Connect with us
Pubblicità

Trento

Dreier Landtag: tiene banco ancora la questione dei profughi

Nell’intervallo della Seduta congiunta dei tre Consigli provinciali di Bolzano, Trento e del Tirolo, i tre presidenti Thomas Widmann, Bruno Dorigatti e Herwig van Staa hanno riferito in conferenza stampa su quanto deciso ieri sera e questa mattina.

Pubblicato

-

Nell’intervallo della Seduta congiunta dei tre Consigli provinciali di Bolzano, Trento e del Tirolo, i tre presidenti Thomas Widmann, Bruno Dorigatti e Herwig van Staa hanno riferito in conferenza stampa su quanto deciso ieri sera e questa mattina.

Il presidente del Consiglio provinciale di Trento Bruno Dorigatti ha sottolineato che ieri sera era stato trattato l’urgente tema dei profughi e della frontiera del Brennero, e la consapevolezza dei tre territori di agire insieme e di sollecitare l’Europa. “Abbiamo sottoscritto un documento “possibile”, per sottolineare l’unità tra di noi. La chiusura del Brennero rappresenterebbe un grande passo indietro, e la mozione contiene anche l’elemento forte della solidarietà”.

Dorigatti ha quindi fatto riferimento a segnali nuovi, come i colloqui di Federica Mogherini con i rappresentanti politici austriaci, e sottolineato il condizionamento sul tema che deriva dalle elezioni presidenziali austriache. Ha poi fatto riferimento alle 27 mozioni in discussione, che hanno l’obiettivo di rafforzare i territori in una situazione di forte competizione europea, che i tre territori non saprebbero affrontare singolarmente: esse riguardano sociale, lavoro, economia, ambiente, trasporto, solidarietà. Il percorso dei tre territori nell’assemblea interregionale si trova in una fase delicata, e deve darsi una struttura istituzionale nuova: si tratta del GECT, che può dare in contributo notevole, diventando la controparte delle tre assemblee legislative. Questo non vuol dire togliere sovranità territoriale, ma fare un passo avanti.

Pubblicità
Pubblicità

Herwig van Staa, presidente del Landtag tirolese, ha ringraziato i colleghi presidenti Dorigatti e Widmann, il primo per l’organizzazione, il secondo per la collaborazione nella preparazione della mozione sui profughi. Si è quindi riusciti a trovare una comune posizione che va oltre quella espressa dal Comitato delle Regioni. Ha quindi ringraziato i rappresentanti italiani nel Dreier Landtag per aver riconosciuto quanto fatto dall’Austria in quest’ambito: questo Stato ha infatti sostenuto un peso molto grande in termini di accoglienza, accogliendo il maggior numero di rifugiati, come già aveva fatto negli anni della crisi della ex Jugoslavia.

Van Staa si é quindi espresso sul Brennero: non vogliamo né confine né muri, ma la libera circolazione, ma è necessario anche che vengano rispettati gli accordi quadro europei e che vengano tutelati i confini esterni di Schengen, con l’appoggio dell’Unione Europea, dei Paesi membri ma anche delle Regioni, che devono dare il loro contributo nel miglioramento della situazione sociale, anche nei Paesi d’origine dei profughi. In quanto alle altre mozioni approvate, per lo più all’unanimità, riguardano tra l’altro il riconoscimento dei titoli di studio, la ricerca, l’economia, la situazione sociale: non si tratta solo di uno scambio di opinioni tra i tre Consigli, ma di acquisizione di consapevolezza, ricerca e individuazione di compromessi, e negli anni è risultato evidente un aumento della qualità. Con il GECT e la Macroregione alpina si sono fatti ulteriori passi concreti in avanti, “e queste iniziative sono partite proprio dal Dreier Landtag”.

Il presidente del Consiglio provinciale di Bolzano Thomas Widmann ha ringraziato Dorigatti e van Staa per l’intensivo scambio avvenuto in preparazione della seduta, ma anche tutti i consiglieri e le consigliere per essere presenti in maniera massiccia, così come i rappresentanti delle Giunte: questo dimostra la loro considerazione nei confronti dell’assemblea.

Pubblicità
Pubblicità

Ha quindi fatto riferimento al contenuto delle mozioni, che dimostra un salto di qualità: a questo proposito ha sottolineato la mozione su un’azione turistica comune oltreoceano, o anche la mozione che si discuterà su un sistema di informazione comune sul traffico tramite una App per cellulare. Il settore più importante è però, ha concluso, quello relativo alla problematica dei profughi: la frontiera del Brennero ha un alto valore simbolico, in quanto il Tirolo, a eccezione di un breve periodo, é sempre stato collegato, e altrettanto simbolica ed emozionante è stata la sua apertura.

La questione dei profughi é stata affrontata per troppo tempo non a livello europeo, l’Europa l’ha considerata troppo a lungo un problema dei singoli Stati. Gli Stati di destinazione dei profughi, gli Stati del Nord e la Germania, sono i più sollecitati; la Germania ha riconosciuto la dimensione europea della questione e fatto un grande passo avanti con l’Accordo con la Turchia.

Ora ci si rende conto che questa è una grande sfida per l’Europa. In Austria il dibattito è condizionato dalle prossime elezioni, ma bisogna considerare che l’Austria é molto colpita dalla situazione, avendo accolto più di 90.000 profughi, contro i 1.000 accolti in Alto Adige, un numero considerato problematico quando nel Burgenland entrano ogni giorno 20.000 persone.

Bisogna quindi promuovere accordi e con i Paesi di provenienza, ma anche l’Italia, che pure ha fatto molto per i rifugiati, deve fare il suo lavoro in relazione ai controlli e alla registrazione ai confini esterni. Tutto questo è contenuto nella mozione approvata: si tratta di una mozione di grande valore simbolico, e ci si augura che possa muovere qualcosa ed essere ascoltata in Europa. Essa testimonia l’unità dell’Euregio in questa situazione.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza