Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Bruxelles, città ostaggio di un fuggitivo

Dramma scampato o farsa in pieno stile? Da sabato Bruxelles è teatro di uno spettacolo che promette di regalare altri colpi di scena. Grande protagonista: la paura. La paura di Salah Abdeslam, unico terrorista sopravvissuto agli attentati di Parigi, in fuga dalla polizia di mezza Europa e, forse, anche dagli uomini dell'Isis. Ma anche la paura di una città intera, prigioniera di una non ben meglio nota “minaccia imminente”.

Pubblicato

-

Dramma scampato o farsa in pieno stile? Da sabato Bruxelles è teatro di uno spettacolo che promette di regalare altri colpi di scena. Grande protagonista: la paura. La paura di Salah Abdeslam, unico terrorista sopravvissuto agli attentati di Parigi, in fuga dalla polizia di mezza Europa e, forse, anche dagli uomini dell’Isis. Ma anche la paura di una città intera, prigioniera di una non ben meglio nota “minaccia imminente”.

Il gatto con il topo. L’esercito belga dispiegato per le strade di Bruxelles contro, si dice, dieci terroristi pronti a scatenare l’inferno. Ma le forze di polizia belghe non riescono a giocare al gatto con il topo. Questi ratti sanno nascondersi bene nelle fognature di Molenbeek.

La paura è che si trasformino in lupi. La città è piena di potenziali bersagli. Basta fare una capatina di sabato a rue Neuve, via dello shopping, a pochi metri dal centro, ma anche dalla malfamata stazione di Gare du Nord, per rimanere imbottigliati in una fiumana umana dalla quale è difficile districarsi. Un branco di pecore indifese. Tutti potenziali bersagli da sacrificare a un dio crudele.

Pubblicità
Pubblicità

La notte più lunga. Tutto comincia la mattina di sabato, con la notizia che attentati simili a quelli che hanno colpito Parigi più di una settimana fa potrebbero sconvolgere la capitale belga durante il corso della giornata. La città, ancora addormentata, si sveglia con una lieve nevicata. La prima di quest’inverno. Uscire, non uscire? Mentre i centri commerciali chiudono uno a uno, all’ingresso dei supermercati si comincia a controllare sistematicamente chi entra. La sera, tutti a casa, propria o degli amici, a sdrammatizzare, ma anche con il pensiero fisso a ciò che potrebbe accadere e per fortuna non accade.

La notte dei gattini. La mattina seguente, la città si sveglia tirando un sospiro di sollievo. Si torna a vivere, timidamente, con i furgoncini che già a meta mattinata vendono le gaufres, i tipici dolci belgi, a coloro che sfidano la paura e, soprattutto il freddo, per fare una passeggiata nelle vie del centro. La giornata scorre tranquilla e colpisce di sorpresa la decisione di Charles Michel, premier belga, di tenere chiuse la metropolitana e, soprattutto, le scuole il giorno successivo. L’allerta resta massima, la tensione altissima. Poco prima delle 19, la Grand Place e l’hotel Radisson Blu, in centro, sono circondati dalla polizia e dalle forze speciali. Tra falsi allarmi e intere zone del centro chiuse dalla polizia, le operazioni anti-terrorismo terminano poco prima di mezzanotte. Diciannove le case perquisite a Bruxelles e dintorni, tre a Charleroi. Ventuno le persone arrestate tra domenica e lunedì. Diciassette di loro sono già state rilasciate.

Una nota di colore: durante la maxiretata, la polizia federale ha chiesto agli utenti dei social di non diffondere notizie in rete sui luoghi dei blitz antiterrorismo per evitare di aiutare involontariamente i terroristi. Detto fatto: gli utenti di Twitter hanno dispiegato un esercito di gattini sul social, pubblicando una marea di foto di felini che ha di fatto nascosto qualiasi altro tweet, facendo passare in secondo piano ogni notizia.

Pubblicità
Pubblicità

Cinquanta sfumature di giallo. Lunedì, mentre la viabilità limitata, a causa della metro ferma, e le scuole chiuse, tengono tanti a casa, le istituzioni europee tornano al lavoro, con i loro uffici regolarmente aperti. E con misure di sicurezza rafforzate: al Consiglio, lo stato di allerta è passato da giallo ad arancione, mentre al Parlamento si respira un clima da “cinquanta sfumature di giallo”. La giornata prosegue abbastanza tranquilla: Salah è ancora introvabile, una cintura esplosiva come quella con cui si sono fatti saltare i suoi amici è stata ritrovata nel pomeriggio in un cestino della spazzatura a Montrouge, la banlieue a sud di Parigi, dove il terrorista fu localizzato prima che i suoi due complici arrivassero con la Golf per riportarlo in Belgio.

Intanto, Charles Michel ha annunciato che il livello 4 di allerta per la regione di Bruxelles capitale sarà mantenuto “fino a lunedì prossimo” con valutazioni quotidiane. La minaccia è la stessa di ieri, ma, a “partire da mercoledì”, scuole e metropolitane riapriranno “progressivamente”.

La voglia di normalità si scontra contro un muro di domande senza risposta. Una su tutte: quali sono le informazioni che hanno spinto il governo belga a mantenere il massimo livello dall’allerta?

Lo spettacolo va avanti. Ogni atto assomiglia a quello precedente. Non trova pace l’instancabile orchestra di sirene della polizia.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza