Connect with us
Pubblicità

Trento

Referendum trivelle, un’altra sconfitta della nostra Italia

Urne chiuse, quorum mancato.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Urne chiuse, quorum mancato.

Ed ecco che un’altra volta l’Italia ha deluso quei pochi che ancora credono in lei. Ecco che un’altra volta abbiamo sbagliato, abbiamo dimenticato il vero significato del voto e della fortuna che oggi possiamo vantare nel dire a chi ci circonda “Oggi vado a votare!”.

Peccato che non tutti abbiano colto ciò che rende speciale il nostro paese, ovvero che anche noi possiamo scegliere, anche noi, umili cittadini, possiamo finalmente dire la nostra. Ci sono in tutto il mondo una miriade di lapidi che testimoniano quando ardua ed astiosa sia stata la battaglia che ci ha voluto vedere cittadini di una società che, nel vero senso della parola, ci appartiene.

Scordiamo, per un solo istante, i discorsi che disintegrano tutto ciò, le apologie che mirano ad infrangere persino l’ultimo barlume di libertà che tutti noi abbiamo. Sto parlando dei soliti luoghi comuni che additano la nostra costituzione come il frutto dell’egoismo dei potenti, che “tanto salgono al governo quei soliti quattro politici”, che è inutile provare a cambiare uno stato che mai cambierà. Lasciamo perdere queste brutte favole, perché non servono ad altro che ad alimentare il gregge di pecore che ieri, proprio ieri, ha fatto il gioco dei politici tanto odiati.

Non mi riferisco a chi ha preso in mano la matita per votare no, pensando ai benefici economici piuttosto che ai danni ambientali. Sto puntando il dito contro chi non ha avuto la voglia o il tempo di informarsi, di capire fino in fondo il significato di questo referendum sulle trivelle, preferendo starsene rannicchiato in casa a guardare la televisione o, ancora peggio, andando al mare.

Voilà, Renzi chiede al gregge di non andare a votare, e il gregge risponde. La stampa comunica al gregge che ieri nove regioni avrebbero votato per il referendum, quando è in tutta Italia che si è votato per il referendum. Bene, non è vero che nulla può cambiare, come molti noi pensiamo. Ma ciò che è realmente mutato, ciò che è stato vittima di un’irreversibile metamorfosi, sono le nostre coscienze.

Pubblicità
Pubblicità

Dove è finita l’Italia che scende unita in piazza per urlare a favore dei propri diritti? Dove sono finite le rivoluzioni contro il marcio che risiede tra le file del governo? Tutto questo si è nascosto dietro alla disillusione e alla mancanza di fiducia che sono ormai diventate un ostacolo insormontabile, al di là del quale sembra impossibile vedere.

E mentre le piattaforme esistenti continueranno a trivellare e ad operare senza quei limiti temporali che quell’86% dei votanti hanno tanto desiderato, noi fingeremo ancora di vivere felici in un presente senza fine. Fa paura infatti guardare un po’ più in là, nella direzione di un futuro incerto e del quale ce ne importa ben poco. Fa persino paura immaginare cosa ne sarà dei nostri boschi, dei nostri ghiacciai e dei nostri mari, ma, d’altronde, “noi non ci saremo più, ci penserà qualcun altro.”

Voglio chiedere scusa a chi verrà dopo di me, ai miei nipoti e ai miei pronipoti, perché chi non ha saputo pensare un po’ anche a loro è proprio l’essere umano, proprio colui che si è aggiudicato il premio di specie più intelligente sulla faccia della terra. La sconfitta di un quorum non raggiunto è soltanto un altro tassello da aggiungere ad un’Italia che ancora dorme sogni tranquilli in un passato ormai morto.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    rel="nofollow"Pubblicità
Giudicarie e Rendena7 ore fa

Morto Luigi Cantonati il 53 enne travolto dal legname 10 giorni fa

Trento10 ore fa

Oggi la visita del sindaco a Villazzano

Spettacolo10 ore fa

Cinemart prosegue con “Jane by Charlotte”

Piana Rotaliana11 ore fa

“AgriLazzera 2023”: macchinari e attrezzature per l’agricoltura e il giardinaggio in mostra a Lavis

Trento11 ore fa

Dolomiti Pride 2023, la sfilata sarà a Trento il 3 di giugno

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Molveno: viabilità limitata in centro storico per tutta la settimana prossima

Bolzano11 ore fa

Tragico scontro tra un camion e una macchina, morta una persona

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Si è svolta la sessione forestale annuale del Comune di Cles: in montagna si torna alla normalità, ma c’è preoccupazione per l’espansione del bostrico

Trento12 ore fa

Itea, redditi più bassi e utenze domestiche? Fdi: «Pronti a sostenere qualsiasi iniziativa di aiuto da parte dell’Amministrazione Comunale»

Rovereto e Vallagarina12 ore fa

Ancora una vettura in fiamme, è successo a Besenello

Trento12 ore fa

Coronavirus, il report settimanale dei contagi in Trentino

Trento12 ore fa

Foglio di via per 3 anni per un nigeriano pregiudicato

Trento13 ore fa

Blitz in via Ghiaie della Polizia di Stato: denunciati 4 nordafricani per spaccio, due dei quali espulsi

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Iscrizioni in forte crescita al Liceo Russell: +28% rispetto all’anno scorso

Alto Garda e Ledro16 ore fa

Perde il controllo dell’auto e si ribalta in un vigneto, ferito un 21 enne

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Offerte lavoro1 settimana fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena3 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento2 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza