Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Germania-Italia (4-1), Azzurri spenti e senza luce, lezione di tedesco per Antonio Conte

 

La rivalità tra Italia e Germania non conosce il declino, la contesa calcistica rappresenta la metafora, un pezzo di glorioso passato, di emozioni forti, lacrime e gioie.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

 

La rivalità tra Italia e Germania non conosce il declino, la contesa calcistica rappresenta la metafora, un pezzo di glorioso passato, di emozioni forti, lacrime e gioie.

Il belpaese non dimentica l’orgoglio italico di Sandro Pertini, con le mani rivolte al cielo nel parterre vip del Santiago Bernabeu di quasi 34 anni fa, quella notte stellata, l’11 luglio 1982.

Pubblicità
Pubblicità

La sfida infinita, la fierezza dell’Atzeca in Messico il 17 giugno del 1970, è giocata con i nervi sino all’ultimo respiro.

Onore e l’audacia di battere i padroni di casa il 4 luglio del 2006 si palesano contro il pronostico, la ragione e la cabala.

Sono tre sfide, nove giocatori entrati nella leggenda, un’apoteosi degli eroi: Roberto Boninsegna, Tarcisio Burgnich, Luigi Riva detto Gigi, Gianni Rivera, Paolo Rossi, Marco Tardelli, Alessandro Altobelli, Fabio Grosso e Alessandro Del Piero, in rigoroso ordine cronologico.

Pubblicità
Pubblicità

La storia può essere un fardello, tracce negli almanacchi polverosi ma anche pungolo per gli uomini audaci.  

Gli Azzurri approdano a Monaco (in tedesco München o nella lingua bavarese Minga), la città della Germania, che con i suoi 1.500.000 abitanti, rappresenta il terzo agglomerato dopo Berlino e Amburgo.

La Baviera è l’unica regione tedesca di religione cattolica; un Land” che difende le antiche tradizioni con lo sguardo illuminato rivolto al futuro, contemporaneo e cosmopolita.

E’ la capitale della birra, sede dell’Oktoberfest, kermesse nata nel 1810 che quest’anno festeggia la 183esima edizione.  

Il tecnico dei bianchi è Joachim Löw nato a Schönau im Schwarzwald, un piccolo comune a sud-ovest della Foresta Nera, il 3 febbraio 1960.

Il cinquantaseienne ha un passato da giocatore nel Friburgo, Stoccarda ed Eintracht Frankfurt, in veste di attaccante, termina la carriera agonistica nel campionato svizzero.

Joachim può annoverare nel personale palmarès più di 300 presenze e 88 reti realizzate.

Debutta sulla panchina, Die Nationalelf, il 16 agosto del 2006 dopo un biennio all’ombra di Jürgen Klinsmann (attuale coach negli States).

Giovanni Trapattoni, in viaggio con la truppa della Rai, è accolto e riverito dai media tedeschi per il suo vincente trascorso nella Bundesliga (sulla panca di Bayern Monaco e Stoccarda).

Martedì 29 marzo ore 20.45, si celebra all’Arena di Monaco di Baviera la contesa tra Germania e Italia. Si festeggia la presenza numero 156 di Gianluigi Buffon con la giubba della Patria.

La serata meteo in riva al fiume Isar è frizzante, il cielo nuvoloso e la temperatura misurata è di dieci gradi centigradi.

Il match tra Germania e Italia termina con la vittoria dei bianchi (4-1).

Lo staff tedesco sceglie il modulo 3-4-3 con Ter Stegen tra i pali. Il pacchetto difensivo è allineato con Rudiger, Mustafi e Hummels. Rudy e Hector coprono gli esterni a tamponare le frecce azzurre. Davanti alla roccaforte si dispone la coppia formata da Kroos e Ozil. Il tridente, Müller, Gotze e Draxler sono la prima linea di fuoco.

L'arbitro dell'incontro è il trentottenne austriaco, nato il 15 maggio del 1977, Oliver Drachta.

La guida tecnica degli Azzurri schiera il modulo 3-4-3 con Buffon in porta. La difesa composta da Darmian, Bonucci e Acerbi, sugli esterni scorrono i pendolini, Florenzi e Giaccherini; nel reparto nevralgico del campo si colloca Montolivo, in compagnia di Thiago Motta; davanti, il tridente con Bernardeschi, Zaza e Insigne.

Il pareggio di prestigio contro gli spagnoli di giovedì scorso non doveva alimentare illusioni.

I ragazzi di Conte partono con slancio ma escono dall’Arena a testa china, subendo una lezione tattica e di personalità che brucia senza rimpianti.

Gli errori o forse gli orrori individuali e di reparto spianano il cammino ai cavalieri teutonici.

L’inizio è piacevole e veloce con Montolivo e compagni a tessere le trame; si duella con disinvoltura nella trequarti tedesca.

Dopo dieci minuti di azzurro, i padroni di casa invertono la marcia e spingono con forza fisica e talento cristallino.

I bianchi sfondano sull’out destro, Giaccherini è sbadato, Bonucci respinge il cross con distrazione, Toni Kroos sorprende Buffon mirando l’angolino (al minuto 24).

Il tecnico leccese conferma l’impianto tattico di Udine. In Baviera però, la difesa è poco protetta, la mediana (ancora orfana della classe di Verratti) è lenta, lineare e compassata, inadeguata contro le brevi ripartenze. Le fasce e le catene sono senza nerbo, l’arco degli attaccanti evanescente.

Il blindato di Löw cresce nell’intensità sospinto dalle qualità nel mezzo, gli ospiti perdono la freddezza e la stima.

L’Italia sbanda, si allunga sul green concedendo le distanze tra i reparti perdendo il sacro furore.

Il muro di spina si sgretola, l’asse centrale non sostiene l’azione e la batteria d’attacco non regge l’urto tedesco.

Il “falso nueve”, Mario Götze s’inserisce sul passaggio filtrante e di testa scavalca il portiere di Carrara. La sfera si deposita nel sacco mentre Darmian tenta l’anticipo estremo e Florenzi abdica il ruolo difensivo (al minuto 45).

Nella ripresa, dopo la ricreazione e il tè caldo, inizia la pioggia battente, un diluvio sugli Azzurri.

I panzer ripartono in rapidità con Draxler e Goetze che seminano il panico. Bonucci scivola e Jonas Hector trafigge la difesa, senza spirito e mordente (al minuto 59). 

La furia non si ferma, Rudy penetra nell’area, Bernardeschi non chiude e Buffon stende il centrocampista del 1899 Hoffenheim.

Sul dischetto si presenta Mesut Özil che trasforma il penalty (al minuto 75).

Stephan El Shaarawy segna il goal della bandiera con un tiro deviato daRüdiger (al minuto 83).

L’armata tedesca ritrova l’anima dopo la sconfitta con gli inglesi, la Nazionale di Conte smarrisce l’impeto e il genio.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento17 minuti fa

Trento, code e rallentamenti in tangenziale per un tamponamento

Trento22 minuti fa

Accampati con le tende a Trento Sud: sono già pronti per il concerto i fedelissimi di Vasco

Piana Rotaliana32 minuti fa

Sì alle nozze tra la Cassa Rurale Val di Non e la Rotaliana e Giovo

Italia ed estero46 minuti fa

India blocca export grano, aumenta il rischio di crisi alimentare e i prezzi schizzano

Val di Non – Sole – Paganella50 minuti fa

Una fuga di ammoniaca e un incendio nel locale tecnico: manovra congiunta al Consorzio Ortofrutticolo Lovernatico per i Vigili del Fuoco di Campodenno e di Sporminore

Valsugana e Primiero1 ora fa

Si perdono in montagna con il cellulare scarico: paura per due giovani a Borgo Valsugana

Italia ed estero2 ore fa

Nato, Helsinki ufficializza la domanda di ingresso: la Turchia frena e punta al negoziato

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

AIDO: basta una firma per salvare una o più vite umane. Segnana: “Nel 2021, Trentino ai vertici in Italia per disponibilità a donare organi e tessuti”

Alto Garda e Ledro3 ore fa

Inaugurazione della rinnovata caserma dei Vigili del Fuoco Volontari a Lasino, Gottardi: “Simbolo dell’identità trentina”

Trento3 ore fa

Servizi conciliativi estivi per bambini e ragazzi: ecco le indicazioni per lo svolgimento in sicurezza

Le Vignette di Fabuffa4 ore fa

Danni economici ingenti in Italia per colpa della guerra e non solo

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Ieri due incidenti stradali sulle strade dell’ Alto Garda, traffico in tilt

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Arco: «Festa della Musica», si affida la gestione

Giudicarie e Rendena4 ore fa

Comano Terme, lupi, festa Val Algone e variante Area Alberti all’ultimo Consiglio Comunale: metà maggioranza assente

Sport4 ore fa

Fra l’Alpe Cimbra e Rovereto la finale nazionale dei Campionati studenteschi

Trento1 settimana fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 170 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Salgono ancora i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 107 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Balzo in avanti dei ricoveri

Italia ed estero4 settimane fa

L’ultima gaffe di Joe Biden: stringe la mano ai fantasmi. Il mondo s’interroga sullo stato di salute del presidente Usa

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Spettacolo4 settimane fa

Lutto nel mondo dello spettacolo, è morta Catherine Spaak

Italia ed estero4 settimane fa

Video di Zelensky caricato e poi rimosso, i dubbi sullo stato di alterazione: era drogato?

Trento3 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza