Connect with us
Pubblicità

Trento

Dreier Landtag: tiene banco ancora la questione dei profughi

Nell’intervallo della Seduta congiunta dei tre Consigli provinciali di Bolzano, Trento e del Tirolo, i tre presidenti Thomas Widmann, Bruno Dorigatti e Herwig van Staa hanno riferito in conferenza stampa su quanto deciso ieri sera e questa mattina.

Pubblicato

-

Nell’intervallo della Seduta congiunta dei tre Consigli provinciali di Bolzano, Trento e del Tirolo, i tre presidenti Thomas Widmann, Bruno Dorigatti e Herwig van Staa hanno riferito in conferenza stampa su quanto deciso ieri sera e questa mattina.

Il presidente del Consiglio provinciale di Trento Bruno Dorigatti ha sottolineato che ieri sera era stato trattato l’urgente tema dei profughi e della frontiera del Brennero, e la consapevolezza dei tre territori di agire insieme e di sollecitare l’Europa. “Abbiamo sottoscritto un documento “possibile”, per sottolineare l’unità tra di noi. La chiusura del Brennero rappresenterebbe un grande passo indietro, e la mozione contiene anche l’elemento forte della solidarietà”.

Dorigatti ha quindi fatto riferimento a segnali nuovi, come i colloqui di Federica Mogherini con i rappresentanti politici austriaci, e sottolineato il condizionamento sul tema che deriva dalle elezioni presidenziali austriache. Ha poi fatto riferimento alle 27 mozioni in discussione, che hanno l’obiettivo di rafforzare i territori in una situazione di forte competizione europea, che i tre territori non saprebbero affrontare singolarmente: esse riguardano sociale, lavoro, economia, ambiente, trasporto, solidarietà. Il percorso dei tre territori nell’assemblea interregionale si trova in una fase delicata, e deve darsi una struttura istituzionale nuova: si tratta del GECT, che può dare in contributo notevole, diventando la controparte delle tre assemblee legislative. Questo non vuol dire togliere sovranità territoriale, ma fare un passo avanti.

Pubblicità
Pubblicità

Herwig van Staa, presidente del Landtag tirolese, ha ringraziato i colleghi presidenti Dorigatti e Widmann, il primo per l’organizzazione, il secondo per la collaborazione nella preparazione della mozione sui profughi. Si è quindi riusciti a trovare una comune posizione che va oltre quella espressa dal Comitato delle Regioni. Ha quindi ringraziato i rappresentanti italiani nel Dreier Landtag per aver riconosciuto quanto fatto dall’Austria in quest’ambito: questo Stato ha infatti sostenuto un peso molto grande in termini di accoglienza, accogliendo il maggior numero di rifugiati, come già aveva fatto negli anni della crisi della ex Jugoslavia.

Van Staa si é quindi espresso sul Brennero: non vogliamo né confine né muri, ma la libera circolazione, ma è necessario anche che vengano rispettati gli accordi quadro europei e che vengano tutelati i confini esterni di Schengen, con l’appoggio dell’Unione Europea, dei Paesi membri ma anche delle Regioni, che devono dare il loro contributo nel miglioramento della situazione sociale, anche nei Paesi d’origine dei profughi. In quanto alle altre mozioni approvate, per lo più all’unanimità, riguardano tra l’altro il riconoscimento dei titoli di studio, la ricerca, l’economia, la situazione sociale: non si tratta solo di uno scambio di opinioni tra i tre Consigli, ma di acquisizione di consapevolezza, ricerca e individuazione di compromessi, e negli anni è risultato evidente un aumento della qualità. Con il GECT e la Macroregione alpina si sono fatti ulteriori passi concreti in avanti, “e queste iniziative sono partite proprio dal Dreier Landtag”.

Il presidente del Consiglio provinciale di Bolzano Thomas Widmann ha ringraziato Dorigatti e van Staa per l’intensivo scambio avvenuto in preparazione della seduta, ma anche tutti i consiglieri e le consigliere per essere presenti in maniera massiccia, così come i rappresentanti delle Giunte: questo dimostra la loro considerazione nei confronti dell’assemblea.

Pubblicità
Pubblicità

Ha quindi fatto riferimento al contenuto delle mozioni, che dimostra un salto di qualità: a questo proposito ha sottolineato la mozione su un’azione turistica comune oltreoceano, o anche la mozione che si discuterà su un sistema di informazione comune sul traffico tramite una App per cellulare. Il settore più importante è però, ha concluso, quello relativo alla problematica dei profughi: la frontiera del Brennero ha un alto valore simbolico, in quanto il Tirolo, a eccezione di un breve periodo, é sempre stato collegato, e altrettanto simbolica ed emozionante è stata la sua apertura.

La questione dei profughi é stata affrontata per troppo tempo non a livello europeo, l’Europa l’ha considerata troppo a lungo un problema dei singoli Stati. Gli Stati di destinazione dei profughi, gli Stati del Nord e la Germania, sono i più sollecitati; la Germania ha riconosciuto la dimensione europea della questione e fatto un grande passo avanti con l’Accordo con la Turchia.

Ora ci si rende conto che questa è una grande sfida per l’Europa. In Austria il dibattito è condizionato dalle prossime elezioni, ma bisogna considerare che l’Austria é molto colpita dalla situazione, avendo accolto più di 90.000 profughi, contro i 1.000 accolti in Alto Adige, un numero considerato problematico quando nel Burgenland entrano ogni giorno 20.000 persone.

Bisogna quindi promuovere accordi e con i Paesi di provenienza, ma anche l’Italia, che pure ha fatto molto per i rifugiati, deve fare il suo lavoro in relazione ai controlli e alla registrazione ai confini esterni. Tutto questo è contenuto nella mozione approvata: si tratta di una mozione di grande valore simbolico, e ci si augura che possa muovere qualcosa ed essere ascoltata in Europa. Essa testimonia l’unità dell’Euregio in questa situazione.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]

Categorie

di tendenza