Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Il risveglio non si può sopprimere: Iran e Arabia Saudita alla resa dei conti

 Volano botte da orbi tra Iran e Arabia Saudita. La scintilla che ha scatenato lo scoppio delle tensioni è stato l’annuncio di sabato da parte delle autorità saudite dell’esecuzione dell’imam sciita Nimr al Nimr, insieme ad altre 46 persone accusate di terrorismo.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

 Volano botte da orbi tra Iran e Arabia Saudita. La scintilla che ha scatenato lo scoppio delle tensioni è stato l’annuncio di sabato da parte delle autorità saudite dell’esecuzione dell’imam sciita Nimr al Nimr, insieme ad altre 46 persone accusate di terrorismo.

Subito sono esplose le proteste in Iraq, Libano, Yemen e, soprattutto, Iran, vero epicentro delle manifestazioni. Qui la risposta è stata violenta, con l'ambasciata saudita a Teheran presa d'assalto da decine di manifestanti, che hanno lanciato bombe incendiare contro la rappresentanza diplomatica e l'hanno saccheggiata, prima di essere dispersi dalla polizia.

Teheran, che si contende l’egemonia regionale con Riad, ha giurato che i sauditi pagheranno “a caro prezzo” l’esecuzione di Al Nimr. A tal proposito, la Guida Suprema, Ali Khamenei, ha ricordato sabato il martire in un tweet, dove sotto la foto di Al Nimr compare il monito “Il risveglio non si può sopprimere”.

Le parole di Khamenei fanno riferimento all’appello che Al Nimr fece nel 2009 alla secessione delle province orientali saudite, ricche di petrolio e dove vive la maggioranza dei due milioni di sciiti nel Regno. Un appello costato caro al leader religioso, che  lo scorso anno era stato condannato da una Corte speciale a Riad, con l’accusa di "sedizione" e possesso di armi. Al Nimr aveva respinto quest'ultima accusa e aveva detto di non aver mai incitato alla violenza.

Le polemiche non hanno accennato a placarsi  e, ieri, Khamenei è tornato all’attacco, pubblicando sul suo sito una vignetta al vetriolo, dove paragona la monarchia saudita all’Isis. Di tutta risposta Riad ha rotto le relazioni diplomatiche con Teheran, evacuando tutto il personale diplomatico.

Dagli Stati Uniti Hillary Clinton, candidata alla nomination democratica, si è unita al coro di coloro che condannano l’esecuzione dell’imam sciita.“I nostri alleati (l’Arabia Saudita, ndr) non dovrebbero essere immuni dalle critiche quando si tratta di violazioni dello stato di diritto o di mancata tutela delle minoranze. Non sono a conoscenza di tutti i fatti ma mi pare evidente che quanto successo sollevi dei quesiti che abbiamo il dovere di porre direttamente ai sauditi”, ha commentato la Clinton.

Pubblicità
Pubblicità

Le scintille degli ultimi giorni si inseriscono in una contesa che ormai da anni sta logorando il Medio Oriente, lo scontro tra sciiti e sunniti. Una rivalità scoppiata a livello politico a partire dalla rivoluzione khomeinista in Iran del 1979, che portò alla cacciata dello Scià, Mohammad Reza Pahlavi, e all’instaurazione di una teocrazia islamica, sciita, in forte contrapposizione con le monarchie sunnite del Golfo Persico. Un terremoto in termini di equilibri regionali, che cementò l’alleanza tra i Paesi della cosiddetta “mezzaluna sciita”, che dall’Iran passa al regime alawita di Assad in Siria e arriva fino a Hezbollah in Libano.

La rivalità tra i blocchi capeggiati rispettivamente da sauditi e iraniani ha prodotto negli ultimi anni una serie di guerre per procura, che stanno martoriando Siria, Iraq e Yemen. L’accordo tra Stati Uniti e Iran sul nucleare è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, avvallando le ambizioni di potenza regionale degli iraniani e scuotendo le sicurezze dei sauditi, fino ad ora punto di riferimento per gli statunitensi nell’area.

In tal senso, quella di questi giorni non è altro che l’ennesima scintilla di uno scontro destinato ad infiammare tutta la regione. 

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento11 ore fa

Claudio Buriani «quasi» d’accordo con Claudio Cia: «Strutture ospedaliere obsolete, privato meglio che il pubblico»

Italia ed estero12 ore fa

Agenzia cyber: «Massiccio attacco hacker in tutto il mondo, decine di sistemi compromessi

Bolzano14 ore fa

Valanghe: fine settimana tragico, sale a 8 il bilancio delle vittime

Bolzano14 ore fa

Marlengo: 200 Vigili del Fuoco lottano per domare l’incendio – IL VIDEO

Bolzano14 ore fa

Drammatico scontro tra due sciatori in Val D’Ultimo, muore un 37enne

Trento14 ore fa

Tim down anche in Trentino, disservizi su mobili e fissi

Trento18 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento20 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento20 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella21 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento22 ore fa

A Trento costituito il Nucleo interforze per il controllo dei fondi del Pnrr

Trento22 ore fa

Sentieristica a misura di famiglia: ecco l’accordo tra Provincia, parchi naturali e Apt trentine

Bolzano23 ore fa

A fuoco il bosco sopra Marlengo, particolarmente difficili le operazioni di spegnimento a causa del forte vento

Val di Non – Sole – Paganella23 ore fa

In fiamme due canne fumarie a Commezzadura e in Primiero

Alto Garda e Ledro23 ore fa

Investito da un camion in rotatoria, gravissimo ciclista 42 enne

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento20 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza