Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Bonucci tiene in cielo la Juve, per l’Inter piove sul bagnato

 

Più di cento anni fa, il 14 novembre 1909 si gioca a Torino presso il campo di Corso Sebastopoli, la prima sfida tra la Vecchia Signora e la Beneamata. La doppietta dell’attaccante Ernesto Borel regala il successo ai piemontesi (2-0).

Pubblicato

-

 

Più di cento anni fa, il 14 novembre 1909 si gioca a Torino presso il campo di Corso Sebastopoli, la prima sfida tra la Vecchia Signora e la Beneamata. La doppietta dell’attaccante Ernesto Borel regala il successo ai piemontesi (2-0).

Anni dopo, il compianto Giovanni Luigi (detto Gianni) Brera nel 1967 battezza, con il suo inchiostro mai sbiadito, il derby d’Italia, quello tra i sabaudi e i bauscia di Milano.

Pubblicità
Pubblicità

Il giornalista pavese narra con la macchina per scrivere le cronache delle contese senza fine, cariche di emozioni, che tratteggiano i protagonisti indiscussi dell’epoca, il potere piemontese degli Agnelli e il pragmatismo lombardo dei Moratti.

Domenica 28 febbraio ore 20.45 si gioca allo Stadium l’incontro tra Juventus FC e FC Internazionale Milano, il posticipo sotto i riflettori nel giorno di San Romano di Condat, abate francese.

Si festeggia il Derby d’Italia numero 90, giocato con vista sulla Mole Antonelliana: 60 sono i successi dei bianconeri, 12 quelli dei nerazzurri, 17 sono i pareggi.

Pubblicità
Pubblicità

La fidanzata d’Italia è reduce dal pareggio a reti bianche di Bologna (dopo le 15 vittorie consecutive). La squadra del Biscione si presenta nel capoluogo piemontese dopo la vittoria al Meazza con il Doria.

Quarantasei sono le reti realizzate e quindici (miglior difesa) quelle subite dai bianconeri. Trentaquattro sono quelle all’attivo e ventitré (terza miglior difesa) quelle al passivo per i nerazzurri.

Le due compagini si collocano rispettivamente al primo (a quota 58 punti) e al quinto posto (48 punti).

Il percorso della squadra di Massimiliano Allegri è caratterizzato da diciotto vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte; per gli undici di Roberto Mancini sono quattordici gli incontri vincenti, sei sono i pareggi e sei le disfatte.

La guida tecnica di Vinovo schiera il collaudato modulo 3-5-2 con il capitano Gianluigi Buffon tra i pali. La difesa è amministrata da Barzagli, Bonucci e Chiellini, nei corridoi scorrono gli esterni, Lichtsteiner e Alex Sandro; davanti alla roccaforte si colloca l’ex di turno Hernanes, in compagnia di Khedira e Pogba; in avanti, la coppia composta dal brevilineo e il puntello, Dybala e Mandzukic.

Il fischietto dell’incontro è affidato al quarantaduenne fiorentino, Gianluca Rocchi. Scopriamo in archivio che l’arbitro toscano esercita la professione di agente di commercio.

Sul green, gli assistenti del “rappresentante” sono Manganelli e Padovan. Il quarto uomo è Giallatini. I giudici di linea sono Banti e Rizzoli.

La guida tecnica della Pinetina sceglie il modulo 5-3-2 con lo sloveno Handanovic in porta. Il reparto difensivo è confezionato da Murillo, Miranda e Juan Jesus; i laterali sono D’Ambrosio e Telles. In mediana, il trittico è composto da F. Melo, Medel e Kondogbia; in attacco, il tango argentino con Icardi e Palacio.

La serata meteo in Piazza San Carlo è uggiosa, tratti intensi di pioviggine, la temperatura media misurata è di otto gradi centigradi.

Dopo i novanta minuti la sfida tra Le Zebre Il Biscione termina con la vittoria dei bianconeri (2-0).

Con la regia di Massimiliano Allegri allo Stadium si gira: “atto di forza”.

Nei 20 minuti i bianconeri blindano i nerazzurri nella propria metà campo. La Vecchia Signora è padrona del gioco, limita le ripartenze dei nerazzurri e confeziona occasioni a grappoli.

Il “Profeta” Hernanes da posizione defilata inventa una traiettoria avvelenata. Handanovic con la punta delle dita accarezza la sfera che si stampa sul montante (al minuto 5).

Con il passare dei minuti, dopo l’inizio promettente della Juventus, gli ospiti riescono a limitare le scorribande di Alex Sandro e Lichtsteiner. Il match vive una fase di equilibrio apparente.

Dopo laricreazionee il tè caldo, la pioggia è battente come il ritmo della capolista.

Alla prima occasione della ripresa la squadra del conte Max rompe gli indugi. Lo svarione difensivo dei milanesi è marchiano e consente a Leonardo Bonucci di trafiggere l’estremo difensore sloveno (al minuto 47).  

I campioni d’Italia accentuano, sbloccato lo score, la superiorità tattica evidenziando l’indiscutibile caratura tecnica e di personalità.                  

La reazione dei bauscia è blanda, il centrocampo non riesce a tessere, la difesa balbetta e l’attacco, non supportato dalle retrovie, finisce nelle zone presidiate con autorevolezza da Bonucci e compagni.

L’ingenuo Miranda stende Morata in area di rigore e Rocchi indica il dischetto. Lo stesso Alvaro Morata colloca la palla dagli undici metri e spiazza con freddezza olimpica Handanovic (al minuto 84).

Gianluigi Buffon non prende goal da 746 minuti superando il record d’imbattibilità personale stabilito nel 2013. Il portiere nativo di Carrara può puntare al record assoluto (929 minuti) detenuto da Sebastiano Rossi dalla stagione 1993-1994.

Quattordici sono le reti realizzate nella ventisettesima giornata di serie A. Cinque, sono le vittorie tra le mura amiche (Juventus, Milan, Chievo, Udinese, Sampdoria), una vittoria esterna (Roma), due sono i pareggi (Palermo-Bologna, Carpi-Atalanta).

Dopo 2.430 minuti la classifica è la seguente: Juventus (61 punti) – Napoli (56 punti) – Roma (53 punti) -Fiorentina (52 punti) – Inter (48 punti) – Milan (47 punti) – Sassuolo (38 punti) – Lazio (37 punti) – Bologna (35 punti) – Chievo, Empoli (34 punti) – Torino (32 punti) – Atalanta, Udinese (30 punti) – Genoa, Sampdoria (28 punti) – Palermo (27 punti) – Frosinone (23 punti) – Carpi (21 punti) – Verona (18 punti).

(* Lazio, Sassuolo, Fiorentina e Napoli una partita in meno).

Per la classifica capocannoniere, Gonzalo Higuain comanda con ventiquattro centri, podio d’argento per Dybala e Bacca con tredici timbri, per la piazza di bronzo Eder con dodici reti.

Il tabellino in pillole:

Carpi-Atalanta (1-1)

La Dea bergamasca sblocca l’inerzia del match con la rete dello sloveno Jasmin Kurtić servito dal compagno D’Alessandro (al minuto 52).

Il pareggio degli emiliani è su calcio di rigore trasformato da Simone Verdi decretato dall’arbitro Calvarese per il fallo di Borriello su Poli (al minuto 75).

Chievo-Genoa (1-0)

I clivensi del trentino Rolando Maran conquistano tre punti contro il Grifone. La rete decisiva è segnata da Lucas Castro innescato da Cacciatore (al minuto 51).

Sampdoria-Frosinone (2-0)

Il Doria vince lo scontro salvezza giocato allo stadio della Superba.

Il brasiliano Fernando conclude l’azione con l’assistenza di De Silvestri (al minuto 44).

Il raddoppio dei liguri, nella seconda frazione, è con Fabio Quagliarella dopo un cross di Cassani (al minuto 69).

Udinese-Verona (2-0)

I friulani battono gli scaligeri con il classico risultato “all’inglese”.

La segnatura di Emmanuel Agyemang-Badu con la complicità dell’intramontabile Di Natale (al minuto 31) e il bis firmato da Cyril Théréau (al minuto 56),regalano il sorriso a mister Colantuono.

Milan-Torino (1-0)

Il Diavolo batte il Toro con la rete del brianzolo Luca Antonelli (al minuto 44) servito da Kucka (al minuto 44).

Empoli-Roma (1-3)

I giallorossi di Luciano Spalletti piegano gli azzurri allo stadio Castellani.

La doppietta di Stephan El Shaarawy (al minuto 5 e 74) e la rete di Miralem Pjanić (al minuto 27) piegano la resistenza dei toscani.

La rete della bandiera della squadra di Giampaolo con l’autorete di Ervin Zukanović (al minuto 22).

Finisce a reti bianche: Palermo-Bologna (0-0)

Per chiudere la ventisettesima giornata di campionato si aspettano i posticipi di questa sera: LazioSassuolo (ore 19.00) e FiorentinaNapoli (ore 21.00).

Il post:

Martedì 1 marzo (ore 21.00) va in scena allo stadio Giuseppe Meazza la sfida di Coppa Italia tra Milan e Alessandria; il giorno successivo la seconda semifinale tra Inter e Juventus (ore 20.45).

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza