Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Francia: Carta delle moschee per far predicare gli imam in francese

Desta reazioni contrastati la decisione di Robert Ménard, sindaco di Béziers, comune francese di 70mila abitanti nel sud della Francia. Ménard, 62 anni, passato da giornalista, fondatore di Reporter senza frontiere e politicamente vicino al Front National di Marine Le Pen, ha presentato giovedì nel corso di una conferenza stampa la “Carta delle moschee”.

Pubblicato

-

Desta reazioni contrastati la decisione di Robert Ménard, sindaco di Béziers, comune francese di 70mila abitanti nel sud della Francia. Ménard, 62 anni, passato da giornalista, fondatore di Reporter senza frontiere e politicamente vicino al Front National di Marine Le Pen, ha presentato giovedì nel corso di una conferenza stampa la “Carta delle moschee”.

Si tratta di un documento in sei punti, che imam e responsabili religiosi sono invitati a firmare al fine di rassicurare la cittadinanza nel suo complesso e ribadire in maniera concreta la condanna degli estremisti islamici. Il documento non ha alcun valore giuridico.

L’introduzione della carta è così giustificata nella breve premessa che precede i sei punti: “Nel momento in cui viene decretato lo stato di emergenza per tre mesi in seguito agli attentati di Parigi del 13 novembre, in cui le forze di polizia hanno perquisito diverse moschee e in particolare quella di Brest il cui imam intrattiene rapporti con alcuni responsabili della comunità musulmana di Béziers, in cui l’imam di Montpellier che ha già tenuto delle conferenze in una moschea di Béziers è stato appena posto agli arresti domiciliari, si impone come necessaria una chiarificazione circa le attività delle moschee di Béziers. In questa prospettiva, il Comune di Béziers sottopone agli imam e ai presidenti delle moschee una carta in sei punti”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel dettaglio, agli imam delle moschee di Béziers viene chiesto di impegnarsi a predicare solo in francese e a non fare alcun appello alla preghiera nelle strade. Agli stessi imam e a coloro che gestiscono le moschee di Bèziers viene chiesto di impegnarsi a interrompere qualsiasi attività o relazione con associazioni e moschee appartenenti alla corrente salafita o ai Fratelli musulmani. Inoltre, non si dovranno diffondere o promuovere discorsi degli sceicchi o degli ulema sauditi wahabiti, degli sceicchi dei Fratelli musulmani di ogni paese, così come promuovere testi e libri che prescrivono la jihad o la pena di morte per gli apostati e gli omosessuali.

Per ultimo, si chiede ai responsabili religiosi della comunità di Béziers di impegnarsi a non ricevere alcun finanziamento estero, né da stati né da associazioni private. Il riferimento è ai soldi che Arabia Saudita e Emirati Arabi inviano in vari paesi europei, tra cui la Francia e il Belgio, spesso per promuovere l’insegnamento di una versione dell’Islam particolarmente radicale.

La comunità musulmana di Béziers ha preso malissimo il documento proposto dal sindaco Ménard. “È una carta della vergogna. È l’ennesima prova che il sindaco non conosce né i musulmani né le moschee del suo comune”, si legge su Facebook.

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Che Pasqua sarebbe senza la torta di carote?
    Conosciuta negli Stati Uniti come “Carrot Cake”, la torta di carote e noci è sicuramente uno di quei piatti che tuti dobbiamo assaggiare almeno una volta nella vita. E quale periodo può essere il più adatto, se non le vacanze di Pasqua? Adorata da grandi e piccini, in realtà, la torta di carote non ha […]
  • Dalla città al bosco: Gli incredibili benefici di vivere con la natura
    Nelle città le persone vivono in condizioni artificiali, più o meno distanti da tutto ciò che sarebbe ideale per loro, circondati da un paesaggio interamente costruito caratterizzato da luci, folla e rumore, in cui tutto richiede scelte, decisioni e velocità. Nonostante la vita urbana comporti in sé anche numerosi vantaggi, sempre più persone tendono ad […]
  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]

Categorie

di tendenza