Connect with us
Pubblicità

Trento

Ridare la “vista” ai non vedenti attraverso il suono.

Restituire la vista ai ciechi con il suono. Come? Sviluppando e allenando l'udito a percepire e a identificare gli oggetti circostanti.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Restituire la vista ai ciechi con il suono. Come? Sviluppando e allenando l'udito a percepire e a identificare gli oggetti circostanti.

E' la sfida che parte da Reggio Emilia dove Irene Lanza, giovane CEO della start up “Soundsight Training”, ha sviluppato una realtà acustica virtuale che permetterà ai non vedenti di allenare il proprio udito a percepire ed identificare gli oggetti. «Fino a poter riuscire a tirare in porta o mettere a segno un tiro libero a basket», spiega provocatoriamente.

Pubblicità
Pubblicità

Il prototipo del software è pronto e da lunedì prossimo sarà on line una campagna di crowd-funding sulla piattaforma Kickstarter, con l'obiettivo di raccogliere i 250.000 euro necessari a svilupparlo e renderlo accessibile a tutti.

Se tutto andrà secondo i piani dal 2017 il software sarà libero e open source. Irene Lanza, studentessa di 25 anni di ingegneria gestionale dell'Università di Modena e Reggio Emilia, assessore nel Comune reggiano di Rio Saliceto con le deleghe ad Ambiente e Politiche giovanili, si è posta dunque un obiettivo che potrebbe davvero rivoluzionare la vita delle persone cieche, sfruttando una tecnica che può essere adottata anche dai normodotati per aumentare la percezione di se stessi nell’ambiente.

In una parola: ecolocalizzazione, ovvero lo stesso principio del sonar, la tecnica del pipistrello.

Pubblicità
Pubblicità

Ma come è nata l'idea, come funziona il software, quando e grazie a chi è stata sviluppata?

«Oggi nel mondo c’è una ampia disponibilità di tecnologia sonora, che viene usata soprattutto per l'intrattenimento», spiega Lanza. «In questo momento lavoriamo su un prototipo dimostrativo già testato da non vedenti che può essere utilizzato con un normale computer. Servono due periferiche: cuffie e microfono. Grazie al microfono il non vedente dà un input e ascolta il ritorno dell'eco in base all'ambiente simulato all'interno del software. Il principio è lo stesso del sonar, la tecnica del pipistrello. Allenandosi, anche i vedenti possono migliorare le loro capacità. Chiunque potrebbe imparare ad ecolocalizzarsi in base al suono».

Per sviluppare il software «abbiamo lavorato con un gruppo di tre volontari, tutti non vedenti. Abbiamo chiesto loro di indovinare se un pannello di 50 per 20 centimetri fosse alla loro destra o alla loro sinistra, e se era fatto di cartone o di plexiglas. Sono riusciti a dare le risposte corrette in meno di un pomeriggio di lavoro. Utilizzando il nostro software, si impara a spostare l'attenzione del cervello non più sulle immagini, ma sui suoni e sull’eco».

Insomma, un risultato «straordinario ottenuto in meno di un anno di lavoro» e parte del merito va all’Università di Modena e Reggio Emilia. Sottolinea ancora Lanza, «Grazie all’Università, ho potuto frequentare per sei mesi il corso CBI (Challenge Based Innovation) del Cern di Ginevra insieme a studenti provenienti da Università di tutto il mondo. Siamo stati divisi in team. Al mio è stata affidata questa sfida: trovare una soluzione tecnologica per i non vedenti. Durante questa esperienza ho avuto la fortuna di conoscere i miei due attuali compagni di viaggio, Marco Manca (italiano, medico, 37 anni, lavora ancora al Cern) e Henrik Kjeldsen (ingegnere informatico tedesco di 37 anni che nel frattempo si è trasferito a San Francisco per lavoro), con i quali ho iniziato a lavorare nel febbraio 2015.

Ora però abbiamo un problema, prosegue Lanza, come possiamo continuare a sviluppare il software a budget zero? Per questo abbiamo deciso di lanciare la campagna di crowd-funding con l’obiettivo di raccogliere 250 mila euro. Su Kickstarter pubblicheremo un nostro video di presentazione girato insieme ai nostri volontari. I soldi serviranno per arrivare in un anno ad avere non più solo un prototipo dimostrativo, ma un prodotto che i non vedenti potranno utilizzare».

E sulla scelta dell’open source, cioè di fornire liberamente il software, aggiunge: «Stiamo parlando di uno strumento educativo. Sarebbe sbagliato? E’ contrario al trattato di Marrakech tenerlo chiuso in uno scrigno e non condividerlo».

Una scelta che fa onore al team di Soundsight Training. Se diffuso su larga scala, questo software potrebbe infatti aiutare milioni di persone, ma al tempo stesso, valere anche un mucchio di soldi.

{facebookpopup2}

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Teatro di Villazzano, al via la gara per rinnovare la gestione

Trento2 ore fa

Concessione A22, il presidente Fugatti: finanza di progetto unica alternativa alla gara

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Un incendio da domare e delle persone bloccate: a Cis la manovra (con inaugurazione della nuova autobotte e del gommone) dei Vigili del Fuoco

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

1920-2020(+2): la Banda Comunale di Tuenno festeggia 100 anni di storia

Trento3 ore fa

Coronavirus: 81 nuovi positivi, 54 pazienti ricoverati, di cui 3 in rianimazione

Bolzano3 ore fa

7.000 Scützen sfilano per il centro storico di San Martino in Passiria – IL VIDEO

Arte e Cultura3 ore fa

Finissage Depero New Depero: grande festa nel Giardino delle Sculture

Valsugana e Primiero3 ore fa

Follia in monopattino sulla statale 47 – IL VIDEO

Bolzano4 ore fa

Controllo dei passi: multato un centauro su tre

Vita & Famiglia4 ore fa

Pro Vita e Famiglia lancia l’allarme sulla Giornata sull’Omotransfobia: «Emergenza è fake news, no indottrinamento scuole»

Trento4 ore fa

Il 17 maggio si accende una luce sulle neurofibromatosi

Valsugana e Primiero4 ore fa

Lega Trentino: Mauro Piva e Aldo Chirico segretari di Borgo Valsugana e Levico Terme

Trento4 ore fa

Concerto di Vasco Rossi, ecco le vie e i parcheggi dove sarà vietata la sosta con rimozione forzata

Trento4 ore fa

Trentino Music Arena, Segnana: “Grande attenzione verso le persone con disabilità” in occasione del concerto di Vasco

Trento4 ore fa

Scomparsa del professor Onida, il ricordo della Provincia autonoma

Trento1 settimana fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 170 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Salgono ancora i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 107 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Balzo in avanti dei ricoveri

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Italia ed estero4 settimane fa

L’ultima gaffe di Joe Biden: stringe la mano ai fantasmi. Il mondo s’interroga sullo stato di salute del presidente Usa

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento4 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Spettacolo4 settimane fa

Lutto nel mondo dello spettacolo, è morta Catherine Spaak

Trento5 giorni fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza