Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Lo spettro dell’11 settembre minaccia le relazioni tra Stati Uniti e Arabia Saudita

Nel cassetto del presidente americano Barack Obama c'è un dossier di 28 pagine che rischia di mandare all'aria l'alleanza con l'Arabia Saudita. Si tratta di un fascicolo che rivelerebbe verità inedite sugli attentati dell'11 settembre, tirando in ballo alcuni presunti finanziatori di origine saudita.

Pubblicato

-

Nel cassetto del presidente americano Barack Obama c'è un dossier di 28 pagine che rischia di mandare all'aria l'alleanza con l'Arabia Saudita. Si tratta di un fascicolo che rivelerebbe verità inedite sugli attentati dell'11 settembre, tirando in ballo alcuni presunti finanziatori di origine saudita.

Stilato nel 2002 dalla Commissione d'inchiesta parlamentare congiunta sull'attività dei servizi segreti, il rapporto venne secretato dall'allora presidente George W. Bush. Ora, però, sono sempre di più i membri di Congresso e Senato che stanno esercitando una pressione bipartisan affinché il contenuto del dossier venga reso pubblico.

Il dossier farebbe luce sui rapporti tra Arabia Saudita e Al Qaida, con particolare riferimento al supporto finanziario che Riad avrebbe offerto ai 19 dirottatori, di cui, non va dimenticato, 15 erano di nazionalità saudita. Tra le informazioni già trapelate, la fitta rete di telefonate tra l'ambasciata saudita a Washington e uno degli addestratori dei dirottatori. Ma c'è di più: l'allora ambasciatore saudita negli Stati Uniti, il principe Bandar bin Sultan, amico della famiglia Bush, sarebbe responsabile del trasferimento di 130 mila dollari a uno degli uomini che istruirono gli attentatori.

Pubblicità
Pubblicità

Questa rinnovata pressione per fare verità sui tragici attentati del 2001 non è fine a sé stessa. È, infatti, in corso negli Stati Uniti un'iniziativa bipartisan per fare approvare una proposta di legge, che permetterebbe di rimuovere l'immunità di quei Paesi stranieri riconosciuti colpevoli di attacchi terroristici che abbiano causato la morte di cittadini statunitensi sul suolo americano.

Una legge che consentirebbe ai famigliari delle vittime degli attacchi dell'11 settembre di fare causa all'Arabia Saudita, nel caso in cui venissero provate le responsabilità di quest'ultima nell'organizzazione degli attentati.

Tuttavia, Obama si è finora opposto strenuamente a questa possibilità, adducendo che gli altri Paesi potrebbero reagire togliendo a loro volta l'immunità agli Stati Uniti e provocando un cortocircuito difficile da riparare.

Pubblicità
Pubblicità

Dal canto suo, l'Arabia Saudita, poi, ha minacciato che, se il Congresso dovesse approvare la suddetta legge, si vedrebbe costretta a vendere tutti i titoli del debito americano di cui è in possesso, per un valore totale di 750 miliardi di dollari.

Non ci sono dubbi che alla fine Washington troverà un espediente per evitare lo scontro frontale con quello che per decenni è stato considerato un alleato strategico in Medio Oriente. Tuttavia, non si può fare a meno di osservare come negli Stati Uniti, come in Europa, stia prendendo piede la consapevolezza che il terrorismo di matrice islamica può essere vinto solo mettendo un freno al proselitismo radicale sponsorizzato dai sauditi e dagli altri Stati del Golfo.

Il ricatto del petrolio non funziona più come una volta, un grande freddo sta calando sui rapporti tra Riad e Washington.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza