Connect with us
Pubblicità

Trento

Furto alla pasticceria Viennese: «i commercianti non ne possono più»

Ennesimo furto a Trento stanotte, stavolta è toccato alla pasticceria Viennese in via Corso Tre Novembre subire l'attacco dei ladri. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Ennesimo furto a Trento stanotte, stavolta è toccato alla pasticceria Viennese in via Corso Tre Novembre subire l'attacco dei ladri. 

Sono stati rubati circa 500 euro nascosti in una busta, i soldi lasciati in cassa, pochi spiccioli per fortuna e un computer che forse – spiega lo stesso Titolare Attilio Ravelli – è il danno più grosso. 

I ladri sono entrati dal retro scavalcando un piccolo muretto e dopo aver forzato la porta hanno fatto un vero e proprio scempio nel negozio. Si parla davvero di on'orda di barbari senza nessun rispetto per cose e persone che denotato una situazione che nel capoluogo ormai è gravissima. 

Pubblicità
Pubblicità

«Questo è il risultato delle politiche di sostegno e di sussidiarietà del nostro comune – si sfoga Attilio Ravelli, il titolare – che continua ad aiutare nulla facenti, criminali e spacciatori che poi danneggiano quelli che lavorano e creano posti di lavoro». 

Lo sfogo di Attilio Ravelli è comprensibile ma non è che la punta dell'iceberg di una situazione che ogni notte porta a furti e danneggiamenti in negozi, bar e ristoranti.

L'attività fino ad ora aveva subito solo un piccolo furto molti anni addietro, «questa volta – afferma Ravelli – hanno distrutto tutto, e personalmente sono molto dispiaciuto per la perdita del computer dentro il quale avevo anche dedi ricordi affettivi importanti».  Ma al di la della perdita economica la tristezza rimane per la sistematica violazione della privacy che dentro ognuno di noi sentiamo quando qualcuno entra nelle nostre case, nei nostri negozi, «senti un senso di nausea, di impotenza, perdi la speranza perchè sai che domani potrà essere anche peggio» – dichiara con amarezza Ravelli.

Pubblicità
Pubblicità

La situazione – lo ammette lo stesso Ravelli – è molto più grave di quello che sembra, «noi commercianti lo percepiamo ogni giorno alla faccia dei bempensanti trentini che dicono che va tutto bene» – spiega ancora. 

«D'altronde – termina Ravelli – posso capire questi sbandati e tossici che rubano, in fondo devono pur mangiare, condanno invece chi con le politiche suicide degli ultimi 10 anni non è riuscito ad integrare queste persone offrendo loro delle opportunità dal punto di vista lavorativo». 

E per chi invece di integrarsi non ne vuole proprio sapere? «non deve essere lasciato libero di andare in giro per Trento a rovinare la vita di chi invece queste opportunità ha saputo coglierle» – termina Attilio Ravelli.

Nell'ultima settimana a Trento i furti di sono decuplicati, di parla di circa 5 furti mediamente per notte che avvengono a danno di commercianti, per non parlare delle rapine durante il giorno ai danni degli anziani. Un situazione che per il nostro piccolo capoluogo appare insostenibile. Le responsabilità ancora una volta non sono da delegare alle forze dell'ordine, ma bensì agli amministratori comunali rimasti completamenti fermi di fronte ad un fenomeno preso sotto gamba e che adesso diventa difficile da contenere. 

{facebookpopup}

  • Pubblicità
    rel="nofollow"Pubblicità
Spettacolo59 minuti fa

Tutti al Melotti di Rovereto per ascoltare la “Storia di Pinocchio”

Benessere e Salute1 ora fa

Tumori, 390.700 nuove diagnosi nel 2022: «Pesano i gravi ritardi accumulati durante pandemia»

Trento1 ora fa

La sanità Trentina saccheggiata dalle multinazionali: l’appello al presidente Fugatti

Trento2 ore fa

Aperto il disegno di legge per bloccare il «gender» nelle scuole trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

«Respect»: a Castelfondo un evento per aumentare la sensibilità verso la diversità

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Mascherine, coriandoli, stelle filanti: Spormaggiore si prepara a festeggiare il Carnevale

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Ubriaco fradicio sulle piste da sci finisce in coma etilico

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Anarchici devastano i muri dei palazzi di Rovereto

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Aperta a Monclassico la “Piazzetta del riuso”

Trento5 ore fa

Trovati panetti di hashish tra le siepi del centro santa Chiara

Trento5 ore fa

Polizia di Stato: dal primo dell’anno 2.900 persone identificate e 5 arresti

Hi Tech e Ricerca5 ore fa

Trentino Startup Valley. Yore vince il Validation Day

Valsugana e Primiero5 ore fa

Avviata la gara per realizzare l’ultimo tratto della ciclabile Trento-Pergine

Bolzano6 ore fa

Colonnello dei carabinieri sospeso per dieci mesi, due le ipotesi di reato

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Maltrattare api e arnie non è solo vandalismo, è anche un atto di irresponsabilità

Trento6 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Offerte lavoro1 settimana fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena1 giorno fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento2 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza