Connect with us
Pubblicità

Trento

Venerdì alla cooperazione l’assemblea generale del servizio civile

Il limite e i limiti, l’innovazione e la tecnologia, la movida, il rapporto con il mondo degli adulti, l’ambiente e la sostenibilità, le politiche per i giovani, l’affettività, la legalità, l’interculturalità e la guerra, il viaggio e la mobilità, corretto rapporto tra i generi e delle pari opportunità sono questi i temi affrontati oggi dai giovani in occasione dell’assemblea generale del servizio civile.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il limite e i limiti, l’innovazione e la tecnologia, la movida, il rapporto con il mondo degli adulti, l’ambiente e la sostenibilità, le politiche per i giovani, l’affettività, la legalità, l’interculturalità e la guerra, il viaggio e la mobilità, corretto rapporto tra i generi e delle pari opportunità sono questi i temi affrontati oggi dai giovani in occasione dell’assemblea generale del servizio civile.

Più di 350 giovani in servizio civile hanno riempito venerdì la sala della cooperazione a Trento. Prima i lavori di gruppo e poi la restituzione in plenaria alla quale ha partecipato l’assessora alle politiche giovanili Sara Ferrari. “Siate protagonisti attivi di questa esperienza che state vivendo attraverso il servizio civile” ha detto ai giovani l’assessora Ferrari. L’assemblea è proseguita nel pomeriggio con la testimonianza di Alessandro Gozzo, uno dei primi obiettori di coscienza.

L’assemblea è proseguita nel pomeriggio con la testimonianza di Alessandro Gozzo. “Sono qui – ha spiegato ai giovani – perché nel 1976, dopo la legge 772 del 1972, mi sono dichiarato obiettore di coscienza e all’età di 26 anni ho svolto il servizio Civile alternativo a quello militare nella Comunità per disabili mentali di Prunella di Melito Porto Salvo. Ho trascorso un periodo bellissimo e ancora oggi, dopo quasi 40 anni tengo contatti con gli amici del posto. Allo scadere del dodicesimo mese, dopo averla debitamente preparata, ho iniziato la protesta di autoriduzione del servizio Civile, che allora durava 8 mesi in più di quello militare, equiparandomi ai coetanei sotto le armi. A questo periodo di intenso impegno per promuovere l’obiezione e il Servizio Civile e poi per organizzare l’autoriduzione come protesta collettiva, ne è seguito uno silenzioso, nel mio lavoro di insegnante e di volontario. Per continuare la lotta dei primi obiettori di coscienza – ha concluso Gozzi – dovreste a vostra volta prendere il loro posto e convincere altri dell’urgenza di eliminare la guerra dal mondo. È questa missione che dovrebbe costituire il retaggio più importante del vostro servizio”.

Pubblicità
Pubblicità

Un appuntamento importante quello di venerdì per i ragazzi e le ragazze che stanno svolgendo il Servizio civile in Trentino: una giornata interamente dedicata alla condivisione, cogliendo l’occasione di incontrarsi finalmente tutti insieme per conoscersi e mettere a confronto sia esperienze positive, sia problematiche e difficoltà riscontrate durante questi mesi di Servizio civile. All’assemblea hanno partecipato più di 350 giovani attualmente in Servizio civile in provincia di Trento.Quella di oggi – ha detto nel suo intervento l’assessora Ferrari – è un’occasione preziosa per avere nuovi stimoli, nuove idee per le politiche giovanili. Politiche giovanili che non sono per i giovani ma con i giovani. Per questo vi chiedo di essere protagonisti dell’oggi. Noi ci siamo e siamo disposti ad accompagnarvi dandovi gli strumenti ma ci serve il vostro contributo e la vostra responsabilità. Il servizio civile è uno degli strumenti attivati dalla provincia di Trento. I giovani sono al centro del nostro agire e per voi sarà attivato uno specifico sportello giovani, un luogo sia fisico che virtuale, che raccolga tutte le iniziative a voi rivolte”. 

Nella mattinata i giovani sono stati suddivisi in 11 gruppi di lavoro e hanno lavorato su altrettante tematiche legate al mondo giovanile guidati da conduttori esperti sulla tematica. Nello specifico Sara Boselli, peer leader della formazione continua di SCUP, ha lavorato sul tema del limite e dei limiti. Bruno Giovanni Caprile, ricercatore presso la Fondazione Bruno Kessler, ha trattato il tema dell’innovazione e della tecnologia.

Luca Bizzarri, del Servizio Giovani della Provincia autonoma di Bolzano, ha parlato di movida e sballo. Barbara Altare, psicologa e operatrice sociale, ha tratto il tema del rapporto tra giovani e il mondo degli adulti. Mirco Elena, fisico e divulgatore scientifico, ha parlato di ambiente e sostenibilità. Riccardo Santoni, delle politiche giovanili del comune di Trento, ha discusso con i ragazzi di cosa vuol dire fare politiche per i giovani. Loredana Plotegher, counsellor professionista, ha parlato dell’affettività mentre Elisabetta Pulice, assegnista di ricerca presso l’Università di Trento, ha parlato della legalità. Interculturalità e guerra sono invece discussi nel gruppo coordinato da Miassimiliano Pilati, presidente del Forum per la pace e i diritti umani presso il Consilio della provincia autonoma di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Infine Marina Marcorin, responsabile del centro di documentazione europea ha fatto riflettere i giovani sul tema del viaggio e della mobilità, mentre Giulia Selmi, coordinatrice del progetto “Educare alla relazione di genere” ha trattato il tema del corretto rapporto tra i generi e delle pari opportunità.

Quanto emerso nei singoli gruppi è stato riportato in seduta plenaria. La discussione, condotta dalla giornalista Adele Gerardi e dal direttore dell’Ufficio Servizio civile Giampiero Girardi, ha messo in luce un filo rosso che fra tutti i vari temi, alimentato dagli interventi dei ragazzi che si sono fatti portavoce e protagonisti della discussione. Si è creata una vera e propria piazza reale, non virtuale o mediata dalla tecnologia, attraverso la quale sono emersi molti contributi da parte dei giovani del servizio civile.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 ora fa

Via al Progetto EUVECA, una Piattaforma europea per la formazione di eccellenza delle professioni sanitarie

Trento14 ore fa

Coronavirus in Trentino: 126 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Alto Garda e Ledro14 ore fa

Crossodromo Ciclamino, centauro 17 enne trasportato al Santa Chiara

Rovereto e Vallagarina14 ore fa

Miss Italia: a Folgaria vince il sorriso di Eleonora Lepore

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Il Comune di Campodenno compie 70 anni

Giudicarie e Rendena15 ore fa

Di ritorno dalla festa travolge con la moto un adolescente. 15 enne e 17 enne finiscono al santa Chiara

Giudicarie e Rendena15 ore fa

Frena per evitare un animale e viene tamponato. 2 persone finiscono in ospedale

Alto Garda e Ledro15 ore fa

Sbaglia atterraggio col parapendio e finisce sugli scogli del Garda

Le Vignette di Fabuffa15 ore fa

Claudio Garella, simbolo di un calcio giocato con umiltà

Val di Non – Sole – Paganella17 ore fa

Un nuovo automezzo logistico per i Vigili del Fuoco di Malé

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

Si rompe una tubazione a Molveno: immediato l’intervento degli operai comunali

Val di Non – Sole – Paganella20 ore fa

A Sfruz la proiezione del film “La creazione del mondo”

Trento1 giorno fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Ortles – Cevedale: all’alba una montagna di voci inCantate

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Precipita lungo il pendio per 8 metri, biker di 24 anni elitrasportato al santa Chiara

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento5 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento1 giorno fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Trento6 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza