Connect with us
Pubblicità

Trento

Caso Ossana, giunta:«incarico non incompatibile ma inopportuno»

È stata discussa in modo molto animato presso la giunta delle elezioni del consiglio provinciale presieduta dal presidente Giuseppe Detomas (Ual) il caso del consigliere Lorenzo Ossanna del Patt, sollevato qualche giorno fa in aula da Maurizio Fugatti (Lega) durante l'esame della manovra finanziaria citando la notizia apparsa sulla stampa.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È stata discussa in modo molto animato presso la giunta delle elezioni del consiglio provinciale presieduta dal presidente Giuseppe Detomas (Ual) il caso del consigliere Lorenzo Ossanna del Patt, sollevato qualche giorno fa in aula da Maurizio Fugatti (Lega) durante l'esame della manovra finanziaria citando la notizia apparsa sulla stampa.
 
Alla fine Detomas ha sintetizzato il tutto così: «Se dal punto di vista giuridico la norma non configura un caso di incompatibilità, quando vi sono comportamenti che possono indurre l'opinione pubblica a ritenere compromessa la credibilità dell'organo legislativo per mancanza di trasparenza, la questione si pone sul piano dell'opportunità politica».
 
LA VICENDA – Ossana, che di mestiere fa l'architetto, l'11 novembre scorso si era reso disponibile ad accettare un incarico professionale, poi assegnatogli dal Comune di Sarnonico con affidamento diretto, quindi senza confronto concorrenziale​, per la progettazione dell'asilo nido nella "casa sociale" del paese. L'importo indicato nel preventivo fornito da Ossanna al Comune per la propria prestazione era di 12.314,62 euro, previdenza e Iva incluse.
 
Per completezza di informazioni, Detomas ha ricordato che Ossanna non ha ancora firmato il relativo contratto con il Comune. Il consigliere, subentrato poco più di un anno fa come primo dei non eletti nella lista del Patt al defunto collega Diego Moltrer all'interno dell'assemblea legislativa, ascoltato il 30 marzo scorso dalla Giunta delle elezioni aveva dichiarato di non andare in cerca di incarichi.
 
E questo – aveva aggiunto – anche per mancanza di tempo, dato l'impegno che richiede la carica di consigliere. Precisando di non poter rinunciare al proprio studio, già in sofferenza, Ossanna aveva espresso l'intenzione di limitare il più possibile gli incarichi professionali da enti pubblici.
 
Detomas ha informato che gli uffici del Consiglio hanno verificato la fondatezza della notizia dell'incarico effettivamente conferito ad Ossanna dal Comune di Sarnonico con una delibera del 9 dicembre scorso. La Giunta delle elezioni – ha ribadito – ha appurato che non pare vi sia una causa di incompatibilità, perché l'incarico conferito in questo caso da un ente locale non riguarda una consulenza professionale continuativa ma è a termine, con un contratto d'opera limitato nel tempo e all'oggetto.
 
Se opere come questa – ha proseguito il presidente della Giunta delle elezioni – sono o possono essere soggette a finanziamento pubblico da parte della Provincia, si configurerebbe un'ipotesi di conflitto d'interesse, ma solo dal punto di vista deontologico. L'opinione pubblica potrebbe infatti essere indotta a pensare che il professionista incaricato sia stato favorito in quanto detentore di un ruolo pubblico come quello di consigliere provinciale, e che sia lecito il sospetto che vi sia stata una preferenza nei suoi confronti tale da compromettere l'immagine di indipendenza e terzietà del Consiglio.
 
Detomas ha ricordato il disegno di legge già predisposto per integrare la normativa esistente sui casi incompatibilità tra il ruolo di consigliere provinciale e incarichi affidati dalla Provincia e dalle società ad essa collegate. Si tratterebbe ora di estendere la proposta di integrazione della legge  anche agli enti locali come i Comuni. A questo tema sarà dedicata la prossima seduta della Giunta delle elezioni.
 
LA DISCUSSIONE Filippo Degasperi (Movimento 5 stelle) ha evidenziato quando la normativa attuale sia carente dal punto di vista etico perché non considera che il Comune avrebbe potuto chiedere e ottenere un contributo della Provincia proprio a seguito dell'incarico assegnato a Ossanna con la delibera. Inoltre per Degasperi partecipare al massimo ribasso per un professionista che è anche consigliere provinciale, diventa più semplice vista l'indennità che percepisce.
 
Per Nerio Giovanazzi (Amministrare il Trentino), in assenza di una norma provinciale precisa la Giunta delle elezioni può al massimo esprimere una "non condivisione" nei confronti del comportamento di Ossanna, invitandolo ad assumere decisioni conseguenti. Per ora, senza una modifica della legge, che servirà a rendere più consapevoli i consiglieri in futuro, non si può andare oltre.
 
Secondo Walter Kaswalder (Patt) il problema sta nella modalità di assegnazione dell'incarico ad affidamento diretto, perché i Comuni possono impiegare in questi casi fino a 49.900 euro. Un intervento normativo, quindi, dovrebbe avere l'obiettivo di evitare la scelta dell'affidamento diretto.
 
A giudizio di Claudio Civettini (Civica Trentina) voler diventare consigliere provinciale è una scelta. Volerlo diventare per millantare credito e avere dei vantaggi è grave. Tutti gli studi professionale hanno diritto di lavorare ma "la politica del ras sui territori è detestabile", perché emerge arroganza. E questo è tanto più dannoso oggi, considerato il fatto che le indennità dei politici sono nel mirino dell'opinione pubblica.
 
Gianpiero Passamani (Upt) ha osservato che nel momento in cui il consigliere firmasse il contratto, questo incarico risulterebbe incompatibile con il ruolo di consigliere provinciale.
 
Di diverso avviso Donata Borgonovo Re (Pd): "Non sono certa – ha detto – che se Ossanna firmasse il contratto scatterebbe un problema giuridico. Scatterebbe solo un aggravio nella nostra lettura dei fatti". "Oggi – ha aggiunto Borgonovo Re – bisogna avvisare che non si possono mangiare le margherite sul tavolo". Nel verbale del 30 marzo risulta che Ossanna si era impegnato a non cercare "il più possibile" incarichi di questo tipo. Oggi non ci possiamo appellare ad una norma, ha concluso Borgonovo Re, ma come Giunta delle elezioni siamo autorizzati ad esprimere almeno una raccomandazione precisa in merito ai comportamenti dei consiglieri. E questo perché esistono anche norme non scritte, altrettanto importanti e rigorose di quelle scritte.
 
Per Massimo Fasanelli (Gruppo misto) se un consigliere provinciale è un professionista e vuole proseguire l'attività può certamente farlo, perché su questo saranno poi gli elettori a giudicarlo, "ma – ecco il punto – non deve ricevere incarichi dagli enti pubblici". Il problema per Fasanelli, quindi, non è la trattativa diretta.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella2 minuti fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia10 minuti fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento11 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento11 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento12 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare13 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Giudicarie e Rendena14 ore fa

Giudicarie: fermato 3 volte in pochi giorni sprovvisto di patente

Rovereto e Vallagarina15 ore fa

“Giotto e il Novecento”: a cavallo tra passato e futuro, una mostra sorprendente

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

La magia del Natale avvolge Ville d’Anaunia: ecco tutti gli appuntamenti

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Vigili del Fuoco Denno, consegnate le benemerenze di servizio attivo a Pier Luigi Poda e Paolo Vielmetti

Bolzano16 ore fa

Una stazione di polizia cinese In Trentino Alto Adige: Safeguard Defenders fornisce le prove

Trento16 ore fa

Cassa Centrale Banca e Università di Trento: assegnate le borse di studio in memoria di Giulia Tita e Luigi Giuriato

Tecnologia16 ore fa

NPlus festeggia i suoi primi cinque anni in Polo Meccatronica

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza