Connect with us
Pubblicità

Trento

Dorfmann incontra Phil Hogan, Commissario europeo per l’agricoltura

Il presidente dell’Intergruppo vino del Parlamento europeo, l’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann, ha ospitato ieri mattina a Strasburgo un incontro con il Commissario europeo per l’agricoltura, Phil Hogan, sul tema “sfide e opportunità per il settore vitivinicolo europeo”.

Pubblicato

-

Il presidente dell’Intergruppo vino del Parlamento europeo, l’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann, ha ospitato ieri mattina a Strasburgo un incontro con il Commissario europeo per l’agricoltura, Phil Hogan, sul tema “sfide e opportunità per il settore vitivinicolo europeo”.

Durante l’incontro, che ha visto una partecipazione nutrita di europarlamentari e rappresentanti del settore vitivinicolo, Hogan si è concentrato su due temi: la questione degli atti delegati con i quali la Commissione europea prevede di modificare la regolamentazione vigente in materia di etichettatura e i vari accordi internazionali che l’Unione europea sta negoziando con il resto del mondo.

Per quanto riguarda gli atti delegati, il Commissario ha rassicurato in maniera chiara gli europarlamentari e gli operatori del settore, preoccupati a causa delle indiscrezioni delle scorse settimane, secondo cui la Commissione europea starebbe pensando a una proposta per liberalizzare i nomi dei vitigni. Una misura potenzialmente in grado di provocare gravi perdite per i vini italiani ed europei identificati con denominazione, che rischierebbero di vedere utilizzata la propria etichetta da aziende straniere.

Pubblicità
Pubblicità

“Non si sta lavorando a niente di tutto ciò”, ha assicurato Hogan, che ha spiegato come tale iniziativa non abbia mai fatto parte di una bozza ufficiale e, in ogni caso, sia stata bloccata sul nascere. Inoltre, il Commissario ha sottolineato che l’iter che porterà all’atto delegato è ancora nelle fasi iniziali e ha manifestato la sua volontà a coinvolgere gli operatori del settore. Secondo Hogan, il compito del nuovo atto delegato sarà quello di dar vita a una semplificazione delle norme in materia di commercializzazione dei vini, aumentando così i margini di profitto per viticoltori e operatori. “La semplificazione non sarà deregolamentazione, ma bensì riduzione del carico amministrativo”, ha messo in chiaro il Commissario.

Hogan ha poi ribadito l’importanza degli accordi internazionali che l’Unione europea sta negoziando con i suoi partner commerciali. Il Commissario ha citato l’accordo recentemente concluso con il Canada, i negoziati con America Latina, con i Paesi del Sud-est asiatico e, soprattutto, con gli Stati Uniti.

Per quanto riguarda il TTIP, l’accordo di libero scambio attualmente in corso di negoziazione tra Bruxelles e Washington, il Commissario europeo ha espresso la sua preoccupazione sulla mancanza di volontà da parte delle autorità americane di usare l’accordo esistente in materia di commercio di vini tra Ue e Usa come base per le trattative. Il Commissario europeo ha quindi chiarito che se le autorità americane non verranno incontro alle richieste europee in materia di protezione delle denominazioni d’origine, l’accordo non si farà.

Pubblicità
Pubblicità

L’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann plaude all’intervento di Hogan e ribadisce: “La posizione del Commissario sugli accordi commerciali e, più in particolare, sul TTIP, rispecchia pienamente quella espressa nei mesi scorsi dal Parlamento europeo: le trattative con gli altri Paesi e, più in particolare, con gli Stati Uniti, devono produrre degli accordi che tutelino appieno la specificità della nostra produzione agricola e non indeboliscano il settore”.

Sulla questione degli atti delegati, poi, Dorfmann commenta: Ha fatto bene Hogan a dichiarare in maniera chiara che la liberalizzazione dei nomi dei vitigni è fuori discussione. Il settore vitivinicolo è la punta di diamante delle nostre esportazioni agricole. Dobbiamo ben guardarci dall’evitare tutti quegli interventi che potrebbero ostacolare un sistema che funziona già di per sé molto bene”

Pubblicità
Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]
  • Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo
    L’Italia rincorre la strada per la ripresa e cresce la fiducia dei consumatori che si riavvicina ai livelli pre-pandemia. I dati vengono confermati dall’Istituto nazionale di statistica, Istat che racconta di un’Italia più fiduciosa e... The post Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo appeared first on Benessere Economico.
  • Addio ai “furbetti” del Cashback, in arrivo avvisi per i pagamenti sospetti
    In previsione della chiusura del primo semestre del Cashback fissata per il 30 giugno 2021, gli utenti che hanno dato vita a movimento sospetti riceveranno un avviso. Cashback, il rimborso In quella data gli utilizzatori... The post Addio ai “furbetti” del Cashback, in arrivo avvisi per i pagamenti sospetti appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza