Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Il tris di Simone Inzaghi, vincono Juve, Napoli e Inter

Pubblicato

-

 

Nel weekend calcistico, la contesa sotto le stelle sull’isola è per gli appassionati del volo, quelli dell’Aquila.

L’influente e accreditata corte di Lotito, patron in terra capitolina, affida la ciurma a Simone Inzaghi.

Pubblicità
Pubblicità

I rosanero lottano per la sospirata salvezza, obiettivo arduo e complicato; i biancazzurri sperano d’imboccare la traiettoria smarrita, quella del diletto, delle postazioni di rilievo in un torneo sventurato;

Simone, fratello minore di Filippo, è chiamato nel difficile compito di ricostruire mordente e morale.

Il quarantenne ha un passato da giocatore professionista, nella veste di attaccante, con le casacche di Novara, Lumezzane, Piacenza, Brescello e Lazio.

Pubblicità
Pubblicità

Meno brillanti le esperienze vissute a Carpi (agli inizi), a Genova (sponda del Doria) e Bergamo (con la Dea); termina la carriera agonistica nel 2010.

Il piacentino può annoverare nel personale palmarès più di 250 presenze e 63 reti realizzate.

Matura competenza e cognizione a bordo campo nel settore giovanile della Lazio sino alla squadra Primavera.

Sono solo pochi giorni, frammenti importanti vissuti con pathos, il salto nel massimo campionato riponendo l’entusiasmo e le speranze del debuttante.

E’ la partita numero 25 tra le Aquile sulle rive del Fiume Oreto: 13 sono i successi dei rosanero, 6 sono i pareggi, 5 vittorie dei biancocelesti. Nelle dispute i siciliani segnano 40 reti subendone 33.

Domenica 10 aprile ore 20.45 si celebra allo stadio Renzo Barbera la disputa tra UC Città di Palermo e SS Lazio, il match sotto i riflettori nel giorno di Sant'Ezechiele, profeta nato in Palestina.

La guida tecnica di Boccadifalco sceglie il modulo 4-4-2 con Sorrentino a protezione della rete. Il reparto arretrato è costituito da Vitiello, Gonzalez, Andjelkovic e Pezzella. A centrocampo si dispone Morganella con Hiljemark, Jajalo e Lazaar. Davanti, il tandem con Quaison e Gilardino.

Il fischietto dell’incontro è affidato al quarantenne mantovano, Andrea Gervasoni. Scopriamo in archivio che l’arbitro, nativo di Castiglione delle Stiviere, esercita la professione d’impiegato.

Sul rettangolo verde, gli assistenti del “white collar” sono Manganelli e Paganessi. Il quarto uomo è Fiorito. I giudici di linea sono Guida e Nasca.

Lo staff di Formello disegna il modulo 4-3-3 con Marchetti tra i pali. Il pacchetto difensivo composto da Patric, Bisevac, Gentiletti e Lulic; davanti alla difesa funge da frangiflutti il tris, con Onazi, Biglia e Parolo. In avanti il tridente, con Candreva, Klose e Keita.

Sul manto erboso di Viale del Fante i capitolini si schierano dopo l’avvicendamento in panca. Il club di Via Santa Cornelia è reduce dalla sconfitta (1-4) nel derby che decreta la cacciata del mite Pioli.

I padroni di casa rientrano dopo la sconfitta nella città di Romeo e Giulietta contro i clivensi (3-1) del trentino Rolando Maran.

Ventinove sono le reti realizzate e cinquantaquattro (seconda peggior difesa dopo il Frosinone) quelle subite dai padroni di casa. Trentanove sono quelle all’attivo e quarantadue quelle al passivo per la squadra di mister Inzaghi.

Le due compagini si presentano, prima della disputa, rispettivamente al diciassettesimo (a quota 28 punti) e al nono posto (42 punti) con umori sotto i tacchetti.

Il percorso della squadra del tecnico nativo di Montemarano è caratterizzato da sette vittorie, sette pareggi e diciassette sconfitte; per gli undici del coach della capitale, sono undici gli incontri vincenti, nove sono i pareggi e undici le disfatte.

La serata meteo, nella Conca d’Oro, è temperata, lo sky luminoso e la temperatura misurata è di quattordici gradi centigradi.

Dopo i novanta minuti la sfida tra le Aquile termina con la vittoria dei biancocelesti (0-3).

Gli ospiti pareggiano le ultime 6 gare lontane dall’Olimpico.

Nel catino de “La Favorita” la ciurma di Inzaghi stende la squadra siciliana con le magie e gli acuti dei suoi fuoriclasse.

L’aquila capitolina è attenta e ordinata, limita le sbavature, imbriglia e attacca con ferocia gli spazi. Il possesso di palla, il pressing e il gioco pendono dalla sponda dei laziali.

Gli undici di Novellino sono privi d’idee e senza carattere, molli ed evanescenti.

Sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Mirosław Klose infila Sorrentino e la sua difesa distratta (al minuto 15).

Neanche il tempo di annotare la marcatura sul taccuino del cronista, che Miroslaw Klose segna la sua doppietta sfruttando l’intraprendenza di Keita (al minuto 15).

Per l’attaccante tedesco è il 51° sigillo realizzato in serie A.

Piovono i fischi, lancio di fumogeni e petardi che si aggiungono ai disordini da guerra civile del pomeriggio.

Dopo la ricreazione e il tè caldo, Gilardino e compagni rientrano svuotati, senza alcuna reazione istintiva e nervosa.

L’ambiente è irritabile, gli animi sono stressati, la contestazione nei confronti della società e dei giocatori non si placa.

Parolo, Quaison, Gentiletti, Jajalo e Mauricio finiscono sul taccuino dei cattivi, sanzionati dall’arbitro lombardo con il cartellino giallo.

Il rinvio è di Marchetti, il passaggio di Klose e Felipe Anderson allarga lo score, calando il tris (al minuto 72).

Diciannove sono le reti realizzate nella trentaduesima giornata di serie A. Cinque, sono le vittorie tra le mura amiche (Napoli, Chievo, Empoli, Atalanta e Sampdoria), quattro vittorie esterne (Juventus, Inter, Lazio e Genoa), nessun pareggio.

Dopo 2.880 minuti la classifica è la seguente: Juventus (76 punti) – Napoli (70 punti) – Roma (63 punti) – Inter (58 punti) – Fiorentina (56 punti) – Milan (49 punti) – Sassuolo (48 punti) – Lazio (45 punti) – Chievo (44 punti) – Genoa (40 punti) – Torino, Empoli (39 punti) – Bologna, Atalanta, Sampdoria (36 punti) – Udinese (34 punti) – Carpi, Palermo (28 punti) – Frosinone (27 punti) – Verona (22 punti).

(* Roma e Bologna una partita in meno)

Per la classifica capocannoniere, Gonzalo Higuain comanda con trenta centri, podio d’argento attribuito a Dybala, Bacca e Icardi con quattordici timbri, per la piazza di bronzo Eder e Ilicic con dodici reti.

-Il tabellino in pillole:

Sampdoria-Udinese (2-0) 58' Muriel, 84' Fernando

Napoli-Verona (3-0) 33' Gabbiadini, 45+1' rig. Insigne, 70' Callejon

Torino-Atalanta (2-1) 35' Bruno Peres (T), 46' Maxi Lopez (T), 82' Cigarini (A)

Empoli-Fiorentina (2-0) 41’ Pucciarelli, 88’ Zielinski

Milan-Juventus (1-2) 18' Alex (M), 27' Mandzukic (J), 65' Pogba (J)

Chievo-Carpi (1-0) 84' Pellissier

Sassuolo-Genoa (0-1) 42' Dzemaili

Frosinone-Inter (0-1) 74' Icardi

-Il post:

Per chiudere la giornata di campionato si attende il posticipo di questa sera, tra Roma e Bologna (20.45).

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza