Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Lo spettro dell’11 settembre minaccia le relazioni tra Stati Uniti e Arabia Saudita

Nel cassetto del presidente americano Barack Obama c'è un dossier di 28 pagine che rischia di mandare all'aria l'alleanza con l'Arabia Saudita. Si tratta di un fascicolo che rivelerebbe verità inedite sugli attentati dell'11 settembre, tirando in ballo alcuni presunti finanziatori di origine saudita.

Pubblicato

-

Nel cassetto del presidente americano Barack Obama c'è un dossier di 28 pagine che rischia di mandare all'aria l'alleanza con l'Arabia Saudita. Si tratta di un fascicolo che rivelerebbe verità inedite sugli attentati dell'11 settembre, tirando in ballo alcuni presunti finanziatori di origine saudita.

Stilato nel 2002 dalla Commissione d'inchiesta parlamentare congiunta sull'attività dei servizi segreti, il rapporto venne secretato dall'allora presidente George W. Bush. Ora, però, sono sempre di più i membri di Congresso e Senato che stanno esercitando una pressione bipartisan affinché il contenuto del dossier venga reso pubblico.

Il dossier farebbe luce sui rapporti tra Arabia Saudita e Al Qaida, con particolare riferimento al supporto finanziario che Riad avrebbe offerto ai 19 dirottatori, di cui, non va dimenticato, 15 erano di nazionalità saudita. Tra le informazioni già trapelate, la fitta rete di telefonate tra l'ambasciata saudita a Washington e uno degli addestratori dei dirottatori. Ma c'è di più: l'allora ambasciatore saudita negli Stati Uniti, il principe Bandar bin Sultan, amico della famiglia Bush, sarebbe responsabile del trasferimento di 130 mila dollari a uno degli uomini che istruirono gli attentatori.

Pubblicità
Pubblicità

Questa rinnovata pressione per fare verità sui tragici attentati del 2001 non è fine a sé stessa. È, infatti, in corso negli Stati Uniti un'iniziativa bipartisan per fare approvare una proposta di legge, che permetterebbe di rimuovere l'immunità di quei Paesi stranieri riconosciuti colpevoli di attacchi terroristici che abbiano causato la morte di cittadini statunitensi sul suolo americano.

Una legge che consentirebbe ai famigliari delle vittime degli attacchi dell'11 settembre di fare causa all'Arabia Saudita, nel caso in cui venissero provate le responsabilità di quest'ultima nell'organizzazione degli attentati.

Tuttavia, Obama si è finora opposto strenuamente a questa possibilità, adducendo che gli altri Paesi potrebbero reagire togliendo a loro volta l'immunità agli Stati Uniti e provocando un cortocircuito difficile da riparare.

Pubblicità
Pubblicità

Dal canto suo, l'Arabia Saudita, poi, ha minacciato che, se il Congresso dovesse approvare la suddetta legge, si vedrebbe costretta a vendere tutti i titoli del debito americano di cui è in possesso, per un valore totale di 750 miliardi di dollari.

Non ci sono dubbi che alla fine Washington troverà un espediente per evitare lo scontro frontale con quello che per decenni è stato considerato un alleato strategico in Medio Oriente. Tuttavia, non si può fare a meno di osservare come negli Stati Uniti, come in Europa, stia prendendo piede la consapevolezza che il terrorismo di matrice islamica può essere vinto solo mettendo un freno al proselitismo radicale sponsorizzato dai sauditi e dagli altri Stati del Golfo.

Il ricatto del petrolio non funziona più come una volta, un grande freddo sta calando sui rapporti tra Riad e Washington.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza