Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Colonia, il “sex mob” ha tradito la fiducia dei tedeschi

La stampa tedesca ha addirittura introdotto un nuovo termine per descrivere i vergognosi assalti che hanno sfregiato Colonia durante la notte di capodanno. Ora tutti parlano di “sex mob”, variante oscena del flash mob, espressione che fa riferimento a un assembramento improvviso in uno spazio pubblico.

Pubblicato

-

La stampa tedesca ha addirittura introdotto un nuovo termine per descrivere i vergognosi assalti che hanno sfregiato Colonia durante la notte di capodanno. Ora tutti parlano di “sex mob”, variante oscena del flash mob, espressione che fa riferimento a un assembramento improvviso in uno spazio pubblico.

Nella notte di San Silvestro, a Colonia, più di un centinaio di donne sono state aggredite sessualmente, vittime di attacchi di gruppo, che hanno coinvolto circa mille uomini, secondo Wolfgang Albers, capo della polizia della città. Teatro di questi crimini osceni è stata la zona centrale di Colonia, tra duomo e stazione.

Secondo le autorità, un migliaio di uomini giovani, ubriachi, aggressivi e dall’aspetto di origine araba o nordafricana si è radunato nella piazza davanti alla stazione centrale, per poi dividersi in gruppi più piccoli, che hanno circondato le persone presenti o che arrivavano con il treno. Sono stati lanciati petardi tra la folla. Le donne sono state molestate, una di loro sicuramente stuprata, gli uomini sono stati rapinati.

Pubblicità
Pubblicità

Drammatico il racconto di Katia L., ventottenne, costretta, all’uscita dalla stazione, a divincolarsi attraverso un corridoio di corpi, sfuggendo ai palpeggi di innumerevoli mani. “Ho sentito una mano sul sedere, poi sul seno. Sono stata toccata ovunque, è stato un incubo. Anche se ho gridato e li ho colpiti, i ragazzi non si sono fermati. Ero disperata e penso di essere stata palpeggiata circa cento volte in duecento metri. Per fortuna indossavo una giacca e dei pantaloni. Una gonna probabilmente mi sarebbe stata strappata via”, ha raccontato la ragazza.

Tra molotov che tagliavano l’aria e bande di uomini con atteggiamento minaccioso, i poliziotti hanno lamentato un’estrema difficoltà a soccorrere le vittime e a identificare i responsabili. Il centro di Colonia si è trasformato per alcune ore in una giungla piena di bestie feroci e affamate.

Le difficoltà che la polizia ha incontrato nell’identificare i colpevoli hanno sollevato molteplici polemiche sulla loro nazionalità. Ieri, l’autorevole die Welt, quotidiano vicino alla CDU della cancelliera Angela Merkel, citando fonti anonime della polizia, ha scritto che la maggioranza degli uomini controllati dalle autorità quella notte (almeno un centinaio) erano richiedenti asilo o comunque stranieri arrivati in Germania da poco tempo. La maggioranza di loro erano siriani, ma c’era anche una minoranza di nordafricani.

Pubblicità
Pubblicità

Volevano divertirsi sessualmente”, riporta senza giri di parole il quotidiano tedesco, dando voce ai funzionari di polizia che contraddicono la versione ufficiale, che sostiene che la maggioranza degli uomini coinvolti volesse solo derubare le donne. No, lo scopo era la molestia sessuale, hanno dichiarato gli agenti, sottolineando che “gli autori di reati sessuali sono stati arabi, gruppi di uomini che circondavano donne”.

Alcuni migranti si sono presi anche il gusto di ridicolizzare le forze di polizia. In un dossier pubblicato in esclusiva da Bild, si legge ad esempio che un uomo ha dichiarato: “Sono siriano, dovete trattarmi bene, mi ha invitato Frau Merkel”. Un altro straniero avrebbe, invece, stracciato il suo permesso di soggiorno con “un ghigno”, affermando: “Non puoi farmi niente, domani ne prendo un altro”, scrive la polizia nel suo dossier.

La Germania assiste sbigottita all’ondata di violenza che ha colpito Colonia, ma non solo. Anche ad Amburgo, infatti, sono state sporte ben 70 denunce da donne che hanno raccontato di aver subito molestie sessuali durante la notte di San Silvestro.

Questi fatti hanno molestato tutto il Paeselamenta il commentatore Uwe Schmitt, dalle colonne del die Welt – E’ stata tradita la fiducia di tutti coloro che fino ad ora avevano accolto positivamente l’arrivo dei migranti. Ora siamo tutti più insicuri”. 

 
 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici
    A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi e prodotti per la casa, si va subito a pensare ad Ava&May, un brand relativamente giovane ma di altissima qualità e dai prodotti con profumi […]
  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]

Categorie

di tendenza