Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Rimonta del Toro a San Siro (1-2), Juve allunga il primato, Napoli e Milan KO

Paladino e capitano del “cuore granata” è Valentino Mazzola che trascina alle vittorie il Toro nella seconda metà degli anni quaranta.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Paladino e capitano del “cuore granata” è Valentino Mazzola che trascina alle vittorie il Toro nella seconda metà degli anni quaranta.

Il “grande Torino” è una leggenda caratterizzata da gioia e tristezza.

Per la roulette della storia Alessandro Mazzola, figlio di Valentino, rappresenta lo spirito ambrosiano della Beneamata, prima nella veste di leader con le scarpette bullonate poi nell’organigramma del club di Corso Vittorio Emanuele II.

Pubblicità
Pubblicità

Milano, generosa e sportiva, piange la scomparsa di Cesare Maldini.

L’uomo garbato, nato a Trieste il 5 febbraio del 1932 si è spento nel capoluogo lombardo all’età di 84 anni.

L’ex CT della Nazionale italiana, difensore del Milan dal 1954 al 1966 e papà di Paolo, rappresenta un’icona dello sport che supera gli steccati ideologici ed effimeri della tifoseria.

Pubblicità
Pubblicità

E’ un grande personaggio dell’amarcord: mite e disponibile, determinato e risoluto.

All’ombra di Enzo Bearzot nella spedizione vincente di Spagna del 1982; vince alla cloche dell’Under 21, battendo Svezia, Portogallo e Spagna 3 campionati europei (1992, 1994, 1996).

Il tributo e l’emozione si respirano anche alla Scala del Calcio, palcoscenico dal palato fino che riconosce la grandezza e le virtù dei valorosi.

In riva ai Navigli, nel borgo che adotta “Cesarone”, si gioca il posticipo della trentunesima giornata.

Per gli amanti delle statistiche, si son giocati 84 incontri tra il Biscione e il Toro sotto l’ombra della Torre Velasca. I nerazzurri possono vantare 41 vittorie, i granata 16, mentre i pareggi sono 27.

Il primo incontro tra le due contendenti risale al 1939 che termina con la vittoria dei Bauscia (7-2).

Domenica 3 aprile ore 20.45 si gioca allo stadio Giuseppe Meazza l’incontro tra FC Internazionale Milano e Torino FC, la contesa sotto i riflettori nel giorno in cui si commemora San Riccardo di Chichester, vescovo del 1245.

La guida tecnica della Pinetina disegna il modulo 4-2-3-1 con Handanovic a protezione della rete. Il reparto difensivo confezionato da Santon, Miranda, Juan Jesus e Nagatomo; la mediana, composta da Medel e Brozovic; davanti il tecnico jesino cala il tris con Ljajic, Palacio e Perisic. L’argentino Icardi è il puntello.

Il fischietto dell’incontro è affidato al trentaquatrenne Marco Guida, della sezione Aia di Torre Annunziata.

Scopriamo in archivio che l’arbitro nativo di Pompei esercita la libera professione.

Sul green dell’impianto progettato dall’architetto Ulisse Stacchini, gli assistenti del “consulente” sono Giallatini e Ranghetti. Il quarto uomo è Vuoto. I giudici di linea sono Valeri e Di Bello.

Lo staff dei granata schiera invece il modulo 3-5-2 con Padelli in porta. La difesa è allineata con Bovo, Jansson e Moretti; sugli esterni le frecce Bruno Peres e Molinaro. Il centrocampo è disposto da Benassi, Vives e Obi; il tandem d’attacco con Belotti e l’argentino Maxi Lopez.

La Beneamata è reduce dal pareggio (1-1) di Roma contro i giallorossi. La squadra del patron Cairo si dispone nel catino meneghino dopo la sconfitta (1-4) nel derby sabaudo.

Il cammino della squadra di Roberto Mancini è caratterizzato da sedici vittorie, sette pareggi e sette sconfitte; per gli undici di Giampiero Ventura sono otto gli incontri vincenti, nove sono i pareggi e tredici gli amari epiloghi.

Le due compagini si presentano rispettivamente al quinto (a quota 55 punti) e al quattordicesimo posto (33 punti); quaranta sono le reti realizzate e ventotto quelle subite dai nerazzurri (terza miglior difesa). Trentasette sono quelle all’attivo e quarantadue quelle al passivo per i granata (sesta peggior difesa).

La serata meteo, fuori le mura del Castello Sforzesco, è ombrosa, lo sky coperto e la temperatura misurata è diciotto gradi centigradi.

Dopo i novanta minuti lasfida tra Inter e Torino termina con la vittoria dei piemontesi (1-2).

I nerazzurri finiscono la gara in 9 uomini e la Roma si allontana a 8 lunghezze nella classifica generale.

Quindici minuti di studio poi Brozovic accelera, tira dal limite dell’area (difesa da Padelli) e Moretti in scivolata devia la sfera con il braccio. L’arbitro Guida,con la complicità del giudice di porta, assegna il calcio di rigore.

Sul dischetto si presenta Mauro Icardi che trafigge l’estremo portiere torinese (al minuto 17).

Gli undici del Mancio interpretano un gioco lento, privo di velocità ed emozioni, senza identità.

Il ritmo è blando, il possesso di palla pende dalla sponda nerazzurra.

Dopo la ricreazione e il tè caldo, gli ospiti rientrano sul rettangolo con un piglio differente.

A inizio ripresa va in scena la prova generale; il lancio di Bovo buca la difesa e Handanovic compie il miracolo sul fendente di Belotti (al minuto 52).

Maxi Lopez protegge la biglia, aziona Cristian Molinaro che infila nel sacco la difesa meneghina (al minuto 55).

Tra le fila dei bauscia saltano i nervi, Miranda stende Belotti e colleziona il secondo cartellino giallo finendo negli spogliatoi di San Siro (al minuto 57).

Il tecnico jesino si copre, richiama Ljajic in panchina e inserisce Murillo (al minuto 59).

Il Toro ci crede. Maxi Lopez con un colpo di tacco libera Belotti che finisce per le terre dopo il contatto con Nagatomo.

Guida decreta l’espulsione del giapponese e il penalty. Dagli undici metri segna, il gallo, Andrea Belotti (al minuto 73).

E’ la decima espulsione in campionato per i milanesi. Record superato dai giocatori della Dea bergamasca che collezionano dodici cartellini rossi.

Sui titoli di coda la truppa di Ventura sfiora il tris con la sfera scagliata da Baselli che s’infrange sul legno (al minuto 90+3).

Medel, Moretti, Bruno Peres, Vives, Molinaro e Belotti finiscono sul taccuino dei cattivi, sanzionati dall’arbitro campano con il cartellino giallo.

Trenta sono le reti realizzate nella trentunesima giornata di serie A. Cinque, sono le vittorie tra le mura amiche (Juventus, Chievo, Atalanta, Genoa e Udinese), tre vittorie esterne (Roma, Sassuolo e Torino), un solopareggio (Fiorentina-Sampdoria).

Dopo 2.790 minuti la classifica è la seguente: Juventus (73 punti) – Napoli (67 punti) – Roma (63 punti) – Fiorentina (56 punti) – Inter (55 punti) – Milan (49 punti) – Sassuolo (48 punti) – Lazio (42 punti) – Chievo (41 punti) – Genoa (37 punti) – Bologna, Atalanta, Empoli, Torino (36 punti) – Udinese (34 punti) – Sampdoria (33 punti)  – Carpi, Palermo (28 punti) – Frosinone (27 punti) – Verona (19 punti).

Per la classifica capocannoniere, Gonzalo Higuain comanda con trenta centri, podio d’argento per Dybala e Bacca con quattordici timbri, per la piazza di bronzo Icardi con tredici reti.

-Il tabellino in pillole:

Lazio-Roma (1-4) 15' El Shaarawy (R), 63' Dzeko (R), 75' Parolo (L), 83' Florenzi (R), 84' Perotti (R)

Chievo-Palermo (3-1) 6' Cacciatore (C), 28' Gilardino (P), 51' Rigoni (C), 74' Birsa (C)

Fiorentina-Sampdoria (1-1) 24' Ilicic (F), 39' Alvarez (S)

Genoa-Frosinone (4-0) 43', 60' e 76' Suso, 72' Rigoni

Atalanta-Milan (2-1) 5' Luiz Adriano (M, rigore), 44' Pinilla (A), 62' Gomez (A)

Udinese-Napoli (3-1) 14' e 33' Fernandes (U), 24' Higuain (N), 57' Thereau (U) 

Carpi-Sassuolo (1-3) 3' Sansone (S), 24' Gagliolo (C), 35' Defrel (S), 72' Acerbi (S)

Juventus-Empoli (1-0) 44' Mandzukic

-Il post:

Per chiudere la giornata di campionato si attende il posticipo di questa sera, tra Bologna e Verona (20.45).

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Coronavirus: 106 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Piana Rotaliana2 ore fa

«Prestazione d’eccellenza»: a Mezzocorona premiati 19 singoli e 7 progetti del volontariato targato Euregio

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Perde il controllo della vettura e finisce contro delle rocce, feriti i due occupanti

Trento4 ore fa

Occupato l’ex ostello di san Martino: i residenti segnalano episodi inquietanti su una ragazzina

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Tragedia sulla Presenella, muore 55enne di Contà

Trento9 ore fa

Malamovida, notte da incubo. I residenti: «Adesso basta! Non ne possiamo più»

Arte e Cultura10 ore fa

Orchidarium: da ieri al Muse la mostra delle Orchidee tropicali

Valsugana e Primiero10 ore fa

Passeggiate alla scoperta della storia di Levico Terme e Castel Selva, ogni giovedì pomeriggio da maggio a settembre

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Molte occasioni per riflettere grazie al corso di sensibilizzazione al “Ben-Essere” nella comunità organizzato a Tuenno

Italia ed estero10 ore fa

Medicina, dal 2023 stop al test di ingresso unico. Messa: “Il percorso inizierà dal liceo”

Alto Garda e Ledro11 ore fa

Parcheggio e percorso pedonale a Tiarno di Sopra. 235 mila euro per 44 nuovi posti auto

Piana Rotaliana11 ore fa

Conferenza in Austria tra le scuole agrarie del Tirolo, Alto Adige e Trentino e visita in FEM della scuola di Weinsberg

Trento20 ore fa

Tragedia sul Lago di Caldonazzo, muore Liviana Ierta Melchiori di Bieno

Rovereto e Vallagarina21 ore fa

Scontro tra moto e auto, due feriti tra cui una ragazzina 12 enne

Trento21 ore fa

Il Questore Francini: «Vasco live, un grande evento sicuro»

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza