Connect with us
Pubblicità

Sport

Gara 2 playoff: l’Aquila cerca l’exploit a Milano sperando in Poeta

Questa sera alle 20:45 in diretta su Rai Sport 2 la seconda partita dei quarti di finale tra EA7 Milano e Dolomiti Energia Trentino

Pubblicato

-

Questa sera alle 20:45 in diretta su Rai Sport 2 la seconda partita dei quarti di finale tra EA7 Milano e Dolomiti Energia Trentino

L’Aquila basket cercherà di pareggiare la serie fuori casa, a Desio, per tentare poi il colpaccio nelle due partite casalinghe (servono tre vittorie per accedere alle semifinali). La prima gara ha dato a coach Buscaglia già alcune indicazioni importanti. Serve un playmaker che dia riposo a Forray, ecco perché forse Peppe Poeta cercherà di stringere i denti per esserci già oggi. Il nuovo acquisto Cummingsè apparso in difficoltà con la palla in mano mentre come guardia tiratrice ha dimostrato di poter mettere punti a referto. Servirà poi maggiore apporto da parte dei centri di riserva cioè Berggrene Lechtaler.

Wrighte Pascolo hanno l’obbligo di aiutare l’attacco e non possono rischiare troppi falli, inoltre non hanno la taglia per contenere i lunghi milanesi, in particolare Batista (preso apposta per questi playoff), ma anche Macvan e l’eclettico Rakim Sanders che ha fatto male vicino e lontano da canestro. Inoltre, bisogna bloccare la fonte del gioco di Repesa ovvero il lituano Kalnietis, autentico campione, ma anche le sortite di Lafayette e il rientrante Gentile che può fare la differenza in qualsiasi momento.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma, Trento ha davvero le mani piene. Per fare risultato serve una partita perfetta da parte di tutti, in particolare possono e devono dare di più sia Lockett che Sutton. Il tallone di Achille dei bianconeri resta sempre il tiro da fuori. Serve più gioco di squadra, passaggi, e meno palleggi come ha sottolineato il coach Buscaglia.

Nel giorno tra gara uno e gara due la squadra si è dedicata a massaggi e trattamenti fisioterapici al mattino. Riunione video prima di pranzo. Poi, dopo un po' di riposo, trasferimento in pullman al Lido di Milano, nella palestra dell'Olimpia, per l'allenamento del pomeriggio. Infine, dopo cena, tutti davanti alla tv nella hall dell'hotel per seguire gara 2 della serie tra Reggio Emilia e Sassari. 

A parlare in vista di gara due è stato il centro rotaliano Luca Lechtaler: "Non credo che si possa parlare di gara due come dell'incontro chiave della serie. Di certo sarà un match importantissimo, soprattutto perché ci darà un'altra occasione di mettere tanta pressione addosso ai nostri avversari. Specie se dimostreremo di essere capaci di migliorare quegli aspetti del gioco che ci hanno penalizzato nell'incontro perso domenica. Quali aggiustamenti dovremo apportare? Penso che la cosa più importante di tutte sarà riuscire ad eseguire nel dettaglio le indicazioni dateci dal coach, e che abbiamo visto oggi sia in sala video che in palestra. La serie è appena iniziata, la strada da fare è ancora lunga". 

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino, martedì sera (ore 20.00) alla BLM Group Arena torna la Virtus Bologna nel Round 3 di Top 16

Pubblicato

-

I bianconeri nel terzo turno della seconda fase di 7DAYS EuroCup ospitano l’ambiziosa Virtus Bologna di Milos Teodosic e coach Djordjevic: palla a due alle 20.00, biglietti in vendita su aquilabasket.vivaticket.it e presso l’Aquila Basket Store.

Lo scorso 5 gennaio in una BLM Group Arena sold-out andava in scena una delle più intense partite della stagione: Dolomiti Energia Trentino e Segafredo Virtus Bologna nell’ultimo turno di regular season in campionato hanno dato vita a 40′ di intensità ed emozioni, con i padroni di casa a rimontare dal meno 19 fino a sfiorare il colpaccio. Entusiasmante la “sfida nella sfida” tra un Ale Gentile da 22 punti e 4 su 6 da tre e un maestoso Milos Teodosic che ha chiuso la sua prima volta contro Trento con 30 punti (16 nel solo ultimo quarto).

L’occasione quindi è ghiotta: tentare l’impresa contro una big europea per rilanciarsi anche nella classifica del gruppo E di Top 16 in 7DAYS EuroCup.

PubblicitàPubblicità

Compreso quello già citato, sono nove i precedenti fra le due squadre da quando Trento è arrivata in Serie A: il bilancio complessivo è di 5-4 in favore della Dolomiti Energia, che è alla terza sfida “europea” contro una squadra italiana. Fino a questo momento, solo successi per i bianconeri contro altre squadre italiane in EuroCup: doppia W contro Reggio Emilia nelle Last 32 del 2015-16, e nello stesso anno vittoria all’andata e al ritorno contro Milano per eliminare le scarpette rosse e qualificarsi ad una storica semifinale di EuroCup.

L’altra sfida del gruppo E di Top 16 va in scena a Istanbul, dove sempre martedì con palla a due alle ore 18.15 italiane si sfidano Darussafaka Istanbul(1-1) e la capolista Partizan Belgrado (2-0).

Le altre due italiane impegnate in 7DAYS EuroCup: Venezia (1-1) gioca ospite del Promitheas Patrasso (1-1) martedì alle 18.15, Brescia (1-1) invece il giorno seguente ospita Oldenburg (1-1) in un altro match chiave per delineare i valori di un girone equilibratissimo (palla a due mercoledì alle 20.30).

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport Trentino

Basket serie D: risultati clamorosi e classifica rivoluzionata. Virtus Altogarda in testa

Pubblicato

-

Nella foto Riccardo Frattarelli: ieri contro il Gardolo 18 punti + 7 rimbalzi

Alla seconda giornata del 2020 del campionato di serie D, cambia la classifica.

La Virtus Riva vince lo scontro diretto con Gardolo, il Cus Trento perde a sorpresa in casa con l’Audace Pergine e così la Gardascuola Virtus Altogarda si porta al primo posto alla pari del Gardolo.

Mentre il Cus Trento scivola al secondo posto dov’è raggiunto dal Gs Riva che ha battuto non senza difficoltà, Paganella Lavis.

Pubblicità
Pubblicità

Cambiamenti anche in coda, dove il Basket Pergine abbandona l’ultimo posto dopo aver vinto lo scontro diretto con l’Europa Bolzano.

Muove la classifica anche il Psg Villafranca che ha battuto in volata lo Junior Basket Rovereto.

Risposa il Piani Bolzano che non ha potuto prendere parte alla rivoluzione della classifica.

Vediamo i protagonisti di questa undicesima giornata.

Pubblicità
Pubblicità

In Cus Trento – Pergine Audace, in evidenza per il Cus Covi che con 28 punti è stato il miglior realizzatore dell’incontro e per Pergine Lucchini ( 18 punti) e Paladino (14). Per la prossima giornata, prima del girone di ritorno, decisamente interessante la partita che sarà giocata tra Gs Riva e Piani Junior Bolzano.

Curiosità anche per Cus Trento – Junior Basket Rovereto che dovrebbe essere l’occasione del riscatto per la squadra allenata da coach Jakovljevic: anticipo a giovedì 23 gennaio.

RISULTATI: Tecnisan Gs Riva – Paganella Lavis 71 – 64. Europa Bolzano – Basket Pergine 72 – 77. Cus Trento – Pergine Audace 72 – 77 d.ts. Psg Villafranca – Junior Basket Rovereto 77 – 74. Garda Scuola Virtus Altogarda – Franceschi Eurocar Gardolo 68 – 67.

CLASSIFICA: Gardascuola Virtus Altogarda e Franceschi Eurocar Gardolo 16. Tecnisan Gs Riva e Cus Trento 14. Piani Junior 12. Pergine Audace 10. Junior Basket Rovereto e Paganella Lavis e Psg Villafranca 8. Basket Pergine 2. Europa Bolzano 0. Gs Riva e Junior Basket Rovereto una partita in meno.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Pallamano Pressano: esonerato Andreasic

Pubblicato

-

Prima che la stagione sia compromessa, il direttivo del Pressano ha deciso di esonerare l’allenatore Andreasic che aveva firmato in estate per sostituire Dumnic.

Da giocare c’è ancora la Final Eight di Coppa Italia dove al primo turno, i gialloneri affronteranno un non insuperabile Fasano; mentre resta ancora concreta la possibilità di qualificazione ai play off.

Purtroppo Andreasic non è mai riuscito a dare personalità alla squadra che solo a tratti si è espressa ad alti livelli.

Pubblicità
Pubblicità

Eppure i giocatori validi ci sono e non per nulla l’obiettivo di inizio stagione era quello di entrare a far parte del gruppo delle prime cinque squadre del campionato.

La difesa che era l’arma vincente dei campionati scorsi, è venuta meno e le imprecisioni in attacco sono costate care in più di un’occasione.

Ad Andreasic era stato chiesto non tanto di lanciare un progetto, quanto di ottenere il massimo da giocatori esperti e da giovani promettenti: per entrambi era necessario un salto di qualità per migliorare i risultati delle passate stagioni.

Purtroppo l’idea tecnica è fallita ed ora si cerca di dare una scossa alla squadra con l’arrivo di un nuovo allenatore che sarà ufficializzato in giornata.

Pubblicità
Pubblicità

Di certo sarà un accordo che durerà solo fino a fine campionato e che dovrà pesare il meno possibile sul bilancio della società.

E’ altrettanto evidente che tutti gli allenatori che potrebbero interessare al Pressano, sono accasati e l’impressione è che possa prevalere una scelta interna, comunque gradita ai giocatori.

Quello di Andreasic è il primo esonero dell’allenatore nella storia della società giallonera.

Il tecnico Neven Andreasic era stato esonerato anche il 23 aprile del 2019 dal presidente dell’Oderzo Gigi Balzano

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza