Connect with us
Pubblicità

economia e finanza

Gruppo Tama spa: 18 milioni di fatturato nel 2015 (+ 38% rispetto al 2014)

 
Si è svolta venerdì sera presso l'hotel ristorante Pineda di Coredo la tradizionale cena di Natale della Tama, storica azienda di Mollaro di proprietà del cavalier Giovanni Coletti. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

 
Si è svolta venerdì sera presso l'hotel ristorante Pineda di Coredo la tradizionale cena di Natale della Tama, storica azienda di Mollaro di proprietà del cavalier Giovanni Coletti. 
 
È stato un momento conviviale dove hanno partecipato tutti i dipendenti dell'azienda e numerosi collaboratori che da anni seguono la grande ascesa dell'azienda. Quasi centocinquanta le persone presenti che si sono intrattenute fino a quasi le 3 di notte. Prima della cena Michele Chini ha illustrato brevemente i risultati del gruppo Tama che ha raggiunto nel 2015 quasi i 18 milioni di euro incrementando di oltre il 38% il proprio fatturato rispetto al 2014.
 
Un risultato strabiliante se teniamo conto della stagnazione di quasi tutti i mercati negli ultimi 10 anni. «Dopo il risultato di quest'anno – ha osservato Michele Chini – abbiamo ancora maggiori responsabilità che derivano dal fatto di dover continuare sulla strada intrapresa che significa crescita continua, opportunità e posti di lavoro».  
 
È il caso di dire che il percorso di internazionalizzazione intrapreso da TAMA, sta pagando, e anche molto bene. Tama, che progetta impianti di aspirazione e depurazione dell'aria e distribuisce filtri a maniche, filtri a cartucce e banchi di aspirazione già nel 2014 aveva registrato un aumento di fatturato facendo registrare un + 15% rispetto al 2013, ora l'incredible exploid con un + 38% rispetto al 2014.
 
«Abbiamo deciso di investire su nuove strategie per conquistare nuovi clienti e nuovi mercati – ha continuato Michele Chini – e i risultati ottenuti con la produzione in Brasile, (TAMA BRASIL) e nelle agenzie in Bulgaria, Polonia, Spagna, Francia e Stati Uniti d'America ci hanno confermato che siamo sulla strada giusta».
 
Il 90% del fatturato di Tama viene dall'estero e solo il 10% in Italia, Tama distribuisce anche nell'est asiatico attraverso una rete commerciale di 12 persone e da lavoro solo nella fabbrica di Mollaro a 70 addetti.
 
È stata anche l'occasione di presentare il nuovo sito dell'azienda che contrariamente al passato è diventato «open», cioè vi sono riportati documenti e contenuti che fino a pochi giorni fa erano catalogati «Top secret». 
 
Prima di dare la parola a Giovanni Coletti, Michele Chini ha confermato che anche nel prossimo anno Tama continuerà ad organizzare dei convegni sull'ambiente che tanto successo hanno avuto nel 2015.
 
Coletti dopo aver preso la parola ha ringraziato tutti i collaboratori per la professionalità e la serietà del lavoro svolto in questi anni affermando che i programmi di espansione del gruppo Tama e anche di tutte le sue aziende continueranno (da segnalare il + 115% di Eco Trentino). Particolarmente commovente l'intervento di un dipendente storico della Tama, Ferruccio Bertagnolli, che ha ricordato gli inizi di Tama e di Giovanni Coletti davanti ad una sala che ha applaudito a lungo. «Ti ricordi che 30 anni fa hai iniziato nel garage di casa tua – ha detto Bertagnolli rivolgendosi a Coletti – e ora hai creato un impero. Grazie Giovanni – ha poi concluso commosso – ti ringraziamo per quello che hai fatto».
 
Coletti ha poi anticipato che fra pochi giorni cominceranno le trasmissioni di Tele Cuore Trentino la Web Tv più grande della regione realizzata in collaborazione con la Cierre Edizioni. «Una televisione con grandi ambizioni e la volontà di proporre programmi innovativi, di qualità e per il territorio – ha spiegato Coletti – ma anche con una componente importante rivolta al sociale e le sue problematiche».
 
La Televisione sarà composta da 15 canali tematici che saranno implementati a partire da metà gennaio, ma nascerà ufficialmente con il primo «TG Socialmente», un programma quindicinnale condotto da Francesca Mazzalai (presente in sala), il 30 dicembre 2015. Una Web Tv che potrà essere vista oltre che su SmartPhone, iPhone, Cellulari e Tablet anche sulle Televisioni tradizionali dotate di Smart Tv. Sarà anche possibile interagire con la Web Tv attraverso il proprio telecomando per poter quindi vederne i contenuti sul proprio televisore di casa, se dotato di smart Tv.
 
La serata è poi continuata con la cena, alcune premiazioni per i dipendenti e degli spettacoli d'intrattenimento insieme all'illusionista Walter Klinkon, all'insegna della serenità, dell'allegria e del grande spirito di aggregazione che Giovanni Coletti da sempre sa imprimere in tutti i progetti che segue.
 
Un fine anno con un bilancio molto positivo per un'azienda che ha fatto del rispetto dell'ambiente, dei rapporti con le risorse umane e dell'innovazione e la lungimiranza, un cavallo di battaglia su cui puntare in futuro. Adesso come non mai è il caso di dire quindi: «Tama: 30 anni e non sentirli…»  
 
 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
PubblicitàPubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero29 minuti fa

Emozione e commozione per i «10 anni di Aluray». Presenti oltre un centinaio di persone

Val di Non – Sole – Paganella31 minuti fa

Possibili sospensioni notturne nell’erogazione dell’acqua potabile a Fondo

Trento53 minuti fa

Futili motivi alla base dell’accoltellamento di Mattarello

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Fondo, Cavareno e Coredo: attivo fino alla fine di agosto il servizio medico per i turisti

Le ultime dal Web1 ora fa

Massimiliano Rosolino: “Chi non ride non vince”, la foto con la Marmolada sullo sfondo. Scoppia la polemica

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Marmolada: l’appello del fratello di Davide Miotti

Bolzano2 ore fa

Grave incidente in A22: si ribalta con l’auto e viene sbalzata fuori dal veicolo: una donna elitrasportata in ospedale

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: il numero di vittime riconosciute sale a 6

Trento3 ore fa

Coronavirus in Trentino: 751 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Marmolada: trovati i resti della 10^ vittima

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Lupo e chiosco laghetto dei Poiani: le precisazioni del sindaco di Vallarsa

Ambiente Abitare5 ore fa

Allarme incendi, PEFC: tra siccità e temperature record, a rischio migliaia di ettari di bosco

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

La valle di Cembra e il Curling piangono Nino Pezzin

Valsugana e Primiero5 ore fa

Danza, musica e nuovi media: a Pergine Festival “Augmented me” di Mopstudio. In piazza Fruet, la restituzione di “Harvest”

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Alpe Cimbra: Degustando l’Oltresommo

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

Trento2 settimane fa

Stavano progettando un attentato, arrestati due Kosovari dell’ISIS a Rovereto

Trento3 settimane fa

Piazza santa Maria Maggiore: nascondono la droga sotto terra e nella Basilica – I VIDEO DEL DEGRADO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza