Connect with us
Pubblicità

Trento

Blocco del Brennero: la posizione della Provincia

Il tema dei controlli sul confine del Brennero e dei loro effetti sulla libertà di circolazione delle persone e delle merci è stato discusso nuovamente stamani dalla Giunta provinciale, nel corso della sua riunione settimanale, alla luce anche delle preoccupazioni espresse dal mondo economico nonché dell'esito del colloqui di ieri fra il ministro degli Interni italiano Angelino Alfano e del suo omologo austriaco Wolfgang Sobotka.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il tema dei controlli sul confine del Brennero e dei loro effetti sulla libertà di circolazione delle persone e delle merci è stato discusso nuovamente stamani dalla Giunta provinciale, nel corso della sua riunione settimanale, alla luce anche delle preoccupazioni espresse dal mondo economico nonché dell'esito del colloqui di ieri fra il ministro degli Interni italiano Angelino Alfano e del suo omologo austriaco Wolfgang Sobotka.

L'esecutivo si riconosce pienamente nei percorsi che sono stati posti in essere, – si legge in un nota della PAT –  in collaborazione con la Provincia autonoma di Bolzano e con il Land Tirolo, sia nell'ambito del Gect Euregio sia con le assemblee legislative, e con i loro deliberati. Si tratta di decisioni che richiamano gli Stati facenti parte dell'Unione Europea, e in particolare l'Austria alla necessità di operare nel rispetto dei principi di Schengen, in merito alla libertà di circolazione delle persone e delle merci, e più in generale nel rispetto dei diritti umani sanciti dai trattati internazionali e dalle Nazioni Unite.

La questione assume una particolare delicatezza al valico del Brennero, dove le tensioni generate dai flussi migratori verso l'Europa rischiano di manifestarsi con forte intensità. La Provincia autonoma di Trento ha pertanto rappresentato ai Governi di Italia e Austria, in diverse occasioni, le proprie preoccupazioni, sollecitando l'adozione di ogni misura atta ad evitare decisioni che comportino limitazioni al transito, anche delle merci, sul valico del Brennero, un luogo carico di significati simbolici per i territori dell'Euregio ma che assolve anche ad una funzione economica fondamentale, nel suo mettere in comunicazione il Nord e il Sud dell'Europa.

La Provincia si riconosce inoltre negli sforzi fatti dal Governo italiano, sia nei confronti dell'Austria, sia nei confronti dell'Unione europea, per far prevalere il principio secondo il quale il ripristino dei confini non è la soluzione idonea a risolvere i problemi in questione. Un apprezzamento è stato espresso per l'esito dell'incontro di ieri a Roma fra i ministri Alfano e Subotka, da cui è emersa la volontà di non procedere sic et simpliciter con il blocco del passo del Brennero.

In ogni caso, come è naturale che sia, la Provincia monitorerà attentamente gli effetti di ogni misura che l'Austria adotterà ai confini con l'Italia, in un'ottica particolarmente attenta ai principi che ispirano la cooperazione transfrontaliera fra i territori dell'Euregio, segnalando agli organismi competenti, ad ogni livello, le conseguenze negative che dovessero derivare da eventuali violazioni dei trattati europei.

Ma la questione alle fine rimane sospesa, infatti Wolfgang Sobotka ha ribadito ancora una volta che la possibile chiusura del Brennero dipende solo dall'Italia e dal controllo che avvierà sugli immigrati. Alfano ha dichiarato che gli immigrati respinti al confiune austriaco negli ultimi giorni sono 2.722.  La paura è che il Brennero e quindi il Trentino Alto Adige possa trasformarsi come il campo di Idomeni. 

Pubblicità
Pubblicità

Sull'argomento nel pomeriggio è intervenuto anche il presidente del consiglio provinciale Bruno Dorigatti, «pur nel rispetto delle opinioni di tutti, – ha spiegato – mi limito a ricordare che le questioni poste oggi sul tavolo politico, sono già state affrontate compiutamente nell’opportuna sede del “Dreierlandtag 2016” presieduto dalla Istituzioni trentine e conclusosi la scorsa settimana e, precedentemente, in un incontro congiunto dei Presidenti dei Gruppi consiliari dell’Euroregione svoltosi al passo del Brennero. In quelle sedi si sono raggiunti tutti gli accordi possibili, coinvolgendo il Tirolo austriaco in una politica di dialogo, anziché di scontro e, nella certezza di aver raggiunto il massimo risultato che le attuali condizioni politiche e diplomatiche italo-austriache possono consentire. In questo contesto abbiamo anche riaffermato l’impossibilità di riportare indietro l’orologio della storia e quindi la centralità della libera circolazione di persone e merci sul Brennero, per quello che rappresenta, in termini di immagine e di confronto, in Italia ed in Europa».

 

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero20 minuti fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella32 minuti fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia40 minuti fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento2 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento12 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento12 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento12 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare14 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Giudicarie e Rendena15 ore fa

Giudicarie: fermato 3 volte in pochi giorni sprovvisto di patente

Rovereto e Vallagarina15 ore fa

“Giotto e il Novecento”: a cavallo tra passato e futuro, una mostra sorprendente

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

La magia del Natale avvolge Ville d’Anaunia: ecco tutti gli appuntamenti

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Vigili del Fuoco Denno, consegnate le benemerenze di servizio attivo a Pier Luigi Poda e Paolo Vielmetti

Bolzano16 ore fa

Una stazione di polizia cinese In Trentino Alto Adige: Safeguard Defenders fornisce le prove

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza