Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Si vota in Turchia: ecco i partiti in lizza

La Turchia torna alle urne dopo che dalle elezioni politiche dello scorso 7 giugno non è uscita una maggioranza parlamentare in grado di governare.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La Turchia torna alle urne dopo che dalle elezioni politiche dello scorso 7 giugno non è uscita una maggioranza parlamentare in grado di governare.

Nonostante da allora il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, abbia avviato una serie di attacchi contro l’Isis e il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk), questa strategia non sembra aver influenzato in maniera tangibile le preferenze degli elettori, con i sondaggi che presentano una situazione quasi invariata rispetto a giugno.

Il parlamento turco ha 550 seggi. È necessario conquistarne almeno 276 per avere la maggioranza. Erdogan e il suo partito, però, vogliono molto di più: il loro obiettivo è arrivare a quota 367, numero di deputati necessario per approvare le modifiche costituzionali necessarie per continuare il cammino di avvicinamento all’Unione europea.

Pubblicità
Pubblicità

Sono quattro i partiti in lizza che dovrebbero riuscire a superare la soglia di sbarramento del 10%. Netto favorito è il partito islamico di Giustizia e Sviluppo (AKP) del presidente Erdogan. L’AKP è al governo dal 2002 e alle scorse elezioni è riuscito a prendere il 40% dei voti. Si tratta di un partito di ispirazione islamica, che combina un approccio liberale in economia con istanze conservatrici per quanto riguarda le politiche sociali. Obiettivo dichiarato dell’AKP è controllare i tre quarti dei seggi, anche attraverso l’alleanza con altri partiti, per avviare una riforma costituzionale che introduca il sistema presidenziale.

Potenziale alleato dell’AKP potrebbe essere il Partito del movimento nazionalista (MHP), schieramento di destra e ultranazionalista, che alle elezioni del 7 giugno è riuscito a centrare ben il 16,29% dei voti. Il MHP si è da sempre contraddistinto per l’opposizione ai negoziati di pace con i ribelli curdi del Pkk, recentemente interrotti dal governo. Tra i punti del programma elettorale: l’innalzamento del salario minimo, un maggiore supporto finanziario per pensionati e veterani e un abbassamento delle tasse sull’elettricità.

Primo partito di opposizione è invece il Partito repubblicano popolare (CHP), che vanta come fondatore nientemeno che Mustafa Kemal Ataturk, padre della Turchia modena. Il CHP è un partito socialdemocratico e laico, che ha incentrato la sua campagna sull’opposizione all’AKP, considerato irrimediabilmente corrotto. In giugno, il CHP ha raccolto il 24,96% dei voti.

Pubblicità
Pubblicità

Tutti gli occhi saranno puntati però sul Partito popolare democratico (HDP), filocurdo e guidato da Selahattin Demirtas. L’HDP è stato la sorpresa delle ultime consultazioni elettorali, dove è riuscito a prendere il 13,12% dei voti. Un vero e proprio sisma politico, che domani potrebbe di nuovo scuotere il Paese. Il carismatico Demirtas, infatti, non riscuote consensi solo tra la popolazione curda, ma anche tra una buona fetta degli oppositori di Erdogan.

Il Paese sta attraversando un periodo difficilissimo: alle prese con due milioni di profughi provenienti dai paesi vicini, la Turchia deve fare i conti con le limitazioni alla libertà di stampa e la censura dei social media imposte da Erdogan, lo stop alla crescita economica e gli ultimi attentati a Istanbul e Ankara.

Ora agli elettori tocca decidere se affrontare queste sfide mediante un governo di coalizione o conferendo un forte mandato all’AKP.

 

Pubblicità
rel="nofollow"Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Arte e Cultura6 minuti fa

Garantita l’apertura e la continuità dei musei trentini

Politica1 ora fa

Sondaggio Swg Mentana: crescono Fratelli d’Italia e PD, in calo Lega e Forza Italia

Spettacolo2 ore fa

Al Teatro Sociale arriva “Il Gruffalò” e fa registrare il tutto esaurito

Cani Gatti & C2 ore fa

Bobi è un cane da record: a 30 anni è il cane più anziano di sempre

Trento2 ore fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Musica2 ore fa

«Finché ce n’è», una storia d’amore in stile country: Lorenzo Lupo con la partecipazione di Bobby Solo

Trento3 ore fa

Not, sentenza del Consiglio di Stato. Fugatti: “Avanti con il percorso intrapreso”

Alto Garda e Ledro3 ore fa

Che impresa per Stefano Ghisolfi: l’atleta ha espugnato Excalibur 9B+

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Scossa di terremoto a Mori, in Vallagarina: immediate le segnalazioni sui social

Italia ed estero3 ore fa

Terremoto tra Turchia e Siria: quasi 5.000 i morti e oltre 13.000 i feriti, si cerca un italiano

Arte e Cultura4 ore fa

Si arricchisce il patrimonio del Mart: acquisito l’intero archivio di Piermario Ciani

Trento5 ore fa

Prima tappa a Lugano degli appuntamenti internazionali del Festival dell’Economia di Trento

Trento5 ore fa

Le cinque nuove sfide per le risorse umane nel 2023: se ne parla giovedì alle cantine Ferrari

Trento6 ore fa

Concessioni idroelettriche, Olivi (Pd): «Necessaria la proroga della legge»

Trento6 ore fa

Gender: la comunità Lgbtqia+ contro la legge per la libertà d’insegnamento

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza