Connect with us
Pubblicità

Trento

Reddito di garanzia sociale: i 718 percettori faranno volontariato

​​Comincia a diventare realtà il principio – introdotto da pochi mesi nella legislazione provinciale – per cui chi riceve sussidi pubblici è tenuto a offrire in cambio la disponibilità ad attività di volontariato e di cittadinanza attiva.

Pubblicato

-


​​Comincia a diventare realtà il principio – introdotto da pochi mesi nella legislazione provinciale – per cui chi riceve sussidi pubblici è tenuto a offrire in cambio la disponibilità ad attività di volontariato e di cittadinanza attiva.
 
Una delibera della Giunta Rossi – esaminata e approvata stamane dalla IV Commissione consiliare, presieduta da Giuseppe Detomas – si occupa di disciplinare questo principio cosiddetto di condizionalità, in riferimento ai percettori (sono 718 attualmente) del reddito di garanzia sociale. L’assessore Alessandro Olivi ha spiegato che si tratta di una provvidenza destinata a persone con problemi non soltanto di reddito, ma anche di salute, familiari o sociali, per cui la Provincia affianca al sussidio economico anche la presa in carico da parte dei servizi sociali, per avviare un processo individualizzato di superamento della situazione di bisogno.
 
La delibera avvia dunque la sperimentazione di percorsi di volontariato (si trattasse anche solo di curare un’aiuola pubblica), organizzati dal terzo settore trentino e provvisti anche di copertura assicurativa per il beneficiario del reddito di garanzia sociale. Resta aperta la questione delle sanzioni per chi non adempie poi gli obblighi assunti: attualmente è prevista in legge la revoca del sussidio con recupero di quanto indebitamente ricevuto, ma nella legge collegata in discussione in questi giorni è inserita una norma che muterà la sanzione in “sospensione” del sussidio, tenendo correttamente conto della particolare condizione di queste persone assistite dall’ente pubblico.
 
Sulla delibera si è astenuta Violetta Plotegher (Pd), che si è detta perplessa per la scelta di avviare la condizionalità a partire non dai 6.704 percettori di un reddito automatico (perché senza lavoro e senza stipendio), ma dai 718 che vivono situazione di forte disagio, per i quali il sussidio economico è un’eventualità, mentre centrale è il processo di sostegno delle fragilità e particolari problematiche. Plotegher ha parlato di “delibera un po’ cosmetica” .
 
Diversa la valutazione espressa da Walter Viola (Pt), per il quale invece la delibera è invece molto positiva, perché abbandona la logica del vecchio assistenzialismo e considera che la condizionalità è un diritto più che un dovere, è motivo di dignità della persona e di corretta declinazione della “solidarietà”, da intendersi etimologicamente come corresponsabilità in solido dei membri della società.
 
Sulla stessa linea il presidente Detomas (Ual), che ha detto di preferire il termine “responsabilizzazione” a quello di “condizionalità”, invitando comunque la Pat a considerare i profili espressi da Plotegher, e quindi ad applicare il principio con massima prudenza ai percettori di reddito di garanzia sociale. Su questo punto ha dato piena adesione lo stesso assessore Olivi.
 
E’ stato peraltro chiarito che con l’articolo 16 della legge collegata in discussione, la condizionalità è destinata ad essere presto esteso anche ai percettori di reddito di garanzia automatico

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]

Categorie

di tendenza