Connect with us
Pubblicità

Trento

Persone Insieme per gli Anziani (Pronto P.I.A.): incontro di fine anno

Una rete cittadina di volontariato a favore degli anziani: il progetto Persone Insieme per gli Anziani Pronto P.I.A. è nato 7 anni fa come ampliamento del Pronto Aiuto Anziani attivo dal 2004 solo durante l'estate, periodo in cui più facilmente le persone anziane si trovano con minori reti famigliari e di vicinato.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Una rete cittadina di volontariato a favore degli anziani: il progetto Persone Insieme per gli Anziani Pronto P.I.A. è nato 7 anni fa come ampliamento del Pronto Aiuto Anziani attivo dal 2004 solo durante l'estate, periodo in cui più facilmente le persone anziane si trovano con minori reti famigliari e di vicinato.

Attraverso il numero verde 800.29.21.21, attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì (dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle18) e la domenica (dalle 14 alle 18), Comune, terzo settore, ma soprattutto un patrimonio inestimabile di circa 300 volontari appartenenti ad una trentina fra associazioni e gruppi informali sparsi sui vari territori hanno dato vita al Comitato Pronto PIA per conoscersi meglio, favorire la reciprocità e al complementarità tra associazioni, confrontarsi e mettere in rete esperienze, conoscenze, competenze, condividere attraverso l'azione i valori fondanti la relazione d'aiuto volontaria.

L'iniziativa è un tassello che va a comporre il quadro dei servizi a sostegno della funzione di cura delle famiglie, con particolare attenzione agli anziani soli che, soprattutto nella realtà cittadina, possono soffrire di un senso di solitudine e talvolta di isolamento.

I volontari si attivano per fornire informazioni, svolgere piccole commissioni e manutenzioni, accompagnamenti, ritiro e consegna provette, compagnia telefonica o a domicilio. Gli interventi di volontariato sono passati da 12.917 nel 2009 a 16.173 nel 2014.

Dal 2008 gli anziani ultra settantacinquenni sono aumentati del 15 per cento e attualmente sono 12.700 di cui 9.500 concentrati in cinque circoscrizioni. Di questi, 5mila sono anagraficamente soli.

Le sfide che attendono il Comitato Pronto P.I.A. sono quelle di ampliare il numero di volontari, formarli, e creare una rete sempre più capillare di prossimità facendo emergere e promuovendo gruppi informali in tutte le Circoscrizioni e quartieri.

Pubblicità
Pubblicità

Ricerca di nuovi volontari, trasmissione del valore del volontariato, promozione di relazioni fra generazioni sono alla base di un futuro coinvolgimento dei giovani impegnati nel servizio civile universale all'interno del progetto.

Per capire l'orientamento dei volontari su questa ipotesi, sono state realizzate delle interviste nelle varie realtà associative impegnate nel progetto, per raccogliere esperienze passate, riflessioni, pensieri, idee sul coinvolgimento dei giovani.

I risultati sono stati molto positivi e hanno evidenziato che i giovani rappresentano una risorsa non solo per un supporto ai volontari nello svolgimento delle varie attività, ma anche per sensibilizzare altri giovani, portare nuove iniziative e idee e dare garanzia sulla continuità dell’offerta dei servizi in tutto l’arco dell’anno.

Allo stesso tempo, anche le varie realtà di volontariato possono essere una risorsa per i giovani, dando loro ascolto, formandoli al contatto umano e alle relazioni, offrendo loro le basi spendibili in un futuro lavorativo.

Tra i vari risultati raggiunti in questi primi anni di attività, va ricordato che dal 2014 il Comitato si è dotato di una piattaforma informatica per elaborare più velocemente la rilevazione degli interventi realizzati dai volontari e che da quest'anno ha anche un nuovo logo, frutto di un progetto nato in collaborazione con insegnanti e ragazzi dell'Istituto A. Vittoria, che hanno potuto ascoltare dalla viva voce dei volontari l'esperienza di questo progetto di cittadinanza attiva.

In questi anni è poi cresciuta la connessione e la sinergia tra volontariato e professionisti dei servizi sociali e sanitari, anche attraverso la condivisione di momenti formativi.

La rete di reti del Pronto P.I.A. si è conquistata una visibilità a livello nazionale grazie all'assegnazione nel 2014 del primo premio “Persona e Comunità” da parte del Centro Studi cultura e società di Torino come miglior progetto di collaborazione in ambito sociale tra ente pubblico e volontariato, alla presentazione del progetto in convegni nazionali a Ragusa, Nuoro e Iglesias e alla recente pubblicazione edita da Erickon “Percorsi innovativi di assistenza domiciliare – Il progetto nazionale Home care premium”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero11 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento13 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Trento13 ore fa

La decorazione natalizia della polizia di Stato sul grande abete in piazza Duomo

Trento14 ore fa

Weekend dell’Immacolata, neve in esaurimento. Domenica traffico da bollino nero

Musica14 ore fa

Isera, Palazzo de’ Probizer: Agorart Ensemble in concerto

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Nuovo ospedale di Cavalese: una grande proposta per i bisogni della comunità

Trento15 ore fa

Superato il limite della decenza: ora rubano i vasi di rame dai cimiteri

Trento15 ore fa

Neve in Trentino, la situazione della viabilità alle ore 10.30

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

A Spormaggiore arriva il “Consiglio comunale dei ragazzi”

Trento16 ore fa

5 centimetri di neve a Trento, in azione la macchina comunale. Nel pomeriggio in arrivo la pioggia

L'Editoriale16 ore fa

In Trentino centrodestra ancora favorito. La leadership cambia a favore di Fratelli d’Italia

Trento17 ore fa

Arrivano i turisti: la stagione invernale si apre con successo

Italia ed estero17 ore fa

Dal 12 al 16 dicembre mobilitazioni nazionali contro la manovra di bilancio: le motivazioni

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo2 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza