Connect with us
Pubblicità

Trento

«Operazione Enigma»: la raffineria scoperta a Mori. Tutti i dettagli dell’operazione.

Ventuno arresti e perquisizioni sono in fase di esecuzione da parte del Nucleo della Polizia tributaria di Venezia in una operazione antidroga che coinvolge il Nord Italia e Albania.

Pubblicato

-

Ventuno arresti e perquisizioni sono in fase di esecuzione da parte del Nucleo della Polizia tributaria di Venezia in una operazione antidroga che coinvolge il Nord Italia e Albania.
 
Nel corso delle indagini è stato sequestrato un ingente quantitativo di stupefacente e scoperti siti dove veniva raffinata la droga. Le perquisizioni, a quanto si apprende, sono ancora in corso anche in Albania in collaborazione con la polizia locale.
 
La presunta organizzazione era strutturata in "cellule" e aveva affinato una complessa rete per la comunicazione interna. Le indagini tecniche hanno dimostrato una particolare abilità del gruppo criminale che faceva uso, per comunicare a distanza, di un codice alfanumerico periodicamente rinnovato. L'operazione è denominata "Enigma", dal nome di una macchina elettro-meccanica per cifrare e decifrare messaggi tra i criminali.
 
DUE FRATELLI A CAPO DELLA BANDA MILIONARIA – In particolare, grazie alla collaborazione con le Autorità albanesi si sta procedendo al sequestro, nel Paese delle Aquile, di diversi beni riconducibili ai vertici dell’organizzazione, individuati nei fratelli Hajri Altin ed Emiljan, due persone che erano perfettamente integrate nella comunità e con un lavoro fisso. Tra questi una villa di 3 piani e relative pertinenze, due autovetture di grossa cilindrata ed un lussuoso complesso immobiliare di oltre 10.000 metri quadrati, su cui sorgono un hotel, un edificio adibito ristorante – sala ricevimenti, una stazione di servizio, un’officina ed un’area adibita a parcheggio.
 
I "VIAGGI" DELLA DROGA – Fino ad oggi sono stati sequestrati 206 kg di eroina, 325 kg di marijuana, 450 kg. di sostanza da taglio, 5 autovetture e due laboratori per la lavorazione dello stupefacente situati in Roverchiara (VR) e Mori (TN) e arrestati nella flagranza 16 soggetti responsabili, a vario titolo, di traffico e cessione di droga. La droga, a bordo di autovetture e camion, giungeva in Veneto e Trentino Alto Adige, dove l’organizzazione disponeva di basi logistiche per la lavorazione ed il confezionamento. Successivamente, le partite di stupefacente venivano distribuite in Veneto, sulla piazza del capoluogo trentino, in Lombardia e Toscana.
 
L'ORGANIZZAZIONE CRIMINALE: LE CELLULE A NORDEST – Il sodalizio criminale, che era in grado di immettere sul mercato nazionale fino ad una tonnellata di eroina all’anno, aveva i propri vertici in Albania ed era articolato in una cellula di distribuzione e consegna dello stupefacente, stanziata a Trento; una seconda cellula ‘logistica’ a Trento, incaricata della raccolta del denaro contante e del suo trasferimento in Albania a mezzo corrieri a bordo di autovetture munite di doppio fondo o via aerea; un gruppo incaricato di accogliere, lavorare e distribuire i carichi di eroina, dislocato a Roverchiara (VR); una struttura criminale dislocata a Padova, che svolgeva il compito di collegamento tra i trafficanti locali ed i capi dell’organizzazione, nonché si occupava della distribuzione dello stupefacente e della raccolta denaro. Il denaro contante derivante dalla vendita della droga veniva inviato in Albania con dei corrieri, per essere impiegato nell’acquisto di nuovo stupefacente e nella realizzazione di investimenti immobiliari.
 
LA RAFFINERIA DI MORI – Nessuno ha mai sospettato nulla e non è mai stato testimone di nessun tipo di traffico nel paese. I due fratelli, residenti regolarmente a Mori e con un lavoro fisso erano insospettabili, come la raffineria che era dislocata a pochi metri dal centro storico. Le indagini hanno catturato l'attezione delle forze dell'ordine oltre 2 anni fa e da qual momento Mori è stata tenuta sotto stretto controllo fino al chiudersi della morsa finale. Tutta la droga prodotta nella raffineria di Mori era portata sulla piazza di Trento e in altre regioni vicine. A Trento era presente una ramificata organizzazione criminale fatta di soli albanesi divisa in due specifiche bande. La prima aveva l'incarico di smerciare droga tutti i giorni, la seconda invece di inviare i proventi derivanti subito in Albania. Si tratta di ingenti somme di denaro che per non dare nelll'occhio erano probabilmente divise in piccole cifre, da qui il grande lavoro giornaliero in tutte le agenzie che invano denaro negli stati dell'est.
 
Le indagini, cominciate alcuni anni fa con un monitoraggio dei mercati dello spaccio al minuto, hanno permesso via via di risalire la "filiera" di quella che è poi risultata essere una struttura criminale composta solo da albanesi articolata per "gruppi" che gestivano i diversi aspetti dell'importazione e dello smercio di droga, non ultimo quello dell'invio dei proventi – solo contanti attraverso viaggi in auto o aerei – nel Paese delle Aquile, sotto la direzione di "luogotenenti" che facevano riferimento diretto ai capi.
 
In conferenza stampa il procuratore aggiunto di Venezia, Adelchi D'Ippolito, ha sottolineato l'importanza della collaborazione con la polizia albanese, oltre alla partecipazione nelle indagini della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, l'Interpol, i Servizio centrale investigazione criminalità organizzata, per la riuscita di una operazione che ha definito «tra le più importanti degli ultimi anni».
 
La droga e gli strumenti sequestrati nelle raffinerie 
 
 
 
 

{facebookpopup}

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]

Categorie

di tendenza