Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Mentre l’Occidente è in piena crisi migranti, la Cina conquista il Medio Oriente

La scorsa settimana ha visto il Presidente cinese Xi Jinping impegnato in una visita ufficiale di cinque giorni in Medio Oriente che lo ha portato prima a Riad, poi al Cairo e infine, a conclusione del suo viaggio, si è recato a Teheran.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La scorsa settimana ha visto il Presidente cinese Xi Jinping impegnato in una visita ufficiale di cinque giorni in Medio Oriente che lo ha portato prima a Riad, poi al Cairo e infine, a conclusione del suo viaggio, si è recato a Teheran.

In questo momento delicato per la regione, la Cina sbarca in Medio Oriente e si presenta come un interlocutore attento agli interessi della regione e disposto a collaborare in maniera sempre più intensa con i Paesi del Golfo soprattutto da un punto di vista economico.

Come lo stesso presidente cinese ha dichiarato, “la Cina si impegna ad aiutare a facilitare e allargare i comuni interessi negli affari internazionali e regionali”. Con queste sue parole, Xi Jinping ha forse aperto le porte ad un nuovo ed inedito ruolo del suo Paese nella regione che ora sembra non essere più esclusivamente economico come lo è ormai da anni.

Per quanto riguarda i rapporti economici con i tre Paesi mediorientali, la Cina è da tempo il primo partner commerciale date le ingenti importazioni di combustibili fossili indispensabili ad alimentare l’imponente macchina industriale cinese.

Con Riad, il presidente Xi Jinping ha affrontato soprattutto il tema della crisi in Yemen e dell’appoggio che l’Arabia Saudita sta offrendo al governo legittimo contro un gruppo di miliziani sciiti houthi che hanno conquistato sempre più porzioni di territorio e soprattutto la capitale Sanaa.

In una dichiarazione congiunta, Arabia Saudita e Cina si sono schierate dalla parte del governo yemenita e hanno ribadito il loro impegno per garantire l’unità e la sovranità dello Yemen. Tuttavia, l’appoggio e l’aiuto militare che Riad sta offrendo al piccolo Stato yemenita, ha avuto come effetto quello di accendere ancor di più la disputa con Teheran.

Pubblicità
Pubblicità

Proprio a causa della crisi yemenita, Iran e Arabia Saudita hanno da tempo interrotto le proprie relazioni diplomatiche. Tuttavia i loro rapporti si erano incrinati già dopo la decisione di sospendere le sanzioni nei confronti di Teheran in seguito alle negoziazioni sul nucleare durante le quali proprio la Cina ha giocato un ruolo fondamentale.

E nel quadro della sua visita in Medio Oriente, il presidente cinese Xi Jinping vuole porsi come mediatore tra Riad e Teheran giocando sul fatto che la Cina è il primo partner commerciale per entrambi i Paesi e il primo importatore di petrolio dal Medio Oriente.

La Cinaacquista dall’Iran circa il 15% del combustibile necessario ad alimentare il suo apparato industriale e nella visita a Tehran di qualche giorno fa ha concluso nuovi e importanti accordi per incrementare le relazioni economiche e che porteranno massicci investimenti cinesi in territorio iraniano.

L’economia tuttavia non basta e la Cina questo lo sa. Ci si aspetta che negli anni a venire, all’incremento dei rapporti commerciali con i Paesi del Medio Oriente, seguirà anche un rafforzamento della presenza militare nella zona, peraltro già avviata con la costruzione sempre più massiccia di basi militari nel Mare Cinese del Sud.

Questo sarà anche possibile in conseguenza del fatto che gli Stati Uniti, così come altri Paesi occidentali, primi fra tutti gli europei, stanno progressivamente disimpegnandosi nelle regione sia in seguito a crisi interne e più urgenti, sia perché la crisi siriana e la successiva ondata di migranti verso l’Europa, ha catalizzato la presenza militare occidentale verso altri scenari.

La mossa cinese è sicuramente un modo di reagire alla flessione negativa dell’economia negli ultimi mesi. Tuttavia, possiamo cominciare ad intravedere la volontà del colosso economico asiatico di porsi al mondo sotto nuove vesti, da quella di mediatore a quella di portatore di stabilità. Cosa che porterà la Cina a scontrarsi inevitabilmente con chi finora in Medio Oriente l’ha fatta da padrone

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Politica2 minuti fa

Manovra di Bilancio: le minoranze depositano circa 5.500 emendamenti

Trento45 minuti fa

Sergio Mattarella apre all’autonomia, Fugatti: “Ora risolvere i conflitti sull’interpretazione delle norme”

Trento46 minuti fa

Slot machine: il consiglio di Stato sospende l’ordine di rimozione

Trento51 minuti fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare1 ora fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero2 ore fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia2 ore fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento3 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento13 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento13 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento14 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare15 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza