Connect with us
Pubblicità

Trento

Domani al via il giro del Trentino, Nibali favorito

Torna anche quest’anno la sfida al Giro del Trentino, che vede i migliori ciclisti contendersi il podio: si partirà il 19 aprile con la tappa Riva del Garda – Torbole e si concluderà il 22 aprile con l’ultima impegnativa pedalata da Malè a Cles.

Pubblicato

-

Torna anche quest’anno la sfida al Giro del Trentino, che vede i migliori ciclisti contendersi il podio: si partirà il 19 aprile con la tappa Riva del Garda – Torbole e si concluderà il 22 aprile con l’ultima impegnativa pedalata da Malè a Cles.

Quattro giorni, centinaia di km, tra pianure e dislivelli notevoli in un’alternanza che ricreerà la tensione speciale che rende unica questa gara.

Questa edizione vede un percorso altamente impegnativo, con le emozioni e le insidie che la natura può regalare, dall’alternarsi di salite e discese, al ruolo del vento che può essere elemento determinante per le prestazioni. Le quattro tappe sono degne di essere affrontate con la grinta e la preparazione dei grandi atleti, ma costituiscono anche un panorama mozzafiato che permetterà agli sportivi in gara e ai fan che li seguiranno di scoprire una natura che resta tra le più belle del nostro Paese.

Pubblicità
Pubblicità

I protagonisti più attesi saranno Vincenzo Nibali e Mikel Landa  che al giro del Trentino intendono preparare nel migliore dei modi la corsa rosa anche grazie al confronto diretto con gli avversari che prenderà il via martedì.

Nibali non corre dalla Milano-Sanremo e ha bisogno di ritrovare il ritmo gara in primis per la Liegi-Bastogne-Liegi di domenica e poi per il Giro. Le tante salite presenti in Trentino sembrano l’ideale per trovare il miglior colpo di pedale. In ottica classifica generale, il percorso è adatto alle sue caratteristiche e l’Astana sa difendersi bene nelle cronosquadre. Il siciliano ha già vinto questa corsa per due volte e può contare su una squadra molto forte (di fatto la stessa che lo scorterà al Giro d’Italia) guidata da Michele Scarponi.

Avversario numero uno quel Mikel Landa che lo scorso anno ha fatto tremare Fabio Aru e tutta l’Astana con le sue performance al Giro e alla Vuelta. Arrivato al Team Sky, ha iniziato bene la stagione ma non ha ancora conquistato una breve corsa a tappe. Gli è mancato qualcosa rispetto al massimo potenziale e da qui in avanti deve cambiare marcia per dimostrare di valere Nibali e Aru. In squadra potrebbe fare bene anche Sebastian Henao.

Pubblicità
Pubblicità

Alle spalle di questi due atleti, attenzione massima a Domenico Pozzovivo e Romain Bardet. Entrambi scalatori e in forze alla AG2R, potrebbero provare a far saltare il banco grazie anche alla forza dei numeri. L’azzurro si è sempre trovato bene in questa corsa (e l’ha vinta nel 2012) mentre fino ad ora Bardet non ha mai lasciato il segno, pur dimostrando in altre occasioni di avere stoffa.

Siamo arrivati alla 40esima edizione del Giro del Trentino. Il classico appuntamento di aprile, rampa di lancio per molti big in vista del Giro d’Italia, offrirà agli appassionati un grande spettacolo tra alcuni degli scalatori più attesi nella corsa rosa.

Sono quattro le tappe del 40° edizione del giro del Trentino, si parte con la cronosquadre da Riva del Garda a Torbole ad inaugurare la kermesse. 12,1 km prevalentemente pianeggianti, con alcune curve tecniche in cui fare attenzione una volta raggiunte alte velocità.

La seconda tappa segnerà il ritorno del Giro del Trentino in Austria dopo tre anni. Da Arco ad Anras 220,3 km che culmineranno nell’inedito arrivo in salita nella località tirolese. 4 km di ascesa al 7 % di pendenza media, al termine di una giornata costantemente in leggera ascesa, che si farà sentire nelle gambe dei corridori.

24 ore più tardi si riparte dall’Austria. La Sillian-Mezzolombardo supera nuovamente i 200 km di percorrenza, e porrà dinanzi al gruppo due salite particolarmente impegnative. Dapprima Nova Ponente, 20 km regolari e pedalabili nella sua prima metà, insidiosa negli ultimi 6 km perennemente oltre il 7 %, poi il Fai della Paganella. Quest’ultima ascesa misura 12 km ma è ben più ostica della precedente, e si inasprisce negli ultimi 3 km presentando una pendenza media dell’8,8 %. Dalla vetta mancheranno 14 km all’arrivo, tutti in discesa.

Ma i conti si faranno nell’ultima tappa. 160,9 km da Malè a Cles, con pochissima pianura. Le salite di Fondo, da ripetere in due occasioni, e Marcena di Rumo animeranno l’avvio, prima di giungere alla difficile Forcella di Brez. 6 km molto duri che decideranno il 40° Giro del Trentino, La discesa terminerà al primo passaggio sotto il traguardo, poi il giro finale di 14 km che riporterà la corsa a Cles.

LE TAPPE:
 
Martedì 19 aprile 2016, Riva del Garda – Torbole
Mercoledì 20 aprile 2016, Arco – Anras
Giovedì 21 aprile 2016, Sillian – Mezzolombardo
Venerdì 22 aprile 2016, Malè – Cles

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza