Connect with us
Pubblicità

Trento

Al Muse: meno mimose, più Rispetto

Una fotografia insieme per ricordare le donne vittime di discriminazioni e violenza: le lavoratrici del MUSE insieme per ricordare, nel giorno della Festa della donna, l’iniziativa Posto Occupato.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Una fotografia insieme per ricordare le donne vittime di discriminazioni e violenza: le lavoratrici del MUSE insieme per ricordare, nel giorno della Festa della donna, l’iniziativa Posto Occupato.

In occasione della Festa della donna il team del MUSE, in una formazione tutta al femminile, sceglie di lanciare un messaggio chiaro e forte contro tutte le discriminazioni e violenze che, anche in questo momento, in ogni parte del mondo, vengono perpetrate nei confronti dell’universo femminile.

Messo da parte il folklore,le mimose e le offerte speciali, il museo si impegna a utilizzare questa giornata per ricordare, attraverso una serie di post, riflessioni, testimonianze, le conquiste sociali, politiche, economiche compiute dalle donne in ogni sfera della vita privata e pubblica, in particolar modo in quella che lo tocca più da vicino, la scienza.

Sulla pagina facebook del MUSE per tutta la giornata sarà possibile compiere un viaggio nel tempo e scoprire di cosa sono state capaci le donne nel tempo. In più, per lanciare un segnale di unione e consapevolezza tutte le donne del MUSE si sono raccolte negli spazi della mostra Pau Brasil dell’artista Margherita Leoni per lanciare un messaggio e ricordare l’iniziativa Posto Occupato a cui il MUSE aderisce.

Il Museo delle Scienze riserva infatti, all’interno dei suoi spazi, un posto alle donne che hanno subito il dolore e la solitudine della violenza per far sì che la quotidianità non le sommerga. I visitatori del MUSE possono scoprirlo al secondo piano del MUSE, a due passi dalla sezione dedicata alla Storia delle Dolomiti, un su una panchina che normalmente accoglie grandi e piccoli, offrendo qualche minuto di riposo durante la visita al museo.

Posto Occupato – sottolinea Maria Andaloro, ideatrice del progetto che, senza sosta, percorre da nord a sud l’Italia per comunicare con convinzione quest’iniziativa – è un’idea, un dolore, un pensiero, una reazione che ha cominciato a prendere forma man mano che i numeri crescevano e cresceva l’indignazione di fronte alla notizia dell’ennesima donna assassinata. E’ uno spazio per fermarsi e riflettere sulla responsabilità della società nei confronti di queste persone. La violenza sulle donne – prosegue – è un problema culturale e una responsabilità sociale. Dobbiamo fare in modo che le donne non si sentano sole. La solitudine è il miglior alleato della violenza, è compito di tutti fare in modo che le donne sentano il bisogno di affidarsi fiduciose alle istituzioni”.

Pubblicità
Pubblicità

Questo “gesto di memoria tangibile” si sta diffondendo a macchia d’olio in tutta Italia, coinvolgendo istituzioni culturali, spazi e luoghi pubblici, centri d’incontro. L’iniziativa, nata dal basso e a costo zero, punta a sensibilizzare la collettività in modo diretto per far sì che nella vita di tutti i giorni le persone siano portate a riflettere sul dramma vissuto dalle donne vittime di violenza. Ogni individuo deve sentirsi chiamato ad agire in prima persona, per contribuire a sconfiggere il muro di omertà, silenzio e abbandono che spesso divide queste donne dalla società.

Il MUSE di Trento, insieme all’Associazione Soroptimist International che ha lanciato l’idea e contribuito a realizzarla, sposa l’iniziativa e si impegna a diffondere il “contagio”, sollecitando altre realtà culturali vicine, privati cittadini e istituzioni a dedicare un Posto occupato e a riflettere sul senso di quest’iniziativa.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento20 minuti fa

Centrale 112, ecco come prenotare la visita per conoscere gli operatori che gestiscono le chiamate di emergenza

Trento29 minuti fa

Prevenzione alluvioni, interventi per 2 milioni di euro

Trento31 minuti fa

Al via “Road to Trento 2023”: gli appuntamenti internazionali del Festival dell’Economia

Italia ed estero44 minuti fa

Devastante terremoto nella notte fra Turchia e Siria, allerta Tsunami sulle coste italiane

Meteo56 minuti fa

In arrivo in Trentino la settimana più fredda dell’inverno

Trento13 ore fa

Claudio Buriani «quasi» d’accordo con Claudio Cia: «Strutture ospedaliere obsolete, privato meglio che il pubblico»

Italia ed estero13 ore fa

Agenzia cyber: «Massiccio attacco hacker in tutto il mondo, decine di sistemi compromessi»

Bolzano15 ore fa

Valanghe: fine settimana tragico, sale a 8 il bilancio delle vittime

Bolzano15 ore fa

Marlengo: 200 Vigili del Fuoco lottano per domare l’incendio – IL VIDEO

Bolzano15 ore fa

Drammatico scontro tra due sciatori in Val D’Ultimo, muore un 37enne

Trento16 ore fa

Tim down anche in Trentino, disservizi su mobili e fissi

Trento20 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento21 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento22 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella22 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento21 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza