Connect with us
Pubblicità

Trento

Incidenti contromano Trentino: sette morti nel 2015

Sette morti in sei mesi in Trentino (ma potrebbero salire a otto visto le condizioni disperate del guidatore della ford Fiesta colpevole dell'incidente sulla tangenziale) per incidenti causati da accessi contromano su un totale di diciotto in tutt'Italia. 260 incidenti in Italia solo nel 2015 per lo stesso motivo. Sono questi i drammatici numeri che devono far riflettere istituzioni e addetti ai lavori.  

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sette morti in sei mesi in Trentino (ma potrebbero salire a otto visto le condizioni disperate del guidatore della ford Fiesta colpevole dell'incidente sulla tangenziale) per incidenti causati da accessi contromano su un totale di diciotto in tutt'Italia. 260 incidenti in Italia solo nel 2015 per lo stesso motivo. Sono questi i drammatici numeri che devono far riflettere istituzioni e addetti ai lavori.  
 
Per il Trentino una lunga scia di sangue causata dalla disattenzione, dalla scarsa conoscenza del territorio, dall'età avanzata e anche dall'alcol. Negli occhi di tutti è ancora vivo il ricordo del 19 luglio, quando al Bus de Vela, sulla Gardesana orientale, una moto su cui viaggiavano Francesco Merz, 47 anni, e la moglie Laura Nardon, 46 anni, residenti a Cembra, si schianta contro la Suzuki Vitara guidata da Patrizia Benedetti, maestra di Cles, che stava salendo contromano. La coppia muore sul colpo, Patrizia Benedetti, l'assassina, viene trovata completamente ubriaca al volante e arrestata. 
 
Il 20 maggio ad Avio muoiono Otto Tomasoni, 90 anni, e Momcilo Zarkovic, serbo di 51 anni residente a Trento. Questa volta è il Tomasoni, che con il suo Toyota entra in Autostrada attorno alle 22 dal casello di Ala Avio e si schianta contro una Citroën C3, condotta da Zarkovic, che muore sul colpo. 
 
Ma cosa stanno facendo le istituzioni? Il più attivo sui questo versante è il Patt che in tempi non sospetti ha presentato una mozione, che è stata solo due settimane fa approvata dalla giunta provinciale. Il Patt nella mozione prende come riferimento la cartellonistica europea, grande e particolarmente evidente (vedi foto) che piazzata nei posti a rischio può elevare l'attenzione degli automobilisti meno attenti. «Certamente – afferma Lorenzo Baratter – non si potranno scongiurare tutti gli incidenti, ma certamente evitarne molti si».
 
Lo stesso capogruppo del Patt ha impegnato la giunta a fare un'urgente ricognizione dei punti pericolosi a «rischio» accesso e promuovere tutte le attività necessarie per posizionare una cartellonistica maggiormente incisiva e visibile. 
 
Ma in parallelo, l'indomani del tragico schianto al Bus de Vela, anche in consiglio comunale il gruppo del Patt aveva presentato la stessa mozione. Ora Alberto Pattini in una breve nota chiede al Sindaco Andreatta e all'assessore Italo Gilmozzi «cosa è stato fatto in questi 3 mesi. Altro non serve dopo l'ennesina strage» – riporta la nota.
 

Pubblicità
Pubblicità
PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero14 minuti fa

Emozione e commozione per i «10 anni di Aluray». Presenti oltre un centinaio di persone

Val di Non – Sole – Paganella17 minuti fa

Possibili sospensioni notturne nell’erogazione dell’acqua potabile a Fondo

Trento39 minuti fa

Futili motivi alla base dell’accoltellamento di Mattarello

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Fondo, Cavareno e Coredo: attivo fino alla fine di agosto il servizio medico per i turisti

Le ultime dal Web1 ora fa

Massimiliano Rosolino: “Chi non ride non vince”, la foto con la Marmolada sullo sfondo. Scoppia la polemica

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Marmolada: l’appello del fratello di Davide Miotti

Bolzano2 ore fa

Grave incidente in A22: si ribalta con l’auto e viene sbalzata fuori dal veicolo: una donna elitrasportata in ospedale

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: il numero di vittime riconosciute sale a 6

Trento3 ore fa

Coronavirus in Trentino: 751 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: trovati i resti della 10^ vittima

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Lupo e chiosco laghetto dei Poiani: le precisazioni del sindaco di Vallarsa

Ambiente Abitare4 ore fa

Allarme incendi, PEFC: tra siccità e temperature record, a rischio migliaia di ettari di bosco

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

La valle di Cembra e il Curling piangono Nino Pezzin

Valsugana e Primiero5 ore fa

Danza, musica e nuovi media: a Pergine Festival “Augmented me” di Mopstudio. In piazza Fruet, la restituzione di “Harvest”

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Alpe Cimbra: Degustando l’Oltresommo

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Stavano progettando un attentato, arrestati due Kosovari dell’ISIS a Rovereto

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

Trento3 settimane fa

Piazza santa Maria Maggiore: nascondono la droga sotto terra e nella Basilica – I VIDEO DEL DEGRADO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza