Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Inter perde il pass Champions, Milan a rischio il sesto posto

Pubblicato

-

 

Nella ricorrenza della Festa dei lavoratori, la contesa in evidenza è tra i seguaci dell’Aquila e gli ammiratori della Beneamata. Il posticipo serale nel giorno in cui si festeggia San Giuseppe.

E’ la sfida tra il tecnico di Jesi e quello di Piacenza.

Pubblicità
Pubblicità

Il Mancio, pupillo prediletto di Sven-Goran Eriksson, è un ex della compagine di Via Santa Cornelia.

Simone Inzaghi, subentrato in corsa, guida il club di Claudio Lotito. E’ un ambiente, quello capitolino, in parte depresso e sfiduciato, senza particolari obiettivi di fine stagione (qualche chance di accedere nel tabellone d’oltreconfine).

Roberto Mancini torna nella capitale, contro il suo passato illustre; nella veste di giocatore (dal 1997 al 2000) giocando 87 partite segnando 15 reti. A bordo campo, guida la ciurma con le mostrine da caoch (dal 2002 al 2004); è all’ombra del già citato Eriksson nel torneo 2000-2001.

Pubblicità
Pubblicità

-l’atmosfera

Domenica 1 maggio ore 20.45 si celebra allo stadio Olimpico la disputa tra SS Lazio e FC Internazionale Milano.

La serata meteo, a Piazza Venezia è ambrata, lo sky è parzialmente coperto e la temperatura misurata di quindici gradi centigradi.

I laziali si presentano sul green del Foro Italico dopo la sconfitta contro il Doria (2-1) in terra ligure. La Beneamata è reduce dal tris (3-1) del Meazza inflitto ai friulani di Luigi De Canio.

-le formazioni e l’arbitro:

La guida tecnica di Formello disegna il modulo 4-3-3 con Marchetti tra i pali. Il pacchetto arretrato è composto da Basta, Bisevac, Gentiletti e Konko; il centrocampo con Onazi, Biglia e Lulic; il trio offensivo con Candreva, Klose e Keita.

L’arbitro è Luca Banti della sezione AIA di Livorno, coadiuvato da Barbirati e Meli. Il quarto uomo è Vuoto. I giudici di linea sono Orsato e Cervellera.

La guida tecnica della Pinetina sceglie il modulo 4-2-3-1 con lo sloveno Handanovic in porta. Il reparto difensivo confezionato da D’Ambrosio, Miranda, Murillo e Nagatomo; davanti alla retroguardia si dispongono i gladiatori, Medel e Kondogbia; in attacco, Brozovic, Jovetic e Perisic supportano il puntello Icardi.

-i numeri

Nella disputa del girone d’andata giocata, in riva ai Navigli, è vittoria biancazzurra (1-2) con la doppietta di Antonio Candreva e la rete di Mauro Icardi.

E’ la partita numero 83 tra gli aquilotti e i bauscia giocata nella città eterna: sono 30 i successi dei biancocelesti, 22 sono le vittorie dei lombardi, 30 i pareggi.

Il percorso del tecnico di Piacenza è caratterizzato da 13 vittorie, 9 pareggi e 13 sconfitte. Gli undici del coach jesino, vantano19 gli incontri vincenti, 7 sono i pareggi e 9 le disfatte.

Quarantacinque (nono miglior attacco) sono le reti realizzate e quarantasette (tredicesima difesa) quelle subite dai padroni di casa. Quarantasette (settimo miglior attacco) sono quelle all’attivo e trentadue (terza difesa)quelle al passivo per i bauscia.

Le due compagini si presentano, prima della disputa, rispettivamente al nono (a quota 48 punti) e al quarto posto (64 punti) nella volata finale.

-la cronaca:

La sfida tra SS Lazio e FC Inter termina con la vittoria dei biancocelesti (2-0).

Dopo la notte romana i nerazzurri rinunciano aritmeticamente al terzo posto e ridimensionano le ambizioni europee (di Champions League).

Gli aquilotti confezionano una prestazione impetuosa e gagliarda. La mediana è attenta ed equilibrata sorretta da Lucic.

La squadra di casa mena la danza dal primo minuto, manifesta un buon possesso palla e mette alle corde gli undici del Mancio.

Il tempo di annotare le prime schermaglie tattiche che il bomber Miroslav Klose trafigge la difesa di Handanovic con la collaborazione di Lulic (al minuto 8).

I milanesi accusano il colpo e privi di reazione nervosa subiscono le scorribande di Keita e compagni.

Il portiere sloveno è decisivo vanificando il raddoppio laziale a più riprese.

Dopo la ricreazione e il tè caldo, la truppa di capitan Biglia spinge con giudizio. Il reparto d’attacco è spumeggiante. La linea bassa è guardinga e concede esigue ripartenze.

L’arbitro Banti allontana Simone Inzaghi (per proteste) dopo un contatto in area tra Keita e Medel e la relativa ammonizione (simulazione) comminata all’attaccante senegalese.

Il match è aperto e frizzante. I nerazzurri salgono di tono ma non trovano gli sbocchi profondi. La Beneamata si posiziona sul green, rientra in partita con intensità senza graffiare sotto misura.

Murillo stende il veloce Keita che finisce per le terre nerazzurre. Il fischietto toscano indica il dischetto e decreta l’espulsione del colombiano. Antonio Candreva trasforma il penalty battendo Handanovic (al minuto 84).

Oltre al già citato Keita finiscono sul taccuino dei cattivi, Klose, Lulic e Candreva, sanzionati dall’arbitro con il cartellino giallo.

-il punto

Diciannove sono le reti realizzate nella trentaseiesima giornata di serie A. Quattro, sono le vittorie tra le mura amiche (Juventus, Sassuolo, Lazio e Palermo), una vittoria esterna (Torino), tre sono i pareggi (Milan-Frosinone, Empoli-Bologna e Chievo-Fiorentina).

Dopo 3.240 minuti la classifica è la seguente: Juventus (88 punti) – Napoli (73 punti) – Roma (71 punti) – Inter (64 punti) – Fiorentina (60 punti) – Sassuolo (55 punti)- Milan (54 punti) – Lazio (51 punti) – Chievo (49 punti) – Torino (45 punti) – Genoa, Empoli (43 punti) – Atalanta, Bologna (41 punti) – Sampdoria (40 punti) – Udinese (38 punti) – Carpi, Palermo (35 punti) – Frosinone (31 punti) – Verona (25 punti).

(* Napoli, Roma, Milan, Atalanta e Genoa una partita in meno).

Per la classifica capocannoniere, Gonzalo Higuain comanda con trenta centri, podio d’argento a Dybala e Bacca con sedici timbri, la medaglia di bronzo attribuita a Icardi con quindici timbri.

-il tabellino in pillole:

Milan-Frosinone (3-3) 2' Paganini (F), 44' Kragl (F), 50' Bacca (M), 55' Dionisi (F), 74' Antonelli (M), 92' Menez (M)

Sassuolo-Verona (1-0) 58' Pellegrini (S)

Palermo-Sampdoria (2-0) 19' Vazquez (P), 85' aut. Krsticic (P)

Juventus-Carpi (2-0) 42' Hernanes (J), 80' Zaza (J)

Udinese-Torino (1-5) 12' Jansson (T), 25' Acquah (T), 47' Felipe (U), 50', 84' Martinez (T), 56' Belotti (T).

Finiscono a reti bianche: Empoli-Bologna (0-0) e ChievoFiorentina (0-0)

-il post:

Per chiudere il turno della Festa del Lavoro si attendono i posticipi di oggi tra GenoaRoma (ore 19.00) e NapoliAtalanta (ore 21.00).

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza