Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Angela Merkel, quanto costa fare la cosa giusta

Angela Merkel dimenticherà difficilmente lo scorso 25 agosto, quando l'Ufficio federale per l'immigrazione tedesco ufficializzò con un tweet la sua decisione di accogliere tutti i rifugiati siriani in arrivo in Germania.

Pubblicato

-

Angela Merkel dimenticherà difficilmente lo scorso 25 agosto, quando l'Ufficio federale per l'immigrazione tedesco ufficializzò con un tweet la sua decisione di accogliere tutti i rifugiati siriani in arrivo in Germania.

In questa fase non applichiamo il regolamento di Dublino”, rivelava la nota. In altre parole, la Germania si rendeva disponibile a ospitare ogni profugo giunto dalla terra di Assad. Anche quelli entrati nell’Ue da Italia, Grecia l’Ungheria, che, secondo il regolamento di Dublino, avrebbero dovuto rimanere nel Paese di approdo.

Fu in quel giorno che Angela Merkel smise i panni di cancelliera di ferro e si trasformò in Angela dei rifugiati. Con questa metamorfosi inaspettata, Merkel sfoderò quella leadership morale che tanto era mancata all'Europa dall'inizio della crisi economica.

Pubblicità
Pubblicità

Quando lo scorso settembre le chiesero se il cuore avesse tradito la sua mente, Merkel rispose: “Non è assolutamente così, le decisioni si prendono con la testa e con un pizzico di cuore. Era la cosa giusta da fare”.

Ora la cancelliera rischia di pagare cara la sua scommessa. Le autorità tedesche non ce la fanno più a gestire questo flusso senza fine. Una marea di soldi è stata spesa senza un vero piano per l'integrazione. Dopo i fatti di Colonia, la gente è terrorizzata dalle schiere di giovani musulmani entrati nel Paese. E uno a uno, compagni di partito e alleati politici si preparano al giorno in cui pugnaleranno alla schiena “Mutti” (“mamma”, è il soprannome con cui Angela Merkel è nota tra i suoi simpatizzanti).

Il suo predecessore, l'ex cancelliere socialista Gerhard Schröder, ha criticato la decisione di accogliere tutti i siriani commentando: “Merkel ha avuto un cuore, ma non un piano”.

Pubblicità
Pubblicità

Marzo sarà il mese della verità. Ci saranno elezioni regionali in ben tre Länder: Renania Palatinato, Baden Württemberg, Sassonia Anhalt. La coalizione CDU-CSU, quella della cancelliera, è in forte perdita. L'estrema destra di Alternative für Deutschland è in rapida ascesa e rischia di conseguire un risultato a doppia cifra. Nessuno vuole pensare a cosa potrebbe accadere in caso di sonora sconfitta. Merkel potrebbe essere costretta a rimettere in discussione il suo mandato. Sarebbe un terremoto che scuoterebbe l'Europa intera.

La cancelliera ha sì fatto la cosa giusta, ma per sopravvivere politicamente dovrà ora trovare un modo per porre un limite al flusso di disperati che stanno entrando in Germania. Un limite che non si trova alzando muri, ma risolvendo una situazione europea e internazionale terribilmente intricata.

Serve, innanzitutto, un'Europa con delle frontiere esterne sicure. E va da sé, che il controllo dei confini esterni non può essere assicurato da un singolo stato, ma solo da uno sforzo comune europeo che poggi su decisioni condivise. L'implosione della zona Schengen è lì a dimostrare che siamo ancora pericolosamente alla fase delle chiacchiere.

Serve, poi, che la Turchia cominci a fare quello per cui ha ricevuto 3 miliardi di euro dall'Unione europea e, cioè, cominci a migliorare le situazione di rifugiati che hanno varcato le sue frontiere e si impegni a combattere il traffico clandestino che ogni giorno porta milioni di persone sulle coste greche.

Il flusso migratorio non si arresta curando i sintomi, ma intervenendo sulle cause. La guerra in Siria deve finire. I fronti aperti ormai non si contano più: i ribelli contro Assad, l'Isis contro l'esercito libero siriano, i sauditi e la Turchia contro l'Iran, l'ISIS e la Turchia contro i curdi, la Russia contro l'America.

Non fa ben sperare che gli stati europei siano praticamente in disaccordo su tutto quando si tratta di gestire le conseguenze di questa crisi. Merkel è il capitano di una barca in tempesta. Peccato che l'equipaggio non si sia ancora reso conto che a forza di ammutinamenti andremo tutti a fondo.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]

Categorie

di tendenza