Connect with us
Pubblicità

Musica

Exercoma: spingersi al di là della musica

Gli Exercoma nascono come mutazione dei Watermelon, gruppo già attivo da qualche anno nella realtà liceale trentina.

Pubblicato

-

Gli Exercoma nascono come mutazione dei Watermelon, gruppo già attivo da qualche anno nella realtà liceale trentina.

È la partenza per un anno del cantante, Tommaso Lapiana, come raccontatato dal gruppo al gran completo (o quasi), a segnare la svolta.

Pubblicità
Pubblicità

La band (con Nicola Lunelli al basso, Alessandro Beso alla batteria, Federico Demattè e Davide Berghi alle chitarre), formatasi nel 2011, continua a provare e sviluppa nuove idee con l’ingresso fisso di un grafico, Michelangelo de Cia. E così ne esce un EP, REI, frutto del lavoro degli anni precedenti e registrato con l’aiuto di Christian Postal, accompagnato da due video musicali.

Le cose che colpiscono di questo gruppo, oltre alla maturità musicale, sono indubbiamente la grande determinazione e l’ambizione. “Siamo già proiettati a ciò che verrà dopo”, mi dicono, con un nuovo EP in sospeso, la cui uscita è questione di mesi.

Una band a cui piace sperimentare, dunque, non solo con l’elemento elettronico ma soprattutto con l’accompagnamento all’aspetto squisitamente musicale di una parte visiva. Un video accompagna le loro esibizioni, un lavoro continuo segue parallelamente la composizione dei pezzi, aggiungendo un’ulteriore dimensione alla loro musica.

Pubblicità
Pubblicità

Li abbiamo incontrati e ci hanno raccontato la loro storia.

Quali sono le tappe principali del vostro progetto?

“Cominciamo a suonare tra amici come Watermelon nel 2011. Inizialmente facciamo cover dei Rage Against the Machine e dei Red Hot Chili Peppers, suonando soprattutto nei concerti liceali. Poi iniziamo a comporre pezzi nostri, e scrivendoli ci viene voglia di continuare su questa strada, di fare cose nostre. Prima di essere una band siamo un gruppo di amici, e la nostra crescita musicale va di pari passo con quella personale. Come in ogni gruppo d’amici ci sono degli up e dei down. L’anno scorso Tommaso era via, e questa partenza avrebbe potuto creare problemi. Nonostante ciò ci siamo continuati a trovare per comporre nuovi pezzi, per provare. Ci sentivamo con Tommaso su skype dove discutevamo riguardo alle nostre idee. La partenza ha finito poi per rafforzare il nostro progetto. Al ritorno decidiamo di cambiare nome in Exercoma, da “exercomai”, parola greca che vuol dire “compiersi, spingersi oltre i propri limiti”. Questo perché crediamo d’essere un foglio bianco da colorare. L’anno scorso abbiamo registrato il primo EP ed ora stiamo lavorando per il prossimo. A fianco dell’aspetto musicale abbiamo poi deciso d’aprire la nostra offerta anche all’aspetto visuale, e qui entra in gioco Michelangelo”

Raccontatemi di più…

“Il gruppo nasce da passioni condivise. La collaborazione con il nostro grafico comincia già con i Watermelon e il video di “Asha”. Abbiamo deciso di mettere assieme più capacità, e così è entrato nel gruppo. La nostra vuole essere un’offerta che non si limita all’aspetto musicale. Durante i concerti ci sono delle proiezioni di visual a tempo con le basi. Poi ci sono i videoclip del nostro primo EP (“Simone” e “Il mondo blu”). Siamo molto orgogliosi di come sta procedendo il nostro progetto”

Ascoltando la vostra musica sembra di sentire assonanze con i Subsonica, di un rock che flirta con l’elettronica. Quali sono le vostre influenze?

“I Subsonica più che un’influenza sono un gruppo a cui ci accostano, proprio per l’uso dell’elettronica. Per noi, però, le influenze sono diverse. Abbiamo gusti differenti fra noi e possiamo dire che ci leghiamo al rock alternativo italiano in generale, o a tutti quei gruppi/progetti che cercano d’andare oltre alla musica, di creare un’esperienze più ampia. La nostra vuole essere una dimensione interattiva, multimediale”

Come siete soliti comporre? E chi di voi scrive i testi?

“Il nostro è un lavoro collettivo. In “REI” i testi sono scritti da più persone, mentre nel nuovo saranno tutti ( o quasi) scritti da Tommaso (in entrambi i casi, mi dice lo stesso Tommaso, sono “parole che sento mie”). Lavoriamo assieme e sfruttiamo le potenzialità dell’essere amici, del conoscerci, cosa che innanzitutto vuol dire misurarci con i nostri limiti. Da ciò non può che venirne fuori qualcosa di produttivo”

Che cosa distingue il vostro vecchio EP da quello a cui state lavorando? E poi, come si chiama questo nuovo lavoro, e quando uscirà?

“L’EP nuovo si chiamerà “Dapperniente” e indicativamente uscirà a giugno. Sarà anche questo in free download, stiamo lavorando al mixaggio e alle grafiche in questo momento. Per quanto riguarda la differenza fra i due, il primo possiamo dire sia più commerciale, più diretto. Era frutto dell’accumulo di materiale e quindi non c’era un filo conduttore vero e proprio. I testi parlano generalmente di alienazione, sono introspettivi. Ad esempio “Robot” racconta di una persona che si sente una macchina, “Simone” è invece una storia vera, di un ragazzo romano che si è suicidato. È una storia vera, e perciò l’argomento è stato più difficile da trattare. Diciamo che sono storie di persone che si guardano dentro e si scoprono diverse dagli standard della società, alieni. Il nuovo EP, invece, è ermetico, più difficile da comprendere, da interpretare. Abbiamo cercato di fare un passo avanti, lavorando per creare un immaginario. È un EP più emozionale, frutto di una maturazione. Nel libretto dell’album ci sarà un fumetto, disegnato da Tommaso Merz, con una storia che servirà per meglio interpretare la musica”

Quali sono i momenti che ricordate come i migliori? E magari, quali i peggiori?

“Tra i peggiori c’è sicuramente un concerto in cui, arrivando da un’altra serie di date, ero senza voce (dice Tommaso). A metà del concerto non ce la facevo più e ho dovuto smettere. Di momenti belli ce ne sono molti, Maggio Rock, al Molin, alla Bookique, all’Arsenale, quando per la prima volta abbiamo usato il proiettore, e nonostante dei disguidi tecnici appena prima del concerto, siamo riusciti a cavarcela alla grande. Dopo REI abbiamo avuto un riscontro. Abbiamo visto persone cantare le nostre canzoni e questa è una grande soddisfazione”

Per finire, quali sono le vostre speranze per il futuro?

“Proseguire e perseverare con questo progetto. Siamo già proiettati a ciò che accadrà nel futuro, ma per ora vediamo che succede con il nuovo EP”

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Grandi imprese, un Fondo di 400 milioni a sostegno delle aziende in momentanea difficoltà
    Dal Ministero dello Sviluppo Economico arriva al notizia di un fondo da 400 milioni istituito per il sostegno delle aziende che si trovano in momentanea difficoltà a causa dell’emergenza covid. Cos’è Si tratta di una... The post Grandi imprese, un Fondo di 400 milioni a sostegno delle aziende in momentanea difficoltà appeared first on Benessere […]
  • Stop cartelle ad agosto, ma ripartono le rate saldo – stralcio e rottamazione -ter
    L’agenzia delle Entrate e riscossione comunica le novità introdotte dal Decreto Sostegni Bis riguardo l’invio delle cartelle esattoriali. In particolare, è stato confermato lo stop ad agosto, ma ripartiranno le rate del saldo -stralcio e... The post Stop cartelle ad agosto, ma ripartono le rate saldo – stralcio e rottamazione -ter appeared first on Benessere […]
  • Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona
    Da qualche giorno è stato varato dal Governo un bonus , il reddito di libertà destinato alle donne vittima di violenza. Reddito di Libertà, cos’è Si tratta di un una misura molto attesa visto che... The post Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Vacanze nell’aria, in Italia l’incredibile esperienza del viaggio in mongolfiera
    Un turismo diverso, lento ma intenso, sospesi in aria e trasportati dal vento, ma senza la fretta di arrivare. Il fascino di un’escursione in mongolfiera sorprende sempre e regala emozioni difficili da dimenticare. In molte regioni d’Italia le occasioni di viaggiare alla velocità dettata dal vento, ammirando coste e campagne, mare cristallino e vigne, non […]
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]

Categorie

di tendenza