Connect with us
Pubblicità

La Voce della FAI CISL

No all’Icef per selezionare i lavoratori nell’intervento 19: un successo per la Fai Cisl del Trentino

La decisione assunta recentemente dalla Provincia di eliminare il criterio dell'ICEF per la scelta da parte degli enti promotori dei lavoratori appartenenti alla categoria dei disoccupati, rappresenta un successo per la Fai Cisl del Trentino.

Pubblicato

-

La decisione assunta recentemente dalla Provincia di eliminare il criterio dell'ICEF per la scelta da parte degli enti promotori dei lavoratori appartenenti alla categoria dei disoccupati, rappresenta un successo per la Fai Cisl del Trentino.

A dirlo è lo stesso segretario della Fai Cisl Fulvio Bastiani che continua, «la nostra Federazione infatti, fin dal primo documento elaborato nel novembre del 2014 ha sempre manifestato pubblicamente la propria contrarietà all'introduzione di questa modalità di selezione condividendo le forti perplessità espresse dalle Cooperative impegnate nel settore.

La ferma presa di posizione ha scongiurato infatti il tentativo portato avanti da più parti, di considerare l' Intervento 19 esclusivamente come uno strumento sociale anziché un vero e proprio sostegno alle politiche del lavoro».

L'introduzione dell'ICEF come principale criterio per la selezione dei lavoratori appartenenti alla tipologia dei disoccupati (escluse quindi le categorie "protette") avrebbe significato, – secondo Bastiani – specialmente per i lavoratori più avanti con l'età e una pressoché sicura esclusione dalle liste degli aventi diritto, creando di fatto una nuova categoria di lavoratori "incollocabili", definiti dalla Fai Cisl ironicamente come i nuovi esodati in salsa trentina.

«Inoltre, – osserva ancora il segretario della Fai Cisl – particolare non di poco conto, tale scelta avrebbe certamente finito per penalizzare tutti i lavoratori trentini che notoriamente risultano svantaggiati nei confronti degli stranieri quando la selezione avviene con il puro metodo dell'indice economico-patrimoniale.

Ecco perché siamo anche molto soddisfatti della delibera adottata in data 11 febbraio 2016 dalla Commissione Provinciale per l'Impiego che stabilisce il rinvio dell'adozione del criterio di selezione tramite Icef anche per i lavoratori stagionali dell' "Ex Progettone", in attesa di adottare un metodo di selezione condiviso basato su di un ventaglio di parametri condivisi».

«La Fai Cisl – conferma Bastiani –  si batterà sempre affinché questi interventi continuino ad essere considerati, anche negli anni a venire, esclusivamente degli strumenti di politica del lavoro ( pur rivolti a soggetti deboli ) ricordando che sono nati originariamente per dare risposte occupazionali ai lavoratori in difficoltà residenti nelle nostre vallate: ogni altra scelta avrebbe generato, in un contesto di crisi economica come quello che stiamo ancora vivendo, un clima di contrapposizione sociale difficilmente gestibile».

Da tenere conto anche che la Federazione Fai Cisl si é ritrovata in netta contrapposizione con la Flai Cgil che non ha mai nascosto invece la sua posizione favorevole all'introduzione dell'ICEF.

«La Fai Cisl del Trentino quindi estremamente soddisfatta del risultato acquisito, – conclude Bastiani – ritiene che l'unità sindacale tanto auspicata in più di un intervento pubblico dal Segretario Generale Cgil Ianeselli, sia veramente di difficile attuazione fino a quando le visioni delle Organizzazioni sindacali su temi tanto importanti, saranno così profondamente diverse. A meno che non si pensi ad un'unità basata solo sull'egemonia di un pensiero rispetto ad un altro»

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa
    Una possibile alternativa per acquistare casa potrebbe essere l’affitto con riscatto. Negli ultimi anni, la mancanza di liquidità, le garanzie delle banche sempre più stringenti e gli alti tassi di intesse, incidono negativamente sull’acquisto di... The post Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa appeared first on Benessere Economico.
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza