Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Elezioni Usa: Bloomberg, il terzo incomodo

Manca ormai poco all'inizio ufficiale alla grande corsa per la Casa Bianca. Il primo febbraio si vota in Iowa, per le primarie, il sistema con cui Repubblicani e Democratici selezionano il loro candidato. 

Pubblicato

-

Manca ormai poco all'inizio ufficiale alla grande corsa per la Casa Bianca. Il primo febbraio si vota in Iowa, per le primarie, il sistema con cui Repubblicani e Democratici selezionano il loro candidato. 

Potrebbe esserci una sorpresa ai nastri di partenza: pare, infatti, che Michael Bloomberg, miliardario ed ex-sindaco di New York stia riflettendo seriamente se essere della partita.

Lo scoop è del New York Times, che rivela che, secondo alcuni consiglieri ed alleati, l'ex primo cittadino della Grande Mela, starebbe scaldando i motori per gettarsi nella mischia e candidarsi come indipendente. Bloomberg, 73 anni, magnate dei media ed ex-sindaco di New York dal 2002 al 2013, è stato prima democratico e poi repubblicano e, dal 2007, indipendente. Molto vicino al mondo della finanza, viene definito dai più come un repubblicano liberal, a causa delle sue posizioni a favore dell'aborto e del controllo delle armi.

Pubblicità
Pubblicità

Mai un indipendente è riuscito a vincere le elezioni americane. Ci provò nel 1992 un altro miliardario, Ross Perot, che si fermò però al 19%, spianando la strada per la Casa Bianca a Bill Clinton.

Ma questa volta sarebbe diverso. I sondaggi dipingono uno scenario dove, sia in campo repubblicano che in quello democratico, sono i candidati più estremisti a farla da padrone. Tra i repubblicani, il fenomeno Donald Trump è tutt'altro che sgonfiato e, in ogni caso, la sua discesa in campo ha sconvolto non poco gli equilibri nel suo partito. Basti pensare che ad inseguire Trump nei sondaggi è un altro estremista, il texano Ted Cruz.

Anche tra i democratici si sta facendo strada uno scenario del tutto inaspettato fino a qualche mese fa. Hillary Clinton arranca come non mai nei sondaggi, con Bernie Sanders, candidato simbolo dell'ala sinistra del partito, che l'ha raggiunta e in alcuni casi superata nelle previsioni per l'Iowa e il New Hampshire, i primi due stati in cui si vota.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo il New York Times, Bloomberg si sarebbe dato tempo fino a marzo per decidere se scendere in campo. Un esito praticamente scontato, se Trump dovesse continuare a dominare tra i repubblicani e Clinton finisse per farsi superare dal “socialista” Sanders.

Intanto, l'ex sindaco di New York pare abbia già commissionato un sondaggio per valutare il peso di una sua eventuale candidatura e abbia messo in campo una squadra addetta a prepara l'eventuale ingresso in scena. Questa starebbe già lavorando ad alcuni discorsi e a una campagna pubblicitaria. L'obiettivo: presentare Bloomberg come un uomo di affari che si è fatto da solo, che conosce l'economia ma con una comprovata esperienza politica, con i suoi 11 anni di servizio alla guida di New York.

Un candidato estremamente moderato, potenzialmente in grado di riequilibrare una contesa che appare sempre più troppo sbilanciata verso gli estremi, sia a destra che a sinistra. Un pezzo da novanta, in grado di fare breccia nel cuore di quegli elettori, tanti, che non si riconoscono né nel conservatorismo duro e puro dei Repubblicani e non hanno neppure nessuna intenzione di eleggere di nuovo un Clinton alla Casa Bianca.  

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza