Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

L’arte di trattare le donne: in Norvegia una scuola per i migranti

Sono più di un milione i migranti che l'Europa ha accolto nel solo 2015. Cifre drammatiche, che danno la misura delle difficoltà che i nostri governi stanno affrontando per promuovere l'integrazione dei nuovi arrivati.

Pubblicato

-

Sono più di un milione i migranti che l’Europa ha accolto nel solo 2015. Cifre drammatiche, che danno la misura delle difficoltà che i nostri governi stanno affrontando per promuovere l’integrazione dei nuovi arrivati.

Non basta, infatti, garantire loro vitto e alloggio. La sfida dell’accoglienza è maledettamente più complicata e va ben oltre l’apprendimento di una nuova lingua. Molti dei nuovi arrivati, maschi più o meno giovani, si trovano obbligati a dover rivedere completamente la maniera in cui si relazionano con il gentil sesso. Sono, infatti in tantissimi coloro che provengono da culture in cui la parità di genere non è altro che un lontano miraggio e in cui la donna è considerata alla stregua di una proprietà degli uomini.

Donne in minigonna, che escono sole di notte. Donne che bevono alcol e che si baciano in pubblico. Donne al volante. In molti dei paesi dai quali provengo i migranti, questi sono i comportamenti che adotterebbe solamente una prostituta. Diventa allora una necessità improrogabile insegnare ai nuovi arrivati le regole che disciplinano la convivenza nelle società europee.

Pubblicità
Pubblicità

In tal senso, il caso della Norvegia sembra destinato a fare scuola. Sono, infatti, alcuni anni che in questo paese vengono organizzati dei corsi per i migranti maschi provenienti da quelle zone del mondo dove le donne, purtroppo, non godono delle stesse libertà di cui godono in Europa.

La Norvegia ha avviato questi programmi a livello nazionale attraverso il proprio dipartimento per l’Immigrazione nel 2013, servendosi della collaborazione di una fondazione che si occupa di combattere la violenza sulle donne. Ai migranti viene proposta una serie di incontri su base volontaria, incentrati su una discussione informale in presenza di un supervisore.

Ai nuovi arrivati viene spiegato che in Norvegia, come nel resto d’Europa, le leggi non si piegano alla religione e che, indipendentemente dalla fede che professano, tutti i cittadini sono tenuti a rispettare le leggi del paese.

Pubblicità
Pubblicità

C’è anche un piccolo manuale, che riassume brevemente i principi che regolano i rapporti tra uomo e donna nel mondo libero. “Una donna libera non è una donna a disposizione” e “non puoi obbligare una donna a fare sesso con te, neanche se si tratta di tua moglie“, queste sono solo alcune delle indicazioni contenute nel libricino.

Ora il governo norvegese sta valutando se andare avanti con questo programma e stanziare nuovi fondi. Nel frattempo, però, l’idea è stata ripresa in varie parti d’Europa. In Danimarca, ad esempio, si sta pensando di aggiungere questi corsi a quelli di lingua. A Passau, in Baviera, si sta già facendo un esperimento con un gruppo di adolescenti.

La parità tra uomo e donna è uno dei principi cardine di ogni società che osi definirsi libera. L’integrazione dei migranti nella nostra società passa imprescindibilmente dall’apprendimento di questi valori. Non possiamo semplicemente limitarci a presumere che i nuovi arrivati accettino di buon grado le nostre regole. E’, invece, nostro dovere metter in atto politiche, come quelle norvegesi, atte ad assicurarsi che chi viene in Europa faccia propri i principi su cui si fonda la nostra società.

La strada per la convivenza non conosce scorciatoie.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza