismisura.

La Vecchia Signora è appannata, orfana di Marchisio, Khedira e Bonucci, non punge davanti e patisce le giocate in velocità di Montolivo e compagni.

Il centrocampo è molle, impacciato e impreciso. La costruzione del gioco è farraginosa, prevedibile e poco fluida. Senza ritmo e privo di nerbo l’asse centrale è limitato, incapace di arginare le scorribande del Diavolo.

Dopo la ricreazione e il tè caldo, le Zebre rientrano sul terreno del Foro Italico con l’apprezzabile cambio di passo.

La gara è in equilibrio, il Milan tesse le trame con furore senza precisione sotto misura. La Juve sale nello spazio, allarga i movimenti e serra i ranghi.

Il cross di Cuadrado (subentrato a Lichtsteiner) aziona Alvaro Morata (subentrato a Hernanes) che trafigge il sacco di Donnanrumma con una stoccata destrorsa (al minuto 110).

Finiscono sul taccuino dei cattivi, Zapata, Pogba, Honda, Niang, Barzagli, Chiellini, Morata, Mauri e Rugani sanzionati dall’arbitro con il cartellino giallo.

Si scrutano le lacrime di gioia e quelle di amarezza, la coppa al cielo è il trionfo mentre gli occhi bassi spengono l’emozione. La Juve vince con l’acuto del solista, il Milan perde a testa alta con orgoglio e fragilità.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza