Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Usa 2016, New Hampshire: Trump e Sanders sbaragliano gli avversari. Trionfa l’antipolitica

È la rivincita degli outsider: nelle primarie in New Hampshire, il secondo stato in cui si vota per selezionare il candidato democratico e quello repubblicano che correranno per il posto di Barack Obama, hanno trionfato Bernie Sanders a sinistra e Donald Trump a destra.

Pubblicato

-

È la rivincita degli outsider: nelle primarie in New Hampshire, il secondo stato in cui si vota per selezionare il candidato democratico e quello repubblicano che correranno per il posto di Barack Obama, hanno trionfato Bernie Sanders a sinistra e Donald Trump a destra.

Una vittoria anticipata dai sondaggi, che nell'ultima settimana davano i due candidati anti-establishment largamente in testa nello “stato del granito”, così chiamato per le sue ampie formazioni e cave di granito. Uno stato che nelle primarie tende per tradizione a regalare sorprese, privilegiando i candidati che si esprimono contro il sistema.

La vittoria degli estremi, sia a destra che a sinistra, è però tutt'altro che scontata. In campo democratico, Hillary Clinton, per mesi super-favorita alla nomination, sapeva che avrebbe perso, ma sperava di contenere i danni. Cosa che, invece, non è riuscita a fare. Bernie Sanders (nella foto), 74 anni, fiero “socialdemocratico”, ha vinto in maniera travolgente, con un vantaggio di circa 20 punti percentuali, cioè il 60% dei voti, quando sono arrivati i risultati dall'88% dei distretti elettorali.

Pubblicità
Pubblicità

Sanders, in quanto senatore del vicino stato del Vermont, giocava quasi in casa. Ma è anche vero che quello di ieri per i Clinton è un mezzo voltafaccia da parte di uno stato che che nel 1992 lanciò Bill verso la Casa Bianca e nel 2008 garantì a Hillary una netta (ma momentanea) vittoria su Barack Obama.

Nell'ultimo dibattito prima del voto, la Clinton aveva fatto tutto bene, attaccando l'avversario con argomenti validi. “Lui sogna, vi propone cose belle e irrealizzabili, io sto coi piedi per terra, sono altrettanto progressista ma prometto solo cose che so di poter fare”, questa la sintesi del suo messaggio. Ci aveva pensato poi il suo team a rovinare tutto e ad alienarsi le simpatie di quegli elettori di Sanders che fino a poco tempo fa non avevano nulla contro l'ex first lady.

In pochi giorni, è volata una fila di colpi bassi. Prima ci si è messa la femminista Gloria Steinem, che ha insinuato che molte donne vanno ai comizi di Sanders non per lui, ma per incontrare maschi giovani. Poi l'ex Segretario di stato, Madeleine Albright, è arrivata a dire, sia pure col sorriso sulle labbra, che “c’è un particolare posto all’Inferno per le donne che non aiutano le altre donne” col loro voto. Infine, ci si è messo anche Bill che, chiaramente indispettito dalla debacle annunciata, è arrivato a definire Sanders “sessista e disonesto”.

Pubblicità
Pubblicità

Risultato? Le donne hanno ignorato la chiamata alle armi e i giovani hanno continuato a preferire Bernie, che non perde occasione per promettere loro “meno tasse universitarie e posti di lavoro più decenti”. Per Clinton, quella di ieri comunque è una sconfitta che non infrange i suoi sogni di vittoria. È sempre lei la favorita. La sfida ora è mantenere i nervi saldi e non lasciare che il disfattismo dei media, già pronti, oggi come nel 2008, a fare il funerale alla sua candidatura, spinga lei e il suo team a incappare in altri passi falsi che spianerebbero la strada alla “rivelazione” Sanders.

Sono abituata a cadere, per questo capisco la sorte di tanti americani, come loro mi rialzerò”, ha commentato a caldo Hillary. Le ha risposto un Sanders esultate: “È cominciata una rivoluzione politica, con la partecipazione di cittadini che non avevano mai fatto politica prima, il messaggio è che il governo del Paese appartiene a tutti i cittadini, non a un pugno di miliardari”.

Tra i Repubblicani, la vittoria di Donald Trump era data come inevitabile. E così è stato: il ricco imprenditore, star dei reality show, ha sbaragliato gli avversari conquistando il 35% dei voti, nonostante nell'ultima settimana la sua retorica sia diventata sempre più irriverente, con le promesse di legalizzare la tortura contro i terroristi e gli insulti all'avversario più a destra, l'evangelico Ted Cruz.

Contro Cruz, Trump si è così espresso: “Questa signora qui davanti dice che Cruz è un “pussy” (parola che significherebbe vagina, ma viene usata anche per accusare qualcuno di essere un codardo, ndr). Lo dice lei, io non lo direi mai, anzi la rimprovero. Però riferisco”. Commenti che hanno scatenato l'ennesima indignazione dei media, che hanno cominciato a chiedersi: “Se Trump diventerà presidente dovremmo fare uscire i nostri figli dalla stanza quando parlerà in tv?”.

In casa repubblicana, quello a cui tutti guardano è il secondo posto, alla ricerca disperata di qualcuno che riesca a battere Trump. Le primarie in New Hampshire hanno, in tal senso, regalato una mezza sorpresa, con l'affermazione di John Kasich (15% dei voti), governatore dell'Ohia, moderato, che piace molto anche ai democratici. Va però detto che Kasich ha puntato quasi tutto su questo stato, passando qui quasi tutto l'ultimo mese, in una caccia di voti porta a porta. C'è da chiedersi se la sua candidatura riuscirà a tenere negli altri stati, ora che ha quasi finito tutte le sue risorse finanziarie.

Un problema che non ha il redivivo Jeb Bush (11,1 % dei voti), fino a qualche giorno fa dato per spacciato e ora buon quarto posto alle spalle di Trump, Kasich e Cruz (11,6% dei voti). Il figlio e fratello dei due ex-presidenti ha i forzieri ancora pieni e ha ora finalmente l'occasione per mettersi in luce.

Malissimo, invece, Marco Rubio (10,6% dei voti), giovane senatore della Florida, che aveva sorpreso con il terzo posto in Iowa. Stavolta Rubio si è dovuto accontentare di un deludente quinto posto, da molti indicato come il risultato della sua pessima performance nell'ultimo dibattito, dove la sua tendenza a ripetere frasi pre-confezionate gli ha assicurato il non piacevole soprannome di “Marco Robot”.

Il prossimo appuntamento è tra una settimana, in Nevada, il 20 febbraio. Da qui ad allora, tutto potrebbe cambiare. Di nuovo.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona
    Da qualche giorno è stato varato dal Governo un bonus , il reddito di libertà destinato alle donne vittima di violenza. Reddito di Libertà, cos’è Si tratta di un una misura molto attesa visto che... The post Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza