Connect with us
Pubblicità

Trento

Marchio Family Audit: conciliare vita e lavoro è possibile

La certificazione aziendale Family Audit. La sperimentazione nazionale e il ruolo delle grandi imprese” è il titolo del meeting organizzato da Valore D con l’Agenzia provinciale per la famiglia di Trento e il patrocinio di Regione Lombardia.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La certificazione aziendale Family Audit. La sperimentazione nazionale e il ruolo delle grandi imprese” è il titolo del meeting organizzato da Valore D con l’Agenzia provinciale per la famiglia di Trento e il patrocinio di Regione Lombardia.

Un’occasione di condivisione di best practices, a livello nazionale, con testimonianze dal vivo di aziende come Nestlè Italia, Enel Spa e SEA Aeroporti, che hanno già sperimentato il Family audit e tratto beneficio dagli evidenti vantaggi che esso comporta nella conciliazione vita-lavoro e nella maggior produttività dei dipendenti. Il marchio Family Audit – con l’adesione delle ultime organizzazioni nel 2° Bando nazionale – interessa ad oggi complessivamente 183 aziende: 113 sono trentine e 70 nazionali.

Il convegno di ieri presso la sede di Mediobanca a Milano segna l’avvio ufficiale della 2° sperimentazione nazionale del Family Audit (www.familyaudit.org), strumento di conciliazione famiglia-lavoro, che certifica la natura family friendly di organizzazioni private e pubbliche interessate a migliorare le proprie politiche di gestione delle risorse umane e l’organizzazione del lavoro, orientandole alle esigenze familiari del personale. 51 aziende italiane hanno aderito al 2° Bando nazionale per ottenere la certificazione Family Audit, giungendo a 183 in totale.

Pubblicità
Pubblicità

Dislocate in quasi tutte le regioni italiane, le organizzazioni aderenti si presentano nelle più varie tipologie: enti pubblici come il Comune di Lecce e di Alghero, grandi aziende private come Telecom Italia, Nestlè, Enel, SEA – Servizi Aeroportuali; aziende del settore farmaceutico quali la Sandoz e la Novartis e del settore metalmeccanico come la veneta Corvallis. Non mancano poi importanti aziende sul piano finanziario come Cariparma e UBS (Unione di Banche Svizzere) Italia spa.

Il Family Audit è stato ideato dall’Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento ed è stato promosso su scala nazionale dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e il convegno di oggi è stato pensato come un momento di condivisione di best practices sul tema del work – life balance.

Le tavole rotonde sono state precedute dai saluti istituzionali di Valentina Aprea (assessore Regione Lombardia), che ha dichiarato: “Se finora la famiglia era un problema, ora si è trasformata in un’opportunità di crescita sociale ed economica. Il marchio investe nel business aziendale e nel miglioramento dello stile di vita dei lavoratori con risultati concreti in termini di minor assenteismo, migliore clima aziendale, maggiore produttività. La Regione ha già compiuto passi avanti e da 2 anni ha coinvolto 150 aziende con 7.000 dipendenti in una rete territoriale di conciliazione. I prossimi step saranno verso l’introduzione di nuove forme di flessibilità e contributi alle famiglie per servizi socio-assistenziali e trasporti".

Pubblicità
Pubblicità

L’assessora Sara Ferrari ha esordito dicendo: “La Provincia autonoma di Trento lo ha ideato su ispirazione del modello tedesco e adattato al suo territorio. Questa esperienza può essere adottata dall’Italia e lo dimostrano le 70 aziende nazionali che vi hanno già aderito. I dipendenti – ha proseguito – non sono solo soggetti da proteggere ma da valorizzare per far emergere il loro potenziale: l’augurio è che il marchio sia la chiave e volano di sviluppo economico sia per la collettività che per il privato. Individuare all’interno delle aziende elementi di crescita e valorizzazione è strategico e vi è la convinzione diffusa che questi strumenti siano utili però occorrono anche i risultati altrimenti non si regge l’assunto.

I costi: anche all’Onu nella precedente presentazione di marzo, abbiamo ribadito che questo strumento ha costi organizzativi interni all’azienda ma nient’altro. Genera un vantaggio importante all’impresa e può essere potenziato se esistono politiche pubbliche che lo valorizzano nell’economia locale (es. punteggi integrativi nei bandi pubblici). Siamo pionieri nel portare il paese verso la modernità, ma solo aumentando la massa critica con risultati sempre più significativi: voi siete i primi ad aver creduto nella valorizzazione delle aziende e dei loro dipendenti. E questa è la giusta strada per l’innovazione sociale ed economica”.

Luciano Malfer dell’Agenzia provinciale per la famiglia ha tracciato il percorso di nascita del marchio ponendo particolare attenzione: al riorientamento della cultura aziendale senza la necessità di interventi pubblici e al sistema premiante che deve riconoscere il marchio alle aziende con un sistema preferenziale e nella maggiorazione dei contributi.

“Il Family audit è uno strumento di management aziendale che può favorire le reti interaziendali, le piccole e grandi imprese – ha spiegato Malfer -. Il processo dura 3 anni e l’azienda è sostenuta dal consulente aziendale. I numeri: hanno aderito 183 aziende, di cui 70 nazionali, con un aiuto importante da parte del Dipartimento di Roma, 106.000 dipendenti coinvolti e sono distribuite in quasi tutto il territorio nazionale; 35% pubbliche e 65% grandi. Alcuni esempi di interventi di smart working in azienda: banca delle ore, flessibilità oraria, nidi aziendali, telelavoro e tanti altri. Risultati: minori giorni di malattia e di straordinari, minor assenteismo, migliore clima aziendale, fidelizzazione dei dipendenti e crescita della produttività: tradotti in minori costi del personale e risultati economici in crescita".

Anna Zattoni (direttore generale di Valore D) ha osservato la rete di aziende (40 con 500.000 dipendenti) che hanno aderito al Family audit in Italia. “Il punto di partenza è il valore e il welfare aziendale che ricade a benessere sia dell’azienda che del dipendente. Il Piano Family audit deve essere flessibile e cambiare nel tempo in base ai mutamenti aziendali (età media dei lavoratori, esigenze aziendali, ecc.). Meno 15% di assenze, meno 2% di congedo maternità e un risparmio di 3.000 ore in un solo giorno: sono alcuni dei risultati. Tra le policy vi sono: flessibilità oraria, gestione familiari a carico, congedi facoltativi di maternità e paternità, permessi per gestione dei carichi di cura. Le sfide da vincere ora sono migliorare questi dati: 47% occupazione femminile;1,3 numero medio di figli; 23% donne abbandonano il lavoro dopo il 1° figlio".

Gruppo Nestlé Italia, Enel SpA e ATM-Trasporti Spa hanno raccontato la loro esperienza di aziende già certificate con il Family Audit. Gianluigi Toia Gruppo Nestlé Italia, in particolare, ha portato l’esperienza triennale appena conclusa: “Il percorso obbliga ad essere coerenti nel lungo periodo con il coinvolgimento di dipendenti-sindacati-management e crea un percorso virtuoso nel lungo termine. Alcuni esempi: nella nostra azienda non ci sono più orari di lavoro e si registra solo la presenza per migliorare la responsabilità dei lavoratori, telelavoro, lavoro agile, mobilità sostenibile (contributo ai lavoratori per muoversi con mezzi pubblici). E’ uno strumento che nasce dal confronto concreto e quotidiano con le esigenze vere dell’azienda ed è un emblema di work life balance a tutto tondo sia per single che per famiglie".

La cooperativa Eureka, UBS Italia e SEA Aeroporti Spa hanno spiegato perché le loro aziende hanno deciso di aderire alla sperimentazione nazionale del Family Audit e quali obiettivi si aspettano di raggiungere con questo percorso. In particolare Barbara Spangaro (Responsabile Sviluppo Risorse Umane e Welfare SEA Aeroporti Spa) ha affermato: “la nostra azienda ha sempre dimostrato grande sensibilità ai temi della conciliazione famiglia-lavoro e grazie al marchio abbiamo introdotto misure fortemente innovative di welfare aziendale, ad esempio: la facoltà per le madri di prendere part time di 5 ore al giorno fino ai 5 anni del loro figlio, una campagna diffusa di ascolto delle esigenze dei lavoratori".
 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Teatro di Villazzano, al via la gara per rinnovare la gestione

Trento2 ore fa

Concessione A22, il presidente Fugatti: finanza di progetto unica alternativa alla gara

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Un incendio da domare e delle persone bloccate: a Cis la manovra (con inaugurazione della nuova autobotte e del gommone) dei Vigili del Fuoco

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

1920-2020(+2): la Banda Comunale di Tuenno festeggia 100 anni di storia

Trento3 ore fa

Coronavirus: 81 nuovi positivi, 54 pazienti ricoverati, di cui 3 in rianimazione

Bolzano3 ore fa

7.000 Scützen sfilano per il centro storico di San Martino in Passiria – IL VIDEO

Arte e Cultura3 ore fa

Finissage Depero New Depero: grande festa nel Giardino delle Sculture

Valsugana e Primiero3 ore fa

Follia in monopattino sulla statale 47 – IL VIDEO

Bolzano4 ore fa

Controllo dei passi: multato un centauro su tre

Vita & Famiglia4 ore fa

Pro Vita e Famiglia lancia l’allarme sulla Giornata sull’Omotransfobia: «Emergenza è fake news, no indottrinamento scuole»

Trento4 ore fa

Il 17 maggio si accende una luce sulle neurofibromatosi

Valsugana e Primiero4 ore fa

Lega Trentino: Mauro Piva e Aldo Chirico segretari di Borgo Valsugana e Levico Terme

Trento4 ore fa

Concerto di Vasco Rossi, ecco le vie e i parcheggi dove sarà vietata la sosta con rimozione forzata

Trento4 ore fa

Trentino Music Arena, Segnana: “Grande attenzione verso le persone con disabilità” in occasione del concerto di Vasco

Trento4 ore fa

Scomparsa del professor Onida, il ricordo della Provincia autonoma

Trento1 settimana fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 170 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Salgono ancora i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 107 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Balzo in avanti dei ricoveri

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Italia ed estero4 settimane fa

L’ultima gaffe di Joe Biden: stringe la mano ai fantasmi. Il mondo s’interroga sullo stato di salute del presidente Usa

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento4 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Spettacolo4 settimane fa

Lutto nel mondo dello spettacolo, è morta Catherine Spaak

Trento5 giorni fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza