Connect with us
Pubblicità

Trento

Stop ai conigli al cimitero: siamo di nuovo la città del concilio.

Pare che questa volta il problema dei conigli al cimitero di Trento sia definitivamente risolto. Quindi ora torniamo ad essere la città del concilio dopo che per quasi tre anni la nostra città è stata sbeffeggiata da tutto il resto d'Italia e ribattezzata la città del «coniglio».

Pubblicato

-

Pare che questa volta il problema dei conigli al cimitero di Trento sia definitivamente risolto. Quindi ora torniamo ad essere la città del concilio dopo che per quasi tre anni la nostra città è stata sbeffeggiata da tutto il resto d'Italia e ribattezzata la città del «coniglio».
 
L'assessore comunale all'ambiente Marika Ferrari in 3 mesi è venuta a capo ad un problema che il sindaco Andreatta non è riuscito a risolvere in 3 anni. «Alcune decisioni erano già state prese prima del mio insediamento dal comitato faunistico – ci spiega Marika Ferrari che non vuole altruisticamente prendersi tutto il merito – che aveva già deliberato che la cattura doveva essere fatta dai cacciatori».
 
Ma a Marika Ferrari va il merito di aver posizionato intorno al perimetro della ferrovia, posto da dove provengono i conigli,  delle reti appositamente interrate per circa 40 cm, rendendo quindi vani gli scavi che i conigli fanno per by passare il corridoio che porta al cimitero.  «Abbiamo notato che la rete della ferrovia era tutto bucata, – continua l'assessore comunale all' ambiente – e che quindi per i conigli era un ottimo corridoio ecologico, perchè zona frequentata solo dai treni che grazie al rumore avvisano anche del loro arrivo, e questo gli animaletti orecchiuti lo sapevano bene»
 
Dopo essere stati isolati nel cimitero, i cacciatori insieme ai guardiacaccia sono entrati in azione e in una decina di giorni con l'ausilio di apposite reti hanno catturato tutti i conigli che sono stati portati in fattorie didattiche e in alcune case di riposo dove saranno adoperati per scopi terapeutici.(pet-therapy)
 
«Abbiamo lavorato sopratutto sull'impermeabilità notturna del cimitero, infatti di giorno i cancelli devono rimanere aperti e sapendo che questi animali si muovono quasi sempre solo la notte. Sono state messe anche delle grandi reti sui cancelli principali, infatti abbiamo scoperto che molti di loro saltavano dentro il cimitero scavalcando con un salto i cancelli chiusi la notte». 
 
Che al cimitero non ci siano più conigli è confermato anche dall'incredibile numero che ora è visibile, specie la notte, nel prato del quartiere Le Albere, si parla infatti di centinaia di conigli che all'imbrunire non potendo più fare razzie fra le lapidi sono costretti a fermarsi sul prato intorno al Muse.  Anche i fiorai all’ingresso del cimitero confermano che di conigli non se ne vedono più. La colonia dei graziosi animaletti proveniente dalle «roste dell'Adige», dopo una battaglia durata circa tre anni è stata sconfitta. 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Arriva la Pasqua: ecco alcune facili ricette salate!
    Mentre si avvicina la Pasqua e l’Italia è ancora chiusa in casa a causa dell’emergenza sanitaria dettata dalla diffusione di Covid-19, cosa si può fare per passare il tempo? Se si è stufi di passare le giornate a pulire, studiare o guardare film, cosa c’è di meglio di preparare qualche piatto veloce e sfizioso? A […]
  • Gli oceani potrebbero tornare puliti in soli 30 anni
    Nonostante la grave crisi climatica mondiale che cerca soluzione e aiuto negli studi e nelle università di tutto il mondo, ogni tanto sembra che nella speranza di fare sempre meglio si stia imboccando la strada giusta. A confermarlo è un report condotto da un gruppo internazionale di ricercatori della King Abdullah Univeristy of Science and […]
  • Che Pasqua sarebbe senza la torta di carote?
    Conosciuta negli Stati Uniti come “Carrot Cake”, la torta di carote e noci è sicuramente uno di quei piatti che tuti dobbiamo assaggiare almeno una volta nella vita. E quale periodo può essere il più adatto, se non le vacanze di Pasqua? Adorata da grandi e piccini, in realtà, la torta di carote non ha […]
  • Dalla città al bosco: Gli incredibili benefici di vivere con la natura
    Nelle città le persone vivono in condizioni artificiali, più o meno distanti da tutto ciò che sarebbe ideale per loro, circondati da un paesaggio interamente costruito caratterizzato da luci, folla e rumore, in cui tutto richiede scelte, decisioni e velocità. Nonostante la vita urbana comporti in sé anche numerosi vantaggi, sempre più persone tendono ad […]
  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]

Categorie

di tendenza