Connect with us
Pubblicità

Musica

Sette note e un mistero a Pergine il 3 maggio

Isabella Turso ci ha abituati allo stupore. Basti pensare allo spettacolo organizzato dalla VOCE del TRENTINO "Omaggio a Donaggio" che la nota pianista ha proposto al MUSE qualche tempo fa. (foto)

Pubblicato

-

Isabella Turso ci ha abituati allo stupore. Basti pensare allo spettacolo organizzato dalla VOCE del TRENTINO "Omaggio a Donaggio" che la nota pianista ha proposto al MUSE qualche tempo fa. (foto)

Le sue musiche facevano da contrappunto alle immagini, un originale percorso sonoro e visivo che ci trascinava direttamente nelle atmosfere cinematografiche del grande compositore Pino Donaggio. Ma Isabella Turso non è solo una pianista, è un' investigatrice di territori artistici ancora poco esplorati, un generatore instancabile di stupori colti o spontanei, una ricercatrice di commistioni difficili da realizzare o anche solo pensare.

L'uso del pensiero laterale nell'arte non è propriamente una abitudine, al contrario l'arte è spesso ancorata a territori tradizionali, dove ognuno coltiva il proprio spazio dedicato (o ancora libero) nella rassicurante prospettiva di uno zoccolo duro di affezionati fruitori anch'essi poco propensi alle novità. I pochi sperimentatori, gli "arditi del nuovo", possono anche non essere compresi nell'immediato, ma se il lavoro di ricerca è fatto con sulle spalle anni di studi e successi già conclamati, ecco che il prodotto sarà vincente, avrà seguito e resterà scolpito nel tempo, oltre ad offrire la base a rinnovate sperimentazioni per futuri empiristi.

PubblicitàPubblicità

Il mistero di PAROLE PER PIANOFORTE, il prossimo concerto del duo inedito composto da Dargen d'Amico e Isabella Turso che sarà disvelato il 3 maggio prossimo al Teatro Comunale di Pergine, dove scopriremo cosa avrà congegnato la pianista per le sue dita raffinate assieme all’estro creativo dell’artista Dargen d'Amico, tra le figure di spicco del panorama hip hop italiano, un”cantautorap” come lui stesso si definisce per le tematiche personali e intimiste della sua musica.

PAROLE PER PIANOFORTE: DARGEN D'AMICO e ISABELLA TURSO

al Teatro Comunale di Pergine il 3 maggio 2016 ore 20:45

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Musica

È uscito il videoclip «Ti Dicono Che» di Maire Brusco

Pubblicato

-

Lei si chiama Maire Brusco, ed è una giovane cantautrice trentina con alle spalle però molte esperienze.

Pochi giorni fa è stato pubblicato sul suo canale YouTube il videoclip del suo primo: «Ti dicono che».

La canzone è l’inizio di un progetto musicale che prevede l’uscita di un EP nel 2020.

Pubblicità
Pubblicità

Il singolo è stato arrangiato e prodotto da Lorenzo Scrinzi – giovane musicista e produttore altoatesino – ed è stato registrato presso Nologo Recording Studio Laives (BZ).

Il video è stato girato ad Avio (Trento) da Tommaso Prugnola.

Il brano vuole essere di stimolo alle nuove generazioni, ma non solo, per ricordarsi il piacere delle cose semplici, dei valori che si stanno un po’ perdendo per strada… “sempre più attaccati ai bisogni, dimenticando cosa serve davvero”.

E nella frase «Vorrei fermare il tempo solo un po’ per ritrovare il senso di quel che ho», c’è forse il senso di tutta la canzone e di un messaggio positivo verso le nuove generazioni.

Pubblicità
Pubblicità

Il sound è molto accattivante e la melodia è di quelle che entrano subito in «circolo».

Ottime le immagini del video che danno un senso di riappacificazione con l‘ambiente e la natura e alcuni particolari (vedi metronomo) che sembrano voler fermare il tempo.

Il testo è anche un messaggio in alcuni passaggi triste dove si scorge da parte dell’artista un senso di «quello che potrebbe essere ma non è», ma subito arriva l’entusiasmo verso la vita e «quel dire di no» cantato nel ritornello che lancia una nuova speranza per credere nei valori che forse oggi sono passati e non esistono più.

La canzone è disponibile su tutti i portali digitali per lo streaming e il download.

Maire ha studiato musica fin da piccola, frequentato il Liceo Musicale e il Triennio Pop al Conservatorio F.A.Bonporti di Trento.

In seguito ha proseguito la sua formazione musicale e artistica presso il C.E.T. di Mogol e partecipando ad alcuni concorsi canori nazionali, ottenendo molte soddisfazioni dalla critica

Maire Brusco ha partecipato alle selezioni di Sanremo Giovani.

Canta soul, funky e jazz, la musica della grande Aretha  Franklin.

Da sola ha ideato e messo in piedi un musical a livello regionale  con due cast di strumentisti e uno tecnico.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Musica

L’Orchestra Haydn in versione itinerante per le feste Natalizie

Pubblicato

-

L’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento – direttore e trombettista Marco Pierobon – per le feste natalizie sarà in versione itinerante.

Sei i concerti previsti con quello del debutto al Teatro Comunale di Vipiteno alle 20,30 di lunedì 9 dicembre.

Il 10 l’Orchestra Haydn sarà di scena a Tione e mercoledì 11 a Cles.

Pubblicità
Pubblicità

Il 12 dicembre sarà la volta del Casinò Municipale di Arco ed il 19 ci sarà l’ultima tappa altoatesina: a Bolzano all’Auditorium. Il ciclo di concerti si concluderà venerdì 20 dicembre al Teatro Sociale di Trento.

I brani musicali saranno tutti a carattere natalizio e spazieranno dallo Schiaccianoci a Tu scendi dalle stelle e a Mery Little Christmas. Per i concerti di Bolzano, Vipiteno, Cles, Tione e Arco, info e ticket allo 0471-053800, solo per quello del Teatro Sociale a Trento: 0461-213834.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Musica

Chiesa di santa Maria Maggiore piena per Antonella Ruggiero

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio, alle 17.00, nella storica basilica conciliare di Santa Maria Maggiore di Trento, la celeberrima cantante genovese Antonella Ruggiero, ex vocalist dei Matia Bazar, accompagnata all’organo dal maestro torinese Fausto Caporali, ha tenuto un concerto di musica sacra della durata di quasi un’ora.

La suadente voce della Ruggiero e le calde note dell’organo si sono diffuse nell’aria della Chiesa ed hanno estasiato il pubblico che occupava tutti i posti disponibili.

Il tema è quello sacro, incentrato particolarmente sulla figura di Maria, e i canti sono una forma elevata di preghiera.

Pubblicità
Pubblicità

La Ruggiero ha cantato diverse Ave Maria, quella di Schubert e quella di Gounod, la canzone profana Ave Maria di Fabrizio De Andrè, Panis Angelicus ed altri noti brani di musica sacra.

Il sodalizio artistico con il maestro Fausto Caporali va avanti da alcuni anni e li ha portati a suonare e cantare insieme in molte chiese e cattedrali italiane.

La cantante di Vacanze romane ha una voce caratterizzata da una elevata estensione vocale che le ha permesso di interpretare diversi generi musicali dal pop alla lirica.

Alla fine del concerto, Antonella si è gentilmente fermata nella sacrestia per salutare qualche fan e firmare alcune dediche ed autografi.

Pubblicità
Pubblicità

L’appuntamento di ieri è stato il primo di una serie di eventi che proseguiranno nelle prossime settimane in seno alla rassegna “I suoni dei concerti natalizi nelle chiese di Quartiere”.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza